close
Blog-Cannabis

La cannabis può aiutare a trattare il glaucoma o altre condizioni oculari?

Il glaucoma è una delle ragioni fornite per l'uso di cannabis per scopi medici.

I risultati della ricerca effettuata gli anni 1970 dimostrare che il THC può ridurre la pressione intraoculare, un fattore chiave nel glaucoma. Tuttavia, l'uso di colliri contenenti THC o composti correlati è stato studiato, ma non è stato possibile formulare un collirio in grado di introdurre il farmaco nell'occhio in concentrazione sufficiente per essere efficace . Le prime segnalazioni di questo tipo suscitarono molto interesse perché all'epoca i farmaci convenzionali per il glaucoma causavano una serie di effetti collaterali indesiderati. Ma, come vedremo in seguito, altri trattamenti per questo disturbo hanno oscurato le medicine alla canapa. Le terapie di pressione intraoculare convenzionali superano i cannabinoidi e la prossima generazione di farmaci per il glaucoma dovrebbe trattare la malattia più direttamente o addirittura invertire il suo corso.

Dopo la cataratta, il glaucoma è una delle principali cause di cecità nel mondo, che colpisce più di 60 milioni di persone. La sua forma più comune, il Glaucoma primario ad angolo aperto (GPAO), è una malattia in evoluzione lenta che distrugge le cellule della retina dell'occhio e degrada il nervo ottico. Queste perdite restringono il campo visivo, che alla fine scompare, così come la vista del paziente.

Fattori di rischio 3

I ricercatori non hanno ancora imparato cosa scateni la POAG, ma hanno identificato tre fattori che espongono le persone al rischio di sviluppare la malattia: età, razza e alta pressione intraoculare. Ad esempio e secondo le statistiche: 1% delle persone di età 60 soffre di POAG, mentre più di 9% di persone su 80 sono già infetti.

Il terzo fattore di rischio, una pressione intraoculare elevata, deriva dall'ostruzione del flusso del fluido che aiuta l'occhio a mantenere la sua forma rigida. Normalmente, questo fluido chiaro, chiamato umore acqueo, circola tra la parte anteriore della lente e il retro della cornea. Nelle persone con un'elevata pressione intraoculare, il flusso di fluido dalla camera anteriore dell'occhio si restringe, determinando un accumulo di pressione come l'acqua dietro una diga. L'aumento della pressione nell'occhio contribuisce al glaucoma riducendo il flusso di sostanze nutritive al nervo ottico, dicono gli scienziati. Poiché l'alta pressione intraoculare è l'unico rischio significativo di glaucoma che può essere controllato, la maggior parte dei trattamenti fino ad oggi sono stati progettati per ridurlo. Sfortunatamente, la riduzione della pressione intraoculare non sempre si ferma o addirittura rallenta la progressione del glaucoma alla cecità.

per leggere come Evoluzione del programma medico a New York e Minnesota

Opinione mista di esperti

La cannabis e i derivati ​​attualmente disponibili come il CBD non sono necessariamente un trattamento adeguato per il glaucoma o per qualsiasi condizione dell'occhio. Per trattare il glaucoma, la pressione oculare deve essere supportata 24 ore su 24. La cannabis non è un trattamento pratico per un uso costante. Sono necessarie ulteriori ricerche sugli esatti effetti della cannabis e dei composti di cannabis sulla pressione oculare e sul glaucoma.

Il mese scorso, uno studio ha mostrato che il CBD sembrava aumentare la pressione all'interno dell'occhio del mouse, suggerendo che l'uso di questa sostanza nel trattamento del glaucoma potrebbe effettivamente peggiorare la malattia.

L 'American Academy of Ophthalmology sconsigliamo la cannabis per il trattamento del glaucoma. ilAmerican Glaucoma Society e Canadian Ophthalmological Society d'accordo.

Nei dettagli

I farmaci possono alterare la pressione intraoculare agendo sui diversi percorsi di circolazione dell'umore acqueo. La rete trabecolare, una maglia di tessuto connettivo e cellule, è un importante percorso di flusso. Il liquido scorre attraverso questo tessuto, in un piccolo canale e fuori dagli occhi, dove si unisce al flusso sanguigno. Farmaci come adrenalina o dipevefrina agiscono modificando la forma di alcune cellule, che migliora la circolazione nella rete trabecolare. Pilocarpina, un altro tipo di farmaco riduce il muscolo che controlla la forma della rete trabecolare, che facilita il passaggio del liquido, mentre timololo, un altro tipo di farmaco, ostacolando la produzione di liquido attraverso l'epitelio ciliare. Altri farmaci, come apraclonidina e brimonidina, riducono anche la quantità di fluido prodotto. Infine, un altro tipo di farmaco simula la produzione di agenti che facilitano il passaggio dell'umore acqueo dell'occhio.

Esistono anche opzioni chirurgiche per il controllo della pressione intraoculare elevata. La rete trabecolare può essere tagliata al laser, che consente al fluido di uscire più facilmente. In alternativa, un chirurgo può rimuovere un pezzo di parete dell'occhio e consentire al fluido di fluire sotto la congiuntiva. I medici possono anche inserire minuscoli tubi di drenaggio, simili a quelli usati per i problemi dell'orecchio medio, nell'occhio per consentire il drenaggio dei liquidi agli strati esterni dell'occhio. Infine, laser, calore o freddo possono essere utilizzati per distruggere l'epitelio ciliare, che secerne l'umore acqueo.

TABELLA Trattamenti per il glaucoma

Classe di drogaEsempiIn che modo questo riduce la IOP
Beta-2 agonisti adrenergiciepinefrina dipivinaFacilita il flusso attraverso la rete trabecolare
Antagonisti del recettore Adrenergico Beta-2timololo betaxololoRimuove la produzione di fluido acquoso
Agonisti colinergicipilocarpinaFacilita il flusso attraverso la rete trabecolare
Agonisti del recettore adrenergico alfa-2brimonidina di aproclonidinaRiduce la produzione di liquido acquoso
Inibitori dell'anidrasi carbonicaacetazolamide dorzolamideRiduce la produzione di liquido acquoso
Prostaglandina-F 2a analoghilatanoprost unoprostoneAiuta a drenare il liquido in eccesso
ChirurgieIn che modo questo riduce la IOP
Modifica laser del trabecolatoMigliora il flusso attraverso la mesh
Inserimento del tubo di scaricoAiuta a drenare il liquido in eccesso
Distruzione dell'epitelio ciliareRiduce la produzione di liquidi
per leggere come Una medicina contro il cancro al cervello

Alcuni cannabinoidi riducono la pressione intraoculare

Diversi studi clinici hanno dimostrato che alcuni cannabinoidi riducono la pressione intraoculare (IOP) e la maggior parte dei farmaci per il glaucoma convenzionale. Questo è vero che i cannabinoidi sono somministrati per via orale, per via endovenosa o per inalazione, ma non se applicati direttamente agli occhi.

Nella maggior parte delle prove, una singola dose di cannabis ha mantenuto questo effetto per tre o quattro ore. Inoltre, una riduzione della pressione sanguigna può ridurre il flusso sanguigno al nervo ottico, annullando i benefici della riduzione della PIO.

È possibile che la ricerca futura possa rivelare un effetto terapeutico per i cannabinoidi isolati diversi dal THC o produrre analoghi sintetici dei cannabinoidi che durano più a lungo e hanno meno effetti collaterali. Ma l'area di ricerca più promettente per il trattamento del glaucoma si trova nello sviluppo di terapie che possono proteggere o salvare il nervo ottico da danni o che possono ripristinarne l'afflusso di sangue. Esistono prove che un composto sintetico di tipo cannabinoide noto come HU-211 ha proprietà di protezione dai nervi, sebbene non riduca la IOP. HU-211 è chimicamente simile al THC, ma non si trova nella pianta di marijuana e non si lega al recettore cellulare delle cellule cerebrali come THC attivo.

La cosa importante del glaucoma è che:

La più grande associazione di oftalmologi e chirurghi del mondo non approva la cannabis oi suoi derivati ​​come trattamento per il glaucoma. Non auto-medicare per cercare di trattare il glaucoma. Puoi perdere la vista se non hai un trattamento affidabile ed efficace per il glaucoma. Molti trattamenti attuali ed efficaci per il glaucoma sono più affidabili e più sicuri della cannabis. Se hai il glaucoma, dovresti seguire il consiglio del tuo oftalmologo per ottenere il trattamento giusto per te.

FONTE: NCBI et GLAUCOMATODAY

Leggi anche: INFLUENZA DI CANNABIS SULLA VISIONE

tag: malattiaRicercaTHCTraitement