close
Blog-Cannabis

10 sbaglia a non impegnarsi nella cultura della cannabis

Ecco gli errori comuni di 10 per principianti e come evitarli

La coltivazione della cannabis è abbastanza semplice, anche per un principiante. Come ogni pianta, la marijuana ha bisogno di luce, terra e acqua. Tuttavia, a causa del divieto, coloro che vogliono coltivare in segreto, sono esposti a determinate condizioni che possono portare all'errore. In effetti, queste culture sono generalmente realizzate senza la luce del sole. Condizioni che devono essere rese perfette per una cultura ottimale. È quindi importante riconoscere gli errori comuni dei produttori iniziali. Dalla mancanza di discrezione all'irrigazione eccessiva, ecco gli errori più comuni di 10 da evitare.

1. motivazione

La crescita della cannabis richiede investimenti in lunghe ore e una pazienza infinita per ottenere un buon prodotto. Molti cicli che consacreranno il tempo e l'energia. Senza questo, otterremo un magro raccolto e di qualità inferiore. Scegli i tuoi obiettivi e investi con amore ed entusiasmo.

Condurre ricerche preliminari il prima possibile

2. Mancanza di discrezione

Il produttore principiante è entusiasta all'idea di implementare il loro mezzo di cultura. In generale, sarà tentato di diffondere la parola tra i loro amici, ma questo aumenterà notevolmente il rischio di esposizione. Rimanere in assoluta segretezza, sarà sufficiente limitare il più possibile il numero di persone che conoscono l'esistenza della pianta. Al di là dell'aspetto legale, la coltivazione della cannabis è un problema che dovrebbe attirare poca attenzione. Come ogni cultura, è personale e discreta.

Mancanza di discrezione ... Insuccesso

3. L'assenza di uno studio preliminare e orientamento

La maggior parte dei coltivatori non ha la fortuna di essere consultata da un veterano in crescita. Ma è ovvio che per iniziare, dovrà fare riferimento ad esso. Fai ricerche preliminari il prima possibile. Non accontentarti di un solo video informativo. Documentati, prendi appunti e ricevi consigli dai produttori più esperti.

Jorge Cervantez, il veterano della crescita. Il suo consiglio è disponibile in rete e su Blog-Cannabis

4. Utilizzare una qualità del terreno superiore

Un buon terriccio (in ogni fase della vita della pianta) avrà un impatto diretto sulla qualità del prodotto finale. Il processo di selezione è altrettanto importante della scelta di buoni semi. Ignorare un simile passo porterà alla diffusione di parassiti e altri fastidi nel suolo. Questo finirà nel fallimento totale della tua cultura.

per leggere come La cannabis provoca la neurogenesi
Il cattivo terreno attira "parassiti"

Il terreno deve essere in grado di drenare l'acqua correttamente. Per i migliori risultati, il pH della tua acqua dovrebbe essere mantenuto in 6.5 e 7.5 pH. Alcuni diranno anche che il terreno troppo acido porterà a favorire i maschi. Ma la maggior parte degli esperti non è d'accordo su questa affermazione. Ad ogni modo, non lasciare che il terreno acido e tanto meno i parassiti rovinino il tuo raccolto.

5. La mancanza di attenzione ai dettagli

"Il diavolo è nei dettagli". In piena crescita le tue piante ti daranno molte indicazioni sulla loro salute. Guarda attentamente tutte le foglie, mantienile in salute. Niente buchi, niente strappi e niente insetti. Dovrai tagliarli ma anche tenerli alla luce. Garantire una buona distribuzione della chioma (il livello superiore del fogliame).

Fogliame e luminosità uniformi

Se manca la luminosità, utilizzare i riflettori, un materiale riflettente o una fonte di luce aggiuntiva. L'illuminazione non uniforme e degradata influenzerà negativamente la qualità e la quantità della produzione.

6. Mancanza di familiarità con lo sforzo

Alcuni ceppi di cannabis possono richiedere altri metodi, vedere un trattamento speciale. È importante assicurarsi che i tuoi semi provengano da una buona banca del seme. La buona reputazione del seme e quindi la sua qualità ti porteranno sicuramente a utilizzare un metodo specifico e riconosciuto.

Nel caso di un ceppo terrestre (ad esempio l'Himalayan Kumaoni) dovrai adattare il tuo ambiente alla tua pianta ...

Mentre l'acquisizione di un seme di origine "dubbia" potrebbe portare il principiante a considerare i rischi inutili. In effetti, un seme non certificato può provenire da qualsiasi tipo di coltura e la sua configurazione non sarà certamente conosciuta dal principiante.

7. spruzzare

Irrigazione eccessiva è la causa più comune di fallimenti colturali. Infatti, troppa acqua saturerà la terra e la muffa crescerà. Alla fine, le radici marciranno sul posto e la pianta inizierà ad appassire. Quindi, non "succhiare" la tua pianta! Innaffia il terreno un po ', e assicurati che sia asciutto quando la prossima annaffiatura. L'asciugatura del terreno deve essere annotata nelle ore successive.

per leggere come Sogni di "killer" di cannabis?
Piante salvate da "affogare"

8. impazienza

Le piante medicinali di cannabis devono essere raccolte al momento giusto e con precisione. Sii paziente e attendi fino a quando la fase di fioritura è terminata e quindi ottimale. In effetti, per alcuni ceppi di cannabis, sembrerà molto allettante raccogliere nei momenti in cui la tua pianta è splendente. E soprattutto nel caso della cannabis medica, la "resa" sarà interessante prima della sua scadenza.

Non farti ingannare dal "verde" ...

Non fraintendetemi, le informazioni fornite dal vostro agricoltore sono accurate e devono essere scrupolosamente rispettate.

9. Un ambiente stimolante per le piante

Come tutti gli animali, anche le piante sono sensibili all'ambiente in cui crescono. Oltre il ciclo di luce e oscurità, che deve essere rispettato di minuto in minuto; dovrai mantenere una temperatura costante. Migliora l'atmosfera in cui la tua pianta si evolve. Alcuni ti parleranno di abbracci, musica; la cosa principale è che la tua pianta vive in un'atmosfera di gioia e amore ... sii "in comunicazione" con la tua pianta ei frutti saranno sempre meglio ^^

Sii gentile con le piante ...

10. Uso di talee

Non possiamo ripeterlo abbastanza "fare tagli". Le talee sono un ottimo modo per preservare la genetica della pianta. Inoltre, un taglio è efficace in termini di crescita e resa. Tuttavia, talee può avere malattie genetiche e la stessa suscettibilità (ai parassiti) come pianta madre. Quando i tuoi semi sono affidabili e la crescita sta andando bene, non esitare a tagliare la pianta "buona".

Fermati, clona i genitori affidabili

E a causa di ciò, controllerai praticamente ogni aspetto della tua pianta.

tag: Agricoltura / GrowNotiziePiantagioneErbaccia