Oops! Sembra che ha fatto è stato disattivato Javascript. In modo per voi di vedere questa pagina in quanto è destinato ad apparire, ti chiediamo di fatto si prega di riattivare il Javascript!
close
légalisation

Corea del Sud: primo passo della legalizzazione per uso medico

Grand premiere in Estremo Oriente: la Corea del Sud ha approvato la cannabis medicinale

In concorrenza con Thailandia e Malesia, la Corea del Sud ha vinto la sua prima battaglia la scorsa settimana approvando l'uso della cannabis per scopi medici. Tuttavia, è un formato abbastanza limitato che include solo prodotti contenenti poco THC. I certificati saranno concessi con parsimonia.

La Corea del Sud produce annualmente 14 migliaia di tonnellate di cannabis industriale ed è uno dei primi cinque produttori di fibra di canapa insieme a Paesi Bassi, Cile, Francia e Cina. Nonostante il suo importante ruolo di produttore, la cannabis rimane illegale nel paese.

A gennaio 2018 , il Partito Democratico della Corea del Sud ha introdotto un disegno di legge per consentire l'uso della cannabis. Questo progetto è stato approvato questa 23 novembre dall'Assemblea nazionale del paese ha votato a favore della modifica della legge sulla gestione dei narcotici per aprire la strada a dosaggi non psicoattive e prescrizioni incorniciate. La cannabis medica sarà ancora strettamente limitato, ma l'approvazione della legge da parte del governo centrale è visto come un potenziale punto di svolta nel modo in cui il farmaco è visto in società tradizionalmente conservatrici e in un paese dove molti pensavano che sarebbe stato il l'ultimo ad approvare qualsiasi uso di cannabis, anche se per il momento è solo con un basso dosaggio di THC.

Come funzionerà?

Per ricevere la cannabis medica, i pazienti dovranno contattare il Centro per i farmaci orfani della Corea, un ente governativo creato per facilitare l'accesso dei pazienti a medicinali rari nel paese. L'approvazione sarebbe concessa caso per caso. I pazienti dovranno anche ricevere una prescrizione da un medico.

Legge della Corea del Sud cannabis ha superato un ostacolo importante nel mese di luglio, quando ha ottenuto il sostegno del Ministero della sicurezza degli alimenti e farmaci, che ha detto nel momento in cui essa permetterebbe quattro trattamento Epidiolex, Marinol, Cesamet e Sativex per il trattamento di malattie come l'epilessia, i sintomi dell'HIV / AIDS e gli effetti dei trattamenti contro il cancro.

Il ministero ha detto che una serie di leggi saranno modificate e approvate in una sessione dell'Assemblea nazionale che amplierà le opzioni di trattamento per i pazienti con malattie rare.

Un certo numero di altri paesi, tra cui la Thailandia e la Malesia, combatterono per unirsi a Israele come primo paese asiatico a consentire la cannabis per scopi medici.

"La legalizzazione della cannabis medica da parte della Corea del Sud, anche se sarà strettamente controllata con una limitata selezione di prodotti, rappresenta una svolta significativa per l'industria globale della cannabis"

ha detto Vijay Sappani, CEO dell'azienda canadese Ela Capita, una società di venture capital con sede a Toronto che esplora i mercati emergenti della cannabis.

"L'importanza che la Corea sia il primo paese dell'Asia orientale a consentire la cannabis medica a livello federale non dovrebbe essere sottovalutata. Ora, si tratta di quando altri paesi asiatici seguiranno la Corea del Sud ... "

Più interessante, dal momento che lo stato coreano non è un firmatario della Convenzione ONU sugli stupefacenti, anche la cannabis "ordinaria" non è tecnicamente considerata una droga pericolosa o proibita.

Corea del Sud: primo passo della legalizzazione per uso medico
5 (100%) 2 voti
tag: Asialegge
GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!