close
legalizzazione

I ritardi delle Nazioni Unite votano sulla cannabis

Blog-Cannabis

È stato progettato, l'ONU si rifiuta di onorare i suoi impegni

Non sorprende che la Commissione delle Nazioni Unite sugli stupefacenti (CND) non voterà le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità sulla cannabis nella sua prossima riunione, la 7 di Vienna.

Questo annuncio non è sorprendente vedere consueti considerazioni raccomandazioni del gennaio 24, che erano attesi a dicembre e anch'essi ritardati. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha raccomandato la rimozione della cannabis dal quarto programma (quello per le sostanze considerate più pericolose come l'eroina e la cocaina) della Convenzione 1961 sulla droga e che il principio THC attivo viene rimosso dalla convenzione 1971 e classificato nella prima tabella dell'allegato 1961, semplificando così la classificazione della cannabis.

Secondo i risultati della riunione "inter-sessione" della CND, il 24 di febbraio, pubblicato su blog, il comitato di esperti sulla dipendenza da droghe (ECDD) "ha valutato quattro Fentanyls e cinque cannabinoidi sintetici. Riguardo alla revisione della cannabis, l'ECDD ha fatto diverse raccomandazioni, tra cui dronabinol e coloranti, tra gli altri. "

La CND ha avuto l'opportunità di votare sulla riprogrammazione del dronabinol dalla proposta originale dell'OMS per 2012. Dronabinol è un nome comune per il farmaco venduto con i nomi commerciali Marinol e Syndros. Le capsule contengono uno dei composti psicoattivi trovati nella cannabis e sono considerati "abusivi" ai sensi dell'Allegato III del Controlled Substances Act degli Stati Uniti. Dronabinol è prescritto come stimolante dell'appetito, allevia l'apnea del sonno ed è un antiemetico. È approvato dalla FDA come sicuro ed efficace per l'anoressia indotta dall'HIV / AIDS e dalla nausea e dal vomito causati dalla chemioterapia.

Corpo del mondo arcaico

Secondo i media Giornaliera della marijuana quotidiana la proposta, formulata dal comitato di esperti sulla dipendenza dalla tossicodipendenza dell'Organizzazione mondiale della sanità, potrebbe avere un impatto significativo sulla cannabis medica mondiale e sull'industria della canapa, se adottata.

Questa opinione non è necessariamente precisa, dato che gli Stati membri delle Nazioni Unite come il Canada e l'Uruguay hanno già pienamente legalizzato, indipendentemente dalla posizione dell'OMS in questo senso. Alcuni paesi coraggiosi stanno progredendo più velocemente di quanto il corpo arcaico del mondo possa raggiungere una conclusione o il CND raggiunga il consenso.

per leggere come
Il Parlamento dell'Illinois approva la cannabis medica per gli studenti

Raccomandazioni per quanto riguarda la rinegoziazione di cannabis sono state inviate agli Stati membri alla fine di gennaio, invece di essere annunciato in occasione della sessione 61e della CND a Vienna, che avrebbe dato loro almeno tre mesi di tempo per rivedere le proposte prima del voto alla seduta di marzo.

La proposta di riclassificare la cannabis era prevista da tutti coloro che hanno combattuto per anni per regolamentare la produzione, il consumo e il commercio della pianta e dei suoi derivati. il fatto che l'annuncio sia stato ritardato di alcuni mesi probabilmente non consentirà un dibattito nella prossima sessione della Commissione ONU sulle droghe, che si terrà nella seconda metà di marzo, ma segna un chiaro desiderio di riformare l'OMS e mettere gli Stati sotto la responsabilità di rispondere alle regole necessarie.

Voto collettivo rinviato

Molti degli Stati membri 53 della CND hanno richiesto un tempo supplementare per l'esame delle raccomandazioni: Giappone, che punisce i consumatori di cannabis con le stesse dure pene degli utenti di eroina, Stati Uniti, dove la marijuana per scopi medici è legale negli stati 34 e l'uso ricreativo è legale in 11, ilGermania, dove l'erba per uso medico è già disponibile nelle farmacie tedesche, anche se spesso sono scarse. Rappresentanti del Norvegia e daUruguay ha sottolineato l'importanza di non ritardare il voto senza concordare una specifica data futura.

Per Russia : Riteniamo necessario un ulteriore dialogo su questo tema. Accogliamo con favore la partecipazione dei membri dell'OMS e dell'ECSD nelle sessioni della CND. Ci vorrà più tempo per preparare questa discussione. A questo punto, ci poniamo la seguente domanda: molti paesi usano la cannabis e le sue componenti mediche e questi sono prodotti su scala industriale, quali sono i limiti attuali dato il programma attuale?

per leggere come
L'erba sta diventando più costosa nel mondo

Finora, non sappiamo comeItalia, chi è già stato riclassificato la cannabis in 2014, risponderà, e quali sono le priorità del governo in termini di politiche e lotta contro la droga.

Dalla parte di altre nazioni

In generale, vediamo che le nazioni sono pronte e motivate a fare progressi, ha detto il Nigeria.

Ironicamente, il Venezuela attende con impazienza il dibattito ministeriale e intraprenderà azioni decisive per migliorare il sistema internazionale di controllo delle droghe in armonia con i diritti umani. Ribadiamo le basi del risultato della nostra comprensione: responsabilità condivisa e condivisa, rispetto della salute, istruzione e diritti umani, approccio interdisciplinare, ricerca di elementi comuni e flessibilità, sovranità degli Stati membri e non conformità interferenze.

secondo Turchia: siamo tra i paesi che hanno presentato una risoluzione. Per quanto riguarda i precursori, secondo l'International Narcotics Control Board (INCB), vi è un problema crescente, riteniamo che dovremmo mantenere questo problema nell'agenda della CND e trovare metodi nuovi ed efficaci e terremo consultazioni informali con risoluzioni interessate ".

In effetti, la Commissione delle Nazioni Unite sugli stupefacenti non ha bisogno di votare. Gli Stati membri partecipanti possono, infatti, procrastinare indefinitamente la cannabis, come hanno fatto con la raccomandazione dell'OMS di riclassificare il dronabinol.
Anche se probabilmente non avrebbe fatto molta differenza, dal momento che il voto sul dronabinol sembra essere stato posticipato all'infinito ...

Forse gli stati membri dovrebbero continuare a progredire individualmente, seguendo l'esempio dell'Uruguay e del Canada, piuttosto che rimanere pigramente passivamente pontificati e riporre le loro speranze in un voto collettivo costantemente rinviato .

Raccomandazione per abolire i reati di narcotici

Una nuovo documento di posizione dell'ONU Invita gli Stati membri a porre fine alla criminalizzazione dei tossicodipendenti, ad adottare politiche basate sulle scienze ea concentrarsi sul trattamento e sulla riduzione del danno concentrandosi sulla salute pubblica e gli utenti.

tag: ancora galleggianteEuropaleggeOMSDelle Nazioni Unitesorprendente