close
Blog-Cannabis

Il cervello cambia responsabile per i munchies identificati in un nuovo studio

Utilizzando uno studio sugli animali, i ricercatori della Washington State University hanno identificato come la cannabis innesca un ormone (la grelina) che causa la fame Hanno determinato come l'ormone interviene nel cervello durante le voglie (munchies).

Il cervello cambia responsabile dei munchies (voglie)

Una nuovo studio dal titolo "Indagine sui controlli neuroendocrini del comportamento alimentare indotto dalla cannabis"Recentemente è stato presentato al Food Behaviour Center di Bonita Springs, in Florida.

Ratti di laboratorio hanno ricevuto dosi di vapori di cannabis. I ricercatori hanno menzionato un ormone specifico, la grelina, che viene rilasciata quando lo stomaco è vuoto. Quando i ratti di laboratorio sono stati esposti a dosi di cannabis misurate, hanno attivato aspinta della grelina'.

Hanno anche notato che la cannabis provoca cambiamenti nella piccola area dell'ipotalamo responsabile della rilevazione della grelina. Poi i ratti hanno ricevuto un medicinale per prevenire l'aumento della grelina, la fame si è fermata.

per leggere come Le diverse resine di cannabis
La grelina (Ghrelin) è un ormone digerente che stimola l'appetito. Inoltre, il suo tasso aumenta prima dei pasti e diminuisce man mano che lo stomaco si riempie.

Prevedibilmente, il tetraidrocannabinolo (THC) rimane la molecola più attiva che induce l'appetito. (Alcuni studi affermano che ceppi ad alto tasso cannabidiolo (CBD) aumentare l'appetito).

Il team spera di chiarire l'operazione delle "voglie". "Sappiamo tutti che l'uso di cannabis influenza l'appetito. Ma fino a poco tempo fa non abbiamo capito bene come e perché ", dice Jon Davis, Ph.D. - ricercatore presso il Dipartimento di Fisiologia Integrativa e Neuroscienze dello Stato di Washington.

"Studiando l'esposizione alla materia vegetale di cannabis, la forma più consumata, troviamo eventi genetici e fisiologici nel corpo che consentono alla cannabis di cambiare comportamento alimentare".

La cannabis tratta i disturbi alimentari comuni

Per decenni, le persone hanno usato la cannabis per combattere l'anoressia indotta da malattia, o la sindrome da deperimento comune tra le persone che vivono con l'HIV / AIDS o il cancro. Inoltre, altre ricerche ci dicono come la cannabis potrebbe essere usata per trattare disturbi alimentari comuni come la bulimia o l'anoressia. Così i ricercatori sperano che questi risultati aprano la strada ai trattamenti di cannabis. Soprattutto per una terapia contro la perdita di appetito fisico e psicologico.

per leggere come L'erba influisce su come cammini

Pertanto, i risultati aiutano a chiarire cosa fa la cannabis per il metabolismo del corpo:

"Abbiamo scoperto che l'esposizione alla cannabis ha causato pasti più piccoli più frequentemente", ha detto Davis. "Ma c'è un ritardo prima che abbia effetto".

Studi sulla cannabis medica nelle neuroscienze

tag: ÉtudeNeuroscienzeTHC