close
légalisation

Luce verde per coltivare cannabis ad alto contenuto di THC in Nuova Zelanda

ROBIN THOMSON PHOTO: GISBORNE HERALD
Blog-Cannabis

In che modo la cannabis dà alla comunità māori di Ruatoria la possibilità di ridefinire se stessa?

Dopo aver coltivato varietà di canapa da 2016, la prima licenza di coltivazione medicinale rilasciata a una compagnia di cannabis è stata concessa a Hikurangi dal Ministero della Salute della Nuova Zelanda.

In un luogo dove il tasso di disoccupazione è elevato, la comunità di Ruatoria è lieta di offrire il primo corso legale di cannabis nel paese.

La compagnia è stata autorizzata importare in Nuova Zelanda alcuni dei primi ceppi di cannabis THC con le nuove regole di biosicurezza del paese.

16 nuove varietà di cannabis, tutte per scopi medici.

Fino al mese scorso, il Ministero delle industrie primarie non poteva autorizzare l'importazione di ceppi di cannabis ad alto tenore di THC in Nuova Zelanda perché le norme per l'importazione di semi di cannabis si applicavano solo alle varietà di canapa. basso contenuto.

Le cultivar comprendono cinque varietà con alto contenuto di THC. Altre sette sono varietà di basso grado e quattro hanno alti livelli di CBD.

"Siamo molto lieti di ricevere questo elenco ampliato di varietà per le nostre attività di ricerca e allevamento", ha affermato Manu Caddy, direttore generale della società. Ecco perché è importante avere una grande diversità di materiale vegetale nella nostra banca dei geni mentre andiamo avanti nel programma di allevamento, poi nella ricerca e, infine, nella produzione, i nostri fito-scienziati dicono che la genetica è molto importante. "

Hikurangi impiega persone 20, tra cui un team di scienziati con esperienza in ingegneria orticola e agronomia, biologia molecolare, biochimica, formulazione e produzione farmaceutica.

per leggere come L'erba albina

I funzionari del Ministero della Salute e del MIP hanno lavorato insieme per aggiornare i regolamenti sulle importazioni in modo da riflettere i nuovi requisiti del settore e, una volta informati dei cambiamenti, Hikurangi ha immediatamente presentato una domanda per modificare i regolamenti sulle importazioni. la sua licenza per coprire ceppi ad alto rendimento.

"Ultimamente, abbiamo visto ilIl governo thailandese approva la cannabis medicaFilippine, Malesia e Corea del Sud stanno cambiando rapidamente e altri paesi si stanno trasferendo, ha detto.

È importante per la nostra azienda sviluppare relazioni a lungo termine con partner fidati in Asia ".

Cos'è Charas e come farlo?

La cannabis proviene dalle regioni himalayane e le comunità indigene usano ancora la cannabis per la medicina tradizionale.

Hikurangi ha collaborato con ricercatori in Nepal e India per aiutare le comunità di coltivazione di cannabis a caratterizzare, proteggere e commercializzare ceppi delle razze terrestri nella loro regione.

"Nel tempo, speriamo di aggiungere un po 'di questa originale genetica alle colture coltivate in Nuova Zelanda", ha detto Caddy. "E stiamo espandendo i nostri rapporti di ricerca con università e partner commerciali in tutta l'Asia, dal Giappone, dalla Cina e dalla Cambogia all'Afghanistan e dall'Europa dell'Est ai paesi di seta.

Paradosso medico in India

"Siamo molto entusiasti della rete globale di comunità indigene che stiamo costruendo con gruppi tribali che coltivano cannabis nel Nord e nel Sud America, in Africa e ora in Asia".

Durante il suo viaggio, Mr. Caddy incontrerà compagnie tailandesi, indiane, cinesi, giapponesi, mongole e cambogiane per discutere di opportunità commerciali per semi di cannabis, medicinali e prodotti naturali per la salute.

tag: geneticoneozelandesePiantagionetensione