Oops! Sembra che ha fatto è stato disattivato Javascript. In modo per voi di vedere questa pagina in quanto è destinato ad apparire, ti chiediamo di fatto si prega di riattivare il Javascript!
close
Affari

Il produttore di sigarette Altria sembra destinato ad entrare nel mercato della cannabis.

Il produttore di sigarette Marlboro Altria Group Inc. (MO.N) è in trattative con il produttore canadese di cannabis Cronos Group Inc. (CRON.TO) per un possibile investimento, ha detto Cronos lunedì.

L'annuncio è stato fatto dopo Reuters Lunedì ha annunciato che Altria è in trattative per acquisire Cronos, in quanto il gigante del tabacco cerca di diversificare le proprie attività oltre i fumatori tradizionali. Altria Group è desideroso di trovare un modo per crescere man mano che i tassi di fumo diminuiscono. La compagnia sembra pronta ad entrare nel mercato della cannabis. L'amministratore delegato Howard Willard, che è subentrato ad Altria lo scorso maggio, è chiaramente alla ricerca di modi per superare il costante calo dei tassi di fumo.

Quest'anno, il Canada ha legalizzato l'uso ricreativo della marijuana ed è considerato un terreno di prova per i coltivatori di marijuana che prevedono di espandersi a livello globale man mano che un numero maggiore di paesi segue. Il Canada ha legalizzato la marijuana per uso ricreativo in ottobre - il primo del gruppo dei sette paesi a farlo - dando alle aziende un vasto terreno di prova. Sebbene la cannabis sia ancora illegale a livello federale negli Stati Uniti, molti stati hanno adottato misure per legalizzarlo.

L'industria statunitense è sulla buona strada per generare entrate 11 2018 in XNUMX, ha affermato Arcview Market Research e BDS Analytics in un rapporto pubblicato all'inizio di quest'anno. Mentre più stati si muovono verso la legalizzazione, il mercato americano della cannabis potrebbe raggiungere 75 miliardi di dollari da 2030, secondo una stima di Cowen & Co.

Cronos ha dichiarato che non è stato raggiunto alcun accordo su una transazione, aggiungendo che non vi era alcuna garanzia che tali discussioni portassero ad un investimento o ad altre operazioni che coinvolgessero le società. L'acquisizione di Cronos, la quarta più grande compagnia di cannabis in Canada basata sulla valutazione del mercato, darebbe ad Altria un mezzo per entrare nella crescente industria della marijuana. Sarebbe anche la prima incursione di una grande compagnia di tabacco nella zona. L'industria dell'alcol ha già iniziato a investire nella cannabis, e le aziende che sono "le più a rischio di sostituzione" - come le compagnie del tabacco - dovrebbero seguirne l'esempio.

Altria, la società madre di Philip Morris USA, non ha risposto alle richieste di commento.

Le azioni di Cronos quotate sul Nasdaq hanno chiuso lunedì su 11% 10,17 $, dando all'azienda un valore di mercato di circa 1,8 miliardi. Le azioni di Altria hanno chiuso il 1,64% a 55,73 $ alla Borsa di New York lunedì. Le azioni della società canadese sono salite al 9,2% alla fine del giorno di negoziazione successivo all'annuncio.

Un accordo segnerà una delle più importanti associazioni tra il tabacco e il florido ma instabile settore della marijuana, che ha attratto l'interesse di varie grandi aziende di consumo che monitorano il settore per minacce dirompenti e potenziali prodotti in rapida crescita.

A giugno, l'Imperial Brands Plc (IMB.L) con sede a Londra ha preso una partecipazione segreta in Oxford Cannabinoid. Constellation Brands Inc. ha annunciato un investimento di $ 3,8 miliardi in Canopy Growth Corp. (WEED.TO) ad agosto, mentre Coca-Cola Co (KO.N) ha dichiarato a settembre che stava monitorando il potenziale di alleanze potrebbe aiutarlo a sviluppare prodotti contenenti cannabinoidi.

Cronos rappresenterebbe un investimento significativo nella cannabis per Altria, con un valore di mercato di 1,8 miliardi. Con sede a Toronto, l'azienda opera in cinque continenti e ha una capacità produttiva canadese di chilogrammi 40 000 all'anno. Ha una joint venture con il rivenditore americano di cannabis MedMen Enterprises Inc. per sviluppare prodotti e aprire negozi in tutto il Canada. Ha inoltre stipulato una partnership con Ginkgo Bioworks Inc. per l'ingegneria genetica dei cannabinoidi.

Il gruppo statunitense, indebolito dal calo del mercato delle sigarette, come la sua controparte Philip Morris International, che commercializza i suoi marchi nel resto del mondo. Entrambi i gruppi sono inoltre ostacolati dal ritardo al decollo di iQos, il sistema del tabacco da riscaldare inventato dal PMI, a priori meno dannoso per la salute ...

"Iqos lavora in Francia e le vendite sono in aumento, anche se il mercato è ancora agli inizi", afferma Jeanne Pollès, presidente di Philip Morris France. Carlo Allegri / REUTERS

"Il gruppo di Cronos è impegnato a diventare un leader in questo settore, che può trasformare la percezione della cannabis e degli elevates, responsabile, l'esperienza del consumatore", affermano le due società.

Altria non intende smettere di usare la cannabis. Secondo il Wall Street Journal, la compagnia del tabacco è in discussione per prendere una quota in Juul Labs, Leader americano della sigaretta elettronica, che ha appena lanciato in Francia.

Il produttore di sigarette Altria sembra destinato ad entrare nel mercato della cannabis.
5 (100%) 3 voti
tag: AffariBorsatabacco
GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!