close
Affari

Londra sostituirà Francoforte come fulcro della capitale europea della cannabis

Blog-Cannabis

Mentre Francoforte è attualmente il mercato preferito per le aziende, il capitale che scorre a Londra sarà, secondo gli esperti, il centro finanziario europeo della cannabis.

Jonathan Roy, direttore del Cannabis Investor Forum, ha affermato che le opportunità di investimento nel Regno Unito sono attualmente limitate a poche società, mentre altre "giocano all'orologio".

Parlando alla recente mostra sulla cannabis e il CBD a Birmingham, in Inghilterra, Roy ha affermato che le sue ricerche indicano che alcune aziende stanno cercando di iscriversi alla Borsa di Londra ma ne stanno aspettando altre avviare prima.

IPN imminenti da 10 a 15

Ha detto: "Ci sono aziende di cannabis che vogliono galleggiare sui mercati di Londra, alcuni non vogliono essere i primi, perché i costi saranno alti. Tuttavia, una volta che il mercato inizierà a muoversi, prevediamo che 10 sarà commercializzato dalle società 15 entro due anni e che sul mercato verrà creato un settore della cannabis riconosciuto.

"Mentre attualmente stiamo vedendo le società nordamericane attratte da Francoforte, la liquidità finanziaria disponibile a Londra non è all'altezza e questo mercato diventerà il più grande mercato europeo".

Nessun grande marchio ... per il momento

Mentre le società nordamericane stanno attirando l'interesse dei principali marchi globali (Hexo e Molson Coors, Canopy e Constellation) questo tipo di operazioni non saranno in uso a Londra per un po 'di tempo, ha detto Roy.

per leggere come
Tonico CBD da mescolare con i tuoi cocktail

"Siamo ancora in una fase molto, molto, molto precoce per le aziende del Regno Unito e potrebbero passare altri tre anni prima che diventino l'obiettivo dei grandi marchi".

Uno dei problemi che devono affrontare le società di cannabis nel Regno Unito è il ricavato dell'atto criminale, che scoraggia gli investimenti. Le banche diffidano di ogni potenziale trappola legale e sono riluttanti a investire.

Preoccupazione e confusione

Nick Tulloch, CEO di Zoetic, precedentemente Highlands Natural Resources, gestisce una delle poche società britanniche attualmente quotate sul mercato di Londra. A suo avviso, queste preoccupazioni e la "confusione" in materia di regolamentazione rendono gli investitori istituzionali prudenti e diffidenti nei confronti del settore.

"Non vogliono scandali, quindi per ora i soldi provengono da piccoli investitori privati, piccole istituzioni e famiglie benestanti. Posso parlare con tre diversi avvocati e ottenere tre diverse opinioni. L'armonizzazione e una chiara struttura normativa sarebbero ben accette e creerebbero la fiducia necessaria per affrontare alcuni dei problemi con le banche ".

per leggere come
Il famoso produttore CannTrust distruggerà 77 milioni di dollari di erba dal suo inventario per ottenere un'approvazione normativa

Aggiunge che l'influenza dei social network è essenziale nel campo della cannabis. In effetti, gli investitori devono prima conoscere la presentazione e la presenza sui social media, prima di concentrarsi sulla qualità del prodotto.

Gli investitori istituzionali giocano l'orologio

Geoff Miller, uno dei consulenti di cannabis di Cannafi, ha affermato che la maggior parte delle famiglie con un alto profilo patrimoniale ora ha fondi nel settore. "Molti investitori istituzionali non possono fare nulla perché sono troppo grandi per essere coinvolti, ma lo tengono d'occhio e alla fine entreranno".

L'incapacità delle banche di interessarsi pienamente all'industria della cannabis, per ragioni normative e legali, significa che molte compagnie di cannabis sono costrette a utilizzare fornitori virtuali a prezzi elevati, ha spiegato. . Numerose compagnie di cannabis stanno attualmente commerciando nei mercati più piccoli di Londra, come lo scambio NEX, tra cui The Sativa Group e Ananda Developments.

La Borsa di Londra dovrebbe ottenere la sua prima quotazione dalla società israeliana Kanabo Research e dalla società australiana MGC Pharmaceuticals, che desiderano entrambe essere rese pubbliche nei prossimi mesi.

Articolo proposto da CBDtesters

tag: AffariGermaniaBorsaUK