close
légalisation

L'Alaska legalizza il consumo sociale nei negozi specializzati

Blog-Cannabis

I club di cannabis per uso sociale appaiono in Alaska

Entrando nei club di degustazione di Denver e negli affumicati di San Francisco, l'Alaska diventerà il primo stato a offrire una licenza clinica specifica per il consumo sociale deliberato.

A partire dal mese di aprile 11, i proprietari di cliniche abilitate potranno richiedere una "specializzazione per l'uso in loco" per creare aree destinate ai fumatori dove i clienti potranno fumare cannabis. L'area sarà separata dallo spazio di vendita, il che significa che probabilmente ci saranno patii o salotti all'aperto dove è possibile fumare all'esterno, i due spazi dovranno essere separati da una partizione

Tenente Governatore Kevin Meyer

L'Alaska può essere l'ultima frontiera negli Stati Uniti, ma quando si tratta di regolamentazione della cannabis, lo Stato 49e sta aprendo nuovi orizzonti. Mercoledì, il vicegovernatore Kevin Meyer ha approvato un piano per legalizzare l'uso della cannabis sociale in cliniche autorizzate dallo stato: il primo del suo genere nel crescente panorama legale della cannabis negli Stati Uniti.

Secondo il giornale Juneau Empirela nuova legge sull'uso sociale consentirà alle cliniche di richiedere un permesso aggiuntivo per convertire uno spazio adiacente in una sala di cannabis, dove residenti e turisti possono accendere il loro giunto dopo l'acquisto.

per leggere come Quale scenario per la Francia?

Le nuove regole sul consumo sociale entreranno in vigore in Alaska ad aprile 11, ma non prenotate ancora il vostro viaggio 420 nella tundra ghiacciata, poiché gli esperti del settore prevedono un periodo di licenza significativo che potrebbe ritardare il processo il prima possibile questa estate

"Quando queste regole entreranno in vigore, l'Alaska sarà il primo stato a finalizzare e approvare norme a livello statale per il consumo in loco. Ci aspettiamo che altri paesi seguano l'esempio in un futuro non troppo lontano ", ha dichiarato Erik Altieri, direttore esecutivo di NORML, in un comunicato stampa. "Abilitare il consumo sociale è commercialmente ragionevole, specialmente per gli stati con un grande numero di turisti che altrimenti non hanno spazio per consumare legalmente, ma ha anche una componente significativa della giustizia. sociale.

Negli 48 Least Developed States, solo pochi Stati hanno approvato qualsiasi regolamento sul consumo sociale. Gli elettori in Denver hanno adottato l'iniziativa 300 in 2016 per consentire l'apertura di vape room, coffee lounge e sala giochi con prodotti commestibili derivati ​​dalla cannabis. Fumatori da Colorado ancora non riesco a fumare in privato. in California, i comuni locali hanno anche il controllo dei saloni di cannabis, aree fumatori di cliniche sanitarie San Francisco essendo l'unico hotspot per il consumo sociale nella Golden State, mentre West Hollywood si sta attualmente sforzando di fare una reputazione simile in Social.

Alcune cliniche in California consentono ai clienti di consumare gli acquisti in loco in conformità con la politica locale di San Francisco, che consentiva l'uso medico al momento, che è consentito quasi ovunque. A Denver, le aziende possono richiedere un permesso e proporre lo spray.

per leggere come Le promesse infrante di Justin Trudeau

Per l'Alaska: la licenza "on-site consumption" sarà sotto il controllo del pannello di controllo dello stato, ogni negozio dovrà fornire un piano di sicurezza, standard di ventilazione, una porta o una terrazza esterna sicura che separa lo spazio commerciale lo spettacolo del consumatore.

"Oltre ad essere un modello di test per il resto degli Stati Uniti, cercheremo anche di farlo per noi stessi", ha dichiarato recentemente Cary Carrigan, direttore esecutivo dell'Alaska Marijuana Industry Association. "Ci sono molte cose che dipendono da questo."

Fonte : Merryjane

tag: 420AlaskaConsumodispensariolegge