close
salute

Nel Regno Unito, il National Institute of Health and Care si oppone a Sativex

Blog-Cannabis

NICE e NHS sfidano Sativex e raccomandano ulteriori ricerche sui cannabinoidi

Per trattare la spasticità nelle persone con sclerosi multipla un progetto di orientamento pubblicato dal National Institute for Health and Care Excellence (NICE) e dal National Health Service (NHS) del Regno Unito chiede ulteriori ricerche sulla cannabis medica per sclerosi multipla e altre malattie.

Per motivi legati alla sua redditività, NICE raccomanda inoltre di non prescrivere Sativex come trattamento per la spasticità, la rigidità muscolare e l'esagerazione del riflesso osteotendineo. spasticità essendo un allungamento rapido di un muscolo che causa la sua contrazione riflessa troppo facilmente nelle persone con SM.

I direttive del Council on Cannabis Medicines, che sarà pubblicato a breve su 4 a novembre, seguirà il riclassificazione di questi prodotti l'anno scorso per consentirne l'uso da parte di pazienti le cui esigenze cliniche non possono essere soddisfatte da farmaci approvati.

La valutazione si è concentrata sull'efficacia clinica e sul rapporto costo-efficacia della maggior parte dei prodotti a base di cannabis, incluso Sativex (di GW Pharmaceuticals). L'istituto ha anche preso in considerazione trattamenti per la nausea e il vomito dovuti a chemioterapia, dolore cronico ed epilessia grave resistente al trattamento.

Otto raccomandazioni separate per ulteriori ricerche sono stati formulati per tutte le indicazioni e i prodotti coperti, che, secondo NICE, riflettevano la totale mancanza di prove del beneficio clinico e del rapporto costo-efficacia di questi prodotti.

Sativex non è raccomandato per il trattamento della spasticità a causa della sclerosi multipla perché si è dimostrato antieconomico, il suo prezzo è troppo alto. La guida raccomanda inoltre di non utilizzare altre opzioni per lo stesso scopo al di fuori di una sperimentazione clinica a causa della "mancanza di prove chiare che questi trattamenti offrano benefici", afferma NICE nella sua comunicato stampa.

A causa dei benefici limitati rispetto agli alti costi, nessun prodotto di cannabis dovrebbe essere usato per trattare il dolore cronico diverso dal cannabidiolo vegetale negli studi clinici, aggiunge. Tuttavia, il cannabinoide sintetico, il nabilone, può essere usato come terapia aggiuntiva per gli adulti con nausea e vomito causati dalla chemioterapia e che non rispondono ai farmaci convenzionali.

per leggere come
Il CBD aiuta a smettere di fumare

Non sono state formulate raccomandazioni sull'uso di droghe a base di cannabis nel trattamento dell'epilessia grave e resistente, anche perché non vi sono prove chiare dei loro benefici.

"Riconosciamo che alcune persone saranno deluse dal fatto che non siamo stati in grado di raccomandare un uso più ampio di medicinali a base di cannabis", ha affermato Paul Chrisp, direttore del Center for Guidelines presso NIZZAnel comunicato stampa.

Secondo il sig. Chrisp, le preoccupazioni per la mancanza di forti prove dell'esistenza di questi "prodotti per lo più non registrati" erano presenti quando NICE ha iniziato a sviluppare le sue linee guida. "Dopo aver esaminato tutte le prove disponibili, non sorprende quindi che il comitato non sia stato in grado di formulare molte raccomandazioni positive sul loro utilizzo", ha affermato.

Più ricerca

La richiesta di NICE per ulteriori ricerche fa eco anche a una recente chiamata del National Institute of Health Research. "NICE accoglie con favore il recente suggerimento del comitato per i servizi sanitari e sociali della Camera dei Comuni di incoraggiare le imprese a intraprendere o consentire ricerche sui loro medicinali a base di cannabis", ha affermato Chrisp.

per leggere come
Un'escursione di cannabis per gli anziani

Il National Health Service (NHS) del Regno Unito ha valutato gli ostacoli alla prescrizione di tali trattamenti quando sono sicuri e clinicamente appropriati. Dopo aver ascoltato le famiglie e i medici specializzati in settori rilevanti, la rivista NHS chiede anche ulteriori ricerche, in particolare studi clinici che coinvolgono bambini e giovani adulti e linee guida più chiare e coerenti. Promuove inoltre lo sviluppo di una rete di esperti clinici in grado di fornire consulenza per la prescrizione di operatori sanitari.

"È chiaro che i clinici sono molto riluttanti a prescrivere cannabis terapeutica", ha affermato Keith Ridge, direttore del NHS Pharmaceuticals.

NHS England ha concluso che dati inadeguati sulla sicurezza e l'efficacia a lungo termine sono stati un fattore chiave nella decisione dei medici di prescrivere o meno trattamenti medici a base di cannabis. Si raccomandano due studi clinici per aiutare a porre rimedio a questa limitazione.

"Queste raccomandazioni hanno lo scopo di aiutarci a sviluppare una base di prove per capire quanto siano sicuri questi prodotti e per garantire che i medici nel Regno Unito abbiano accesso a informazioni e consigli di esperti su come usarli. aiutarli in tutto il paese ", ha detto la signora Ridge.

Sativex e nabilone sono gli unici farmaci a base di cannabis che possono essere utilizzati per gli adulti nel Regno Unito.

tag: RicercaSativexSclerosi multiplaTraitementUK