Oops! Sembra che ha fatto è stato disattivato Javascript. In modo per voi di vedere questa pagina in quanto è destinato ad apparire, ti chiediamo di fatto si prega di riattivare il Javascript!
close
salute

Il CBD può contrastare i sintomi della psicosi

Il CBD può resettare il cervello per contrastare i sintomi della psicosi

Il cannabidiolo (CBD) continua ad attirare l'attenzione come potenziale trattamento per disturbi e malattie che vanno dall'epilessia al cancro. Ora, un nuovo studio di imaging cerebrale suggerisce che una singola dose di CBD può ridurre i sintomi della psicosi "ripristinando" l'attività in tre aree del cervello. Se può essere replicato, lo studio offre la prima spiegazione basata sull'evidenza di come il CBD agisce nel cervello per contrastare la psicosi. Questo con risultati che potrebbero aiutare a generare nuovi trattamenti.

psicosi

La psicosi non è una singola condizione o disturbo. Ma piuttosto un sintomo di altri disturbi caratterizzati da un distacco della realtà. Vedere, ascoltare o credere cose che non sono reali, comprese allucinazioni, è tipico di un episodio psicotico. Le cause esatte della psicosi non sono note. Ma pensiamo che sia innescato dal malattia mentale, trauma, Dipendenza e lo stress estremo.

Anche la mancanza di sonno può scatenare un episodio psicotico.

Sebbene la psicosi sia il più delle volte associata alla schizofrenia. Ma, in realtà colpisce una parte molto più ampia della popolazione. Secondo il National Institute of Mental Health, almeno 100 000 persone all'anno stanno vivendo il loro primo episodio di psicosi negli Stati Uniti.

Lo studio

Lo studio è stato pubblicato nel JAMA Psichiatria. Include partecipanti 33 che hanno avuto sintomi psicotici. Un gruppo più piccolo di partecipanti sani è servito da gruppo di controllo. La metà del gruppo di psicosi ha ricevuto una dose orale di 600 mg di CBD (una dose che era "precedentemente efficace nella psicosi consolidata" secondo lo studio).

L'altra metà ha ricevuto una capsula placebo identica. Il gruppo di controllo non ha ricevuto alcun farmaco. Poi abbiamo chiesto a tutti i partecipanti di svolgere un compito di memoria progettato per coinvolgere tre aree del cervello. Settori connessi alla comparsa di psicosi (in particolare nello striato, la corteccia temporale mediale e mesencefalo), mentre il loro cervello è stata esaminata per mezzo di uno scanner fMRI.

Risultati

Gli scanner hanno mostrato un'attività anormale nel cervello dei partecipanti con sintomi. Questo rispetto al gruppo di controllo sano - che era previsto. Ma il cervello di coloro che hanno assunto una dose di CBD ha mostrato anormalità meno gravi rispetto al cervello di coloro che hanno assunto un placebo. Il che suggerisce che il composto CBD "reset"Attività anormale in aree chiave del cervello.

"I risultati hanno iniziato a svelare i meccanismi cerebrali di un nuovo farmaco che funziona in modo completamente diverso da antipsicotici tradizionali", ha detto il piombo studio autore Dr Sagnik Bhattacharyya dell'Istituto di Psichiatria, Psicologia e neuroscienze al King's College di Londra.

Tuttavia, lo studio aveva dei limiti. I fattori potrebbero influenzare il risultato, come ad esempio:

"I rapidi cambiamenti nella perfusione cerebrale che si verificano con una singola dose di farmaci psicoattivi". In altre parole, potrebbero aver assistito a un effetto a breve termine che non durerà. Citazione dallo studio: "Non è noto se gli effetti della CBD persisteranno dopo un trattamento a lungo termine."

Test su larga scala

Il prossimo passo, già in corso, è uno studio su larga scala sugli umani. Questo è per replicare gli stessi risultati e determinare se il CBD è un trattamento praticabile. In caso di successo, il farmaco sarebbe immediatamente differenziato da altri farmaci sul mercato. Alcuni dei farmaci più comuni hanno gravi effetti collaterali. Compresi tremori muscolari e sedazione eccessiva.

I neurolettici sono tra i farmaci più pericolosi mai usati in medicina.

"C'è un bisogno urgente di cure sicure per i giovani a rischio di psicosi", aggiunge il dott. Bhattacharyya. "Uno dei principali benefici del cannabidiolo è che è sicuro e sembra molto ben tollerato. Il che lo rende, in un certo senso, un trattamento ideale.

CBD come trattamento per i disturbi del cervello

Lo studio rappresenta un altro passo avanti per il CBD come trattamento per i disturbi del cervello. All'inizio di quest'anno, la FDA statunitense ha approvato il primo farmaco costituito da CBD per il trattamento di forme gravi di epilessia.

I membri di questo gruppo di ricerca hanno condotto uno studio precedente che mostra che la CBD sembra contrastare gli effetti del tetraidrocannabinolo (THC). Si dice che il THC sia correlato all'insorgenza della psicosi in alcuni utenti e sembra imitare gli aspetti Psicosi nel cervello ... Se il CBD sta dimostrando di essere un antipsicotico efficaci, questi risultati metterà in evidenza un altro paradosso evidente di una pianta che la scienza sta appena cominciando a capire.

Per saperne di più sulle proprietà antispicotiche del CBD

Il CBD può contrastare i sintomi della psicosi
4 (80%) 4 voti
tag: psichiatriaTraitement
fr French?
X

Iscriviti alla Newsletter

Trova tutte le notizie gratuitamente

copyright © Newsletter | BLOG-CANNABIS