close
Medico e Parafarmaceutico

I recettori CB2R regolano il cuore della cicatrizzazione della cornea

Blog-Cannabis

Un nuovo studio rivela che i recettori CB2R regolano il cuore della cicatrizzazione della cornea

Secondo uno studio pubblicato di recentei recettori cannabinoidi regolerebbero le lesioni corneali e migliorerebbero le varie fasi di guarigione, specialmente nei casi di lesioni all'epitelio corneale.

Disturbi di cicatrici corneali

Per definizione, la cornea è una sottile membrana trasparente e fragile che copre la pupilla e l'iride. Eventuali lesioni, sia superficiali che profonde, possono causare infezioni e / o scarsa guarigione, che può essere tanto la prognosi visiva.

La cicatrizzazione corneale è un fenomeno complesso che coinvolge più attori cellulari e molecolari. Nel corso degli anni, oltre alla chirurgia refrattaria, le cicatrici corneali sono diventate il tema principale degli oftalmologi.

Dalla parte del nostro sistema endocannabinoide

I recettori cannabinoidi CB2R hanno mostrato effetti benefici nella guarigione di una ferita nell'occhio: l'epitelio. Infatti, lo studio ha esaminato il ruolo dei recettori CB2R nella guarigione delle ferite della cornea attraverso una ferita osservata nei topi. La stessa osservazione è stata fatta su una cornea bovina.

per leggere come
I ceppi di cannabis stimolano l'appetito

Sembra che i recettori CB2 non modifichino la proliferazione delle cellule epiteliali. I recettori CB2 agiscono come mediatori della chemorepulsion nelle cellule epiteliali della cornea. Tuttavia, si osserva che in caso di mutazione genetica del recettore CB2, ostacola la guarigione della ferita.

Differenza tra THC e CBD

In sintesi

  • I recettori CB2 funzionali dei cannabinoidi sono sovraregolati in caso di danno epiteliale corneale.
  • La delezione del recettore CB2 ostacola la guarigione della ferita.
  • I recettori CB2 fungono da mediatori della chemorepulsion nelle cellule epiteliali corneali.
  • I recettori CB2 non alterano la proliferazione delle cellule epiteliali

I risultati dello studio suggeriscono che i recettori cannabinoidi CB2 svolgono un ruolo di primo piano nel processo di guarigione della ferita attraverso chemorepulsion.

tag: ÉtudemalattiaSistema endocannabinoide