close
Medico e Parafarmaceutico

La cannabis medica "ruba" miliardi alle case farmaceutiche

Blog-Cannabis

La cannabis medica sta per "cannibalizzare" l'industria farmaceutica

L'espansione della filiale della cannabis medica negli Stati Uniti causerà a 4 miliardi di dollari l'anno in danni alle case farmaceutiche statunitensi. Secondo un nuovo rapporto pubblicato questo mese. I profitti delle case farmaceutiche sono già influenzati dalla vendita di determinati farmaci. Come antidolorifici, pillole per lo stress post-traumatico, sonniferi, pillole anti-ansia, pillole per l'epilessia e effetti collaterali della chemioterapia. Tutta quella cannabis può sostituire ...

La marijuana medica è il grande sostituto

Gli studi pubblicati negli ultimi anni hanno ripetutamente dimostrato che la cannabis medica riduce l'uso di antidolorifici e vari farmaci da prescrizione di decine di percento.

Oggi, già più che gli stati 20 hanno già approvato il trattamento medico della cannabis. Soprattutto per le persone che soffrono di varie malattie e problemi di salute. Un nuovo rapporto pubblicato questo mese mostra che un'analoga autorizzazione all'uso della cannabis medica in tutti gli stati degli Stati Uniti può portare a enormi perdite per le aziende farmaceutiche.

I dati

Secondo questo rapporto, pubblicato da Nuova frontiera (una società specializzata nella raccolta e controllo dei dati nel campo della cannabis), l'industria della cannabis medica dovrebbe "Ruba" più di 4 miliardi di dollari ogni anno, alle aziende farmaceutiche.

La cannabis medica è diventata "High Tech"

Le rapporto, condotto dall'Università della Georgia, alla luce dell'epidemia di oppioidi negli Stati Uniti, ha esaminato in che modo la cannabis medica inciderà sui profitti delle aziende farmaceutiche. Oltre a vari farmaci per trattare vari problemi di salute. Questi dati americani sulla marijuana medica sono stati usati negli ultimi anni.

per leggere come L'erba durante la gravidanza
La crisi degli oppioidi letteralmente devasta gli Stati Uniti

Secondo i risultati, la ricerca precedente ha dimostrato in 2013 che la cannabis medica ha salvato molti pazienti negli Stati Uniti. Gli Stati Uniti che confermano il costo di 165 200 000 $, investito in cannabis medica. Cosa costituirebbe a Riduzione di 11% del consumo totale di droghe danza ciò che paga.

Big Pharma, una goccia di 11% da prevedere

I ricercatori convalidano sempre più applicazioni medicinali di cannabis

I ricercatori stanno contando sul calo di 11% nell'acquisto di farmaci a livello nazionale. E non solo negli Stati in cui è approvata la cannabis medica. Secondo un calcolo basato questa volta su un elenco di malattie 9, cannabis medica sta dimostrando del tutto efficace: il dolore cronico, disturbo post-traumatico da stress (PTSD), disturbi del sonno, ansia, epilessia, dolore neuropatologico, sindrome di Tourette, glaucoma e nausea e vomito da chemioterapia.

Le aziende farmaceutiche sono sempre più interessate alla cannabis

Si stima che le vendite di cannabis medica aumenteranno nel trattamento di queste malattie. Che ammonta a 40 miliardi all'anno (Through Stati Uniti) in 2016. E a 44 miliardi all'anno in previsione di 2019. Se la cannabis sostituisce 11% di tutte le medicine citate vale a dire più di 4 miliardi per ogni malattia e un totale di $ 18,5 miliardi fino a 2019. (4,41 miliardi in 2016, 4,55 miliardi in 2017, 4,7 miliardi in 2018 e 4.56 miliardi 2019).

Una "goccia d'acqua" nell'oceano

Tuttavia, e nonostante l'importo astronomico, sembra che non sia molto facile per le case farmaceutiche ... Soprattutto per quelli, le cui vendite totali per tutti i farmaci e i servizi ammontano a 425 miliardi nel 2015

"Gli Stati Uniti lo sono 35% del mercato farmaceutico globale. E quest'area di attività è il più grande mercato della droga nel mondo. Questa è una parte importante dell'economia statunitense ", ha dichiarato recentemente l'amministratore delegato e fondatore di New Frontier. "L'effetto della cannabis medica sembra essere" una goccia nell'oceano "per l'intera industria farmaceutica", ha aggiunto.

Nei paesi in cui è approvata la cannabis medica, ci sono prove di una diminuzione dell'uso di 11% di medicinali prescrizione. E se la cannabis viene approvata in tutti gli Stati Uniti, inizieremo a vedere la cannabis medica come un prodotto alternativo o complementare ai farmaci.

"Tuttavia, quando i numeri girano in questo settore del settore, i mercati considerati particolarmente redditizi per le aziende farmaceutiche, possono sperare in importanti implicazioni future. "

Esempio con Pfizer

Le aziende possono essere compromesse sopra ogni altra cosa, questo è il caso della compagnia farmaceutica Pfizer. Attualmente si concentra su farmaci che affrontano problemi di salute come l'epilessia, il glaucoma, la depressione, l'ansia e l'ictus.

La società, che ha vinto in 2016, 52,8 miliardi grazie alle vendite di medicinali. Così, può ancora assorbire il danno causato dalla cannabis medica ... questo mezzo miliardo di dollari all'anno, secondo il rapporto. La cannabis medica è appena all'inizio, eppure le case farmaceutiche stanno già tremando ...

per leggere come Trump vuole la fine del bando federale sulla cannabis

Scopri di più sulle aziende farmaceutiche che affrontano la cannabis medica

La cannabis medica "ruba" miliardi alle case farmaceutiche
5 (100%) 2 voti
tag: dispensarioÉtudeNotizieterapeuticoTraitement

Iscriviti alla Newsletter

Trova tutte le notizie gratuitamente

copyright © Newsletter | BLOG-CANNABIS