Oops! Sembra che ha fatto è stato disattivato Javascript. In modo per voi di vedere questa pagina in quanto è destinato ad apparire, ti chiediamo di fatto si prega di riattivare il Javascript!
close
Medico e Parafarmaceutico

Concentrazioni di cannabinoidi nel latte materno

Nuovo studio sull'allattamento al seno e sui livelli di cannabinoidi nel latte materno

Negli Stati Uniti, la cannabis aumenta nelle donne incinte e l'erba viene spesso utilizzata durante l'allattamento. In un nuovo studio, apprendiamo che il THC rimane nel latte materno sei giorni dopo il suo consumo ... Cannamommy, un gruppo che difende le madri che consumano cannabis, reagisce alle notizie.

Allattamento al seno e cannabis

Con la legalizzazione della cannabis in diversi stati degli Stati Uniti, sono necessarie informazioni sulla potenziale esposizione del bambino al THC. Pertanto, l'obiettivo di questo studio è quantificare i cannabinoidi nel latte umano dopo l'uso di cannabis.

Lo studio è stato pubblicato lunedì 27 August 2018 nella recensione Pediatria. Le donne 50 che hanno riferito di aver usato cannabis, hanno fornito campioni di latte materno Il latte della mamma, un laboratorio di ricerca sul latte materno dell'Università della California a San Diego. Quindi, le donne hanno compilato un questionario contenente informazioni sulla loro conso durante i giorni 14 precedenti la distribuzione dei campioni.

L'analisi dei campioni ha mostrato la presenza di THC in 34 o 63% di campioni 54. Inoltre, cinque dei campioni, 9%, aveva livelli rilevabili di CBD. Al contrario, il THC è stato rilevato nei campioni fino a sei giorni dopo il consumo ha riferito la cannabis.

"Non è chiaro a questo punto se ciò significa che un certo livello - o qualsiasi livello - di questi metaboliti può influenzare negativamente lo sviluppo del bambino". Christina Chambers, autrice principale dello studio presso l'Università della California, San Diego, e ricercatrice del Dipartimento di Pediatria dell'UCSD e dell'ospedale pediatrico Rady, ha dichiarato Christina Chambers.

Chambers chiede ulteriori ricerche sull'effetto che i cannabinoidi possono avere su un feto in via di sviluppo. Il suo team sta pianificando più lavoro per studiare l'esposizione al THC nei bambini.

Cannamommy

CannaMommy affronta il tabù dell'uso di cannabis durante la gravidanza

Kelley Bruce è il fondatore di Cannamommychi difende le madri che scelgono medicine naturali, come la cannabis ... Dice:

"Penso che sia importante che si verifichino questi tipi di studi. Ma è anche importante ricordare che noi ancora non capisco cosa sia un livello "nocivo" di THC. Questo studio, sebbene molto interessante, lascia molte domande sul tavolo. Dobbiamo davvero affrontare questo problema e consentire finanziamenti per la ricerca in questo settore. Spero di vedere più studi con campioni più grandi. "

In assenza di dati definitivi sul rischio o la sicurezza dell'esposizione al latte materno infantile, l'American Academy of Pediatrics e il Congresso statunitense di ostetrici e ginecologi consigliano di scoraggiare l'uso di marijuana durante l'allattamento.

Trova gli ultimi studi sulla cannabis medica

Concentrazioni di cannabinoidi nel latte materno
5 (100%) 2 voti
tag: ÉtudeMedicinaTHC
fr French?
X

Iscriviti alla Newsletter

Trova tutte le notizie gratuitamente

copyright © Newsletter | BLOG-CANNABIS