close
Affari

Il primo simposio per investitori a Hong Kong

Le compagnie globali di cannabis sono arrivate ad Hong Kong con il proprio forum per gli investitori e hanno chiesto alle autorità locali di legalizzare l'uso medicinale della cannabis.

Le Simposio per investitori sulla cannabis (a CannaTech) si svolge a Kowloon, con biglietti per un importo di 1 000 $ US. Hong Kong attrae 200 imprenditori e investitori che cercano di investire in mercati in cui l'uso di cannabis è legale. Ma le autorità hanno rapidamente messo fine a questa idea, dicendo che non c'era un mercato in città per questa "droga", anche per scopi medici

CannaTech in Honk Kong

Saul Kaye, fondatore e CEO di iCAN Israel Cannabis è uno degli organizzatori dell'evento. Dichiara di aver scritto ai funzionari di Hong Kong alcune settimane fa per spiegare lo scopo del simposio e li ha invitati. Ma il suo invito fu respinto in maniera massiccia, senza che nessuno sapesse chi erano le autorità interessate ...

"La cannabis non è una droga. È una medicina eccellente ed è naturale. Abbiamo davvero iniziato a rivoluzionare il modo in cui pensiamo alla cannabis ", afferma Kaye.

Un forum sotto stretta sorveglianza

Prima dell'inizio del forum, gli organizzatori hanno dichiarato ai partecipanti che non sarebbe consentito l'uso di cannabis. Il traffico di cannabis in città è punibile con una pena massima diergastolo... mentre per il suo possesso o il semplice atto di inalare la sostanza, può costare fino a sette anni di reclusione.

In effetti, la cannabis è considerata una droga pericolosa a Hong Kong.

La posta ha contattato l'ufficio di sicurezza, la polizia e le autorità doganali. Ma nessuno di loro sapeva di un invito a partecipare all'evento. Tuttavia, la polizia ha avvertito che chiunque vendesse cannabis a Hong Kong (anche al di fuori della città ...) avrebbe commesso un crimine, mentre le autorità doganali hanno dichiarato che avrebbero monitorato da vicino qualsiasi attività del Cannatech e prenderebbe pronta azione se necessario.

Tuttavia, Saul Kaye risponde: "Volevamo che le autorità locali fossero nella stanza - vogliamo aiutarli a ottenere una migliore regolamentazione - e vogliamo aiutarli a capire che questo non è illegale. Perché, non è un mercato nero. "

Il signor Kaye ha aggiunto che il commercio di cannabis in Canada valeva la pena 100 miliardi . E sperava di attirare investimenti cinesi in questi progetti. Tuttavia, la polizia di Hong Kong ha avvertito sul suo sito web che i consumatori di cannabis a lungo termine potrebbero soffrire di disturbi endocrini, congiuntivite, bronchite e malattie legate al fumo ...

Richiamo delle circostanze

Il professor William Chui Chui Chun-ming, presidente della Society of Hospital Pharmacists, ha affermato che la cannabis ha un valore medicinale negli anni 60 come farmaco analgesico o anti-vomito.

"Essere una cura naturale non significa che non sia dannoso", ha detto Chui. "Sebbene possa alleviare il dolore e l'ansia, provoca molti effetti collaterali come aumento della frequenza cardiaca e influenza sul cervello. Inoltre, è anche avvincente. "

L'Office of Food and Health ha dichiarato che l'autorità non è in grado di commentare la questione ...

Il primo simposio per investitori a Hong Kong
5 (100%) 3 voti
tag: AffariAsia
fr French?
X

Iscriviti alla Newsletter

Trova tutte le notizie gratuitamente

copyright © Newsletter | BLOG-CANNABIS