close
Scienza

Nerolidol, il terpene della cannabis con proprietà sorprendenti

Blog-Cannabis

Comprensione dei terpeni: Nerolidol

Il nerolidolo è un terpene con sorprendenti proprietà anticancro, antimicotiche, antimicrobiche, antinfiammatorie e antiossidanti. Agisce anche come sedativo, come il mircene e il linalolo, e combatte le ulcerazioni. I terpeni hanno proprietà simili ad altri prodotti chimici sani della cannabis, come i cannabinoidi, tra cui tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD).

Risultato della ricerca di immagini per "nerolidolo cannabis"
nerolidolo

Il nerolidolo (a volte chiamato penetrolo, peruviolo o transnerolidolo) ha un odore di corteccia fresca, a volte indicato come "legnoso" o "fruttato" e può assomigliare a mela, agrume o rosa. Simile ad altri terpeni, il nerolidolo viene utilizzato dall'industria alimentare come agente aromatizzante o come ingrediente di alcuni profumi e viene persino usato in detergenti e detergenti.

Inoltre, come altri terpeni, il nerolidolo è prodotto da molte piante oltre alla cannabis. La citronella, lo zenzero, il gelsomino, la lavanda, la citronella, il neroli, l'arancia e l'olio dell'albero del tè sono buone fonti di questo terpene.

Varietà di cannabis note per contenere quantità significative di nerolidolo includono Blue Dream, Bubba Kush, Chem Dawg, Good Morning, GSC (ex Girl Scout Cookies), Island Sweet Skunk, Jack Herer, Sojourn, Skywalker OG e Sour Diesel.

Risultato della ricerca per "bubba kush nerolidol strain"
Bubba Kush

Efficacia medicinale

I terpeni hanno alcune cose in comune, in termini di efficacia del farmaco. Ricerche e prove formali suggeriscono che il nerolidolo offre a pazienti e consumatori una vasta gamma di importanti benefici per la salute simili o quasi identici ad altri terpeni e cannabinoidi.

Tra le qualità del nerolidolo ci sono le proprietà antitumorali, antimicotiche, antimicrobiche e antiossidanti. Il nerolidolo agisce come sedativo (simile al mircene e al linalolo) ed è un agente efficace per il controllo della malaria e delle ulcere. È un promettente agente citotossico (anticancro) basato sulla sua capacità di distruggere la membrana delle cellule tumorali.

Terapeni di cannabis

gli studi

Studi su nerolidolo e terpeni simili hanno dimostrato una maggiore efficienza farmacologica che può aiutare i pazienti con malattie diverse come infezioni batteriche, cancro, malaria, lesioni cutanee, ulcere e, come molti altri terpeni, condizione che coinvolge infiammazione sistemica (inclusa artrite, asma e fibromialgia).

per leggere come
Chef in erbe e terpeni

Uno studio di 2016 intitolato "Nerolidol: un alcol sesquiterpenico con molteplici attività farmacologiche e biologiche", pubblicato su Molecular Diversity Preservation International, ha scoperto che il nerolidolo offre molti benefici medici, incluso il suo potenziale ruolo nel trattamento del cancro, malaria e ulcere. e tutte le malattie e condizioni legate all'infiammazione.

I ricercatori dello studio hanno concluso che "Nerolidol è uno dei componenti comuni dell'olio essenziale di varie piante medicinali. La maggior parte degli studi rivela che il nerolidolo è il principale costituente di molte piante che spiega le loro attività farmacologiche e biologiche, come le proprietà antimicrobiche, antiparassitarie, antimicrobiche, anti-ossidanti, anti-nocicettive, anti-infiammatorie, anti-ulcera, repellenti per insetti. , migliorando la penetrazione della pelle e antitumorale. "

Uno studio 2016 intitolato "Effetto neuroprotettivo del nerolidolo sulla neuroinfiammazione e stress ossidativo indotto dal rotenone", pubblicato sulla rivista BMC Neuroscience, ha rivelato gli effetti neuroprotettivi del nerolidolo sulla base delle sue capacità antinfiammatorie e antiossidanti. Lo studio ha esaminato l'efficacia del nerolidolo nelle malattie neurodegenerative, in particolare il morbo di Parkinson (MdP).

per leggere come
I ceppi ibridi sono più comuni nei pazienti con dolore cronico

I ricercatori hanno riferito: "In conclusione, il nostro studio suggerisce che l'integrazione con nerolidolo migliora ... la neurodegenerazione attraverso le sue attività antiossidanti e antinfiammatorie. I risultati attuali evidenziano il potenziale terapeutico del nerolidolo nelle malattie neurodegenerative, incluso il morbo di Parkinson. "

Gli autori dello studio hanno sottolineato la necessità di ulteriori ricerche sulle dinamiche di guarigione alla base del nerolidolo. "Sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno i meccanismi molecolari di come il nerolidolo potenzia le attività antiossidanti e antinfiammatorie", ha concluso la ricerca.

Uno studio di 2007 intitolato "Effetto antifungino di eugenolo e nerolidolo", pubblicato sulla rivista Biological and Pharmaceutical Bulletin, ha studiato l'efficacia del nerolidolo come trattamento topico per le lesioni cutanee. "Il Nerolidolo ha migliorato le lesioni cutanee infette da M. gypseum", hanno riferito i ricercatori. Lo studio ha concluso: "Questi risultati suggeriscono che il nerolidolo potrebbe applicare ulteriori agenti antifungini".

Uno studio di 2003 intitolato "Sensibilizzazione di Staphylococcus aureus ed Escherichia Coli agli antibiotici del sesquiterpenoide Nerolidol, Farnesol, Bisabolol e Apritone" e pubblicato sulla rivista Antimicrobial Agents and Chemotherapy ha rivelato che il nerolidol e tre delle sue controparti sono in grado di combattere infezioni batteriche.

I ricercatori hanno concluso: "Le potenziali applicazioni includono il trattamento o la prevenzione delle infezioni, il miglioramento della sicurezza alimentare e l'arricchimento delle procedure di disinfezione esistenti.

tag: Il sollievo dal doloreAnti-inflammatoireterpeniTraitement