close
Affari

La Nuova Zelanda terrà il primo vertice sulla cannabis terapeutica

Blog-Cannabis

Il primo vertice sulla cannabis terapeutica in Nuova Zelanda si svolgerà il prossimo anno ad Auckland

Il summit, chiamato MedCan 2020, è aperto a tutti, le persone impareranno a conoscere la cannabis medica da professionisti sanitari, accademici, ricercatori e pazienti locali e internazionali. In questa occasione è stato formato un gruppo consultivo composto da rappresentanti del Dipartimento per le imprese, l'innovazione e l'occupazione e l'entità Crown Callaghan Innovation.

Organizzato dalla società biotecnologica BIOTechNZ, MedCan 2020 si terrà su 19 il prossimo marzo allo SkyCity Auckland Convention Center.

Il direttore esecutivo di BIOTechNZ, Zahra Champion, ha affermato che il vertice offrirà alle parti interessate l'opportunità di conoscere il commercio di cannabis, i mercati globali, le tecnologie e la ricerca internazionale.

"La cannabis medica sta attirando investimenti significativi in ​​Nuova Zelanda e creerà nuove competenze, quindi la conoscenza e la collaborazione sono essenziali", ha affermato Champion.

"I medicinali a base di cannabis hanno un enorme potenziale per migliorare la qualità della vita delle persone, alimentare la crescita economica e contribuire con centinaia di milioni di dollari ai guadagni delle esportazioni del paese.

MedCan2020 è il primo evento di cannabis medicinale del paese e si svolgerà presso lo SkyCity Auckland Convention Center.
MedCan 2020 è il primo evento medicinale sulla cannabis nel paese e si svolgerà presso lo SkyCity Auckland Convention Center

Il fondatore del vertice è la società di cannabis medica Helius Therapeutics.

per leggere come
Abbiamo scoperto lo shazam dell'erba

L'amministratore delegato Paul Manning ha affermato che l'evento avrebbe contribuito a lanciare e ispirare questa nuova industria nel paese.

A dicembre 2018, il governo ha approvato la legge sulla cannabis medica.

Il disegno di legge è stato approvato con il sostegno di Labour, Green e NZ First.

La legislazione ha fornito protezione legale che ha permesso alle persone vicine alla morte in cure palliative di consumare legalmente cannabis senza paura di essere perseguite. Questo è stato un meccanismo di transizione fino a quando non è stato messo in atto il programma completo per la cannabis a scopi medici.

Questo programma ha reso più semplice il processo di ottenimento della cannabis consentendo alle farmacie di vendere prodotti regolamentati e i medici potevano prescrivere cannabis medica.

All'epoca, il ministro della Sanità David Clark dichiarò di essere "soddisfatto" del passaggio del disegno di legge.

"Questa è la legislazione più progressiva sulla cannabis medicinale che sia mai stata approvata dal Parlamento", ha affermato Clark.

per leggere come
Logistica del raccolto automatizzata e robotizzata

"Stiamo facendo le cose per assicurarci che l'offerta diventerà più disponibile e conveniente nel tempo, e nel frattempo stiamo facendo un passo compassionevole per fornire una difesa a coloro che usano cannabis illecita e che sono nelle ultime fasi della loro vita.

Secondo il Ministero della Salute, il regime di cannabis medicinale della Nuova Zelanda dovrebbe essere operativo nel primo trimestre di 2020, con regolamenti adottati entro dicembre di quest'anno.

fonte: stuff.co.nz

tag: biotecnologianeozelandesetecnologia