close
salute

La cannabis può marcire i denti?

Blog-Cannabis

In 2016, un importante studio della Duke University ha condotto uno studio sulla salute degli 1000 neozelandesi che avevano usato la cannabis per più di 20 anni

La cannabis non sembra avere effetti negativi sugli indicatori di salute fisica come la funzione polmonare, il colesterolo, la pressione sanguigna e l'indice di massa corporea, e i ricercatori hanno scoperto che l'uso regolare della cannabis ha un effetto significativo sulla la salute dei denti e delle gengive.

"Anche se i partecipanti allo studio che avevano consumato erba in una certa misura durante gli ultimi anni di 20 hanno mostrato un aumento della malattia parodontale da 26 a 38 anni, non sono stati diversi dai non utilizzatori per no altre misure di salute fisica, hanno riferito.

Aumento del rischio di malattia parodontale

I ricercatori sono stati attenti a considerare fattori come il fumo, l'abuso di alcol e la scarsa igiene nelle loro analisi. Tuttavia, hanno notato un effetto significativo della cannabis sulla salute orale, in particolare un aumento del rischio di malattia parodontale.

Tenendo conto di questo e di molti altri studi, la posizione ufficiale dell'American Dental Association (ADA) è che il fumo di cannabis "è associato a complicanze parodontali, xerostomia e leucoplachia, nonché a un rischio aumento del cancro alla bocca e al collo ". La xerostomia è una condizione cronica della bocca secca. La leucoplachia è una condizione che causa macchie bianche all'interno della bocca.

La comunità dentale sta intensificando i suoi sforzi educativi sull'impatto della cannabis sulla bocca e sta adattando le linee guida cliniche per i consumatori regolari di cannabis. Nel frattempo, l'industria della cannabis sta sviluppando nuovi prodotti che potrebbero mitigare gli effetti negativi sulla salute orale.

La bocca: un fragile ecosistema

La bocca umana è un ecosistema complesso. È composto da molte parti interconnesse e richiede una varietà di materiali organici per mantenere il suo equilibrio. La saliva, in particolare, è uno dei componenti più importanti. È responsabile di una miriade di funzioni, come abbattere il cibo e mantenere un ambiente umido. Ancora più importante per i consumatori di cannabis, la saliva pulisce e rompe batteri e altre sostanze nei denti e nelle gengive, prevenendo cavità e altre malattie e infezioni.

Quando fumi cannabis, la ricerca mostra che la produzione di saliva diminuisce. La maggior parte dei fumatori di cannabis sperimenta questa familiare sensazione di secchezza delle fauci.

Ciò si verifica perché il THC imita uno degli endocannabinoidi naturali del corpo, l'anandamide, che si lega ai recettori CB1 e CB2 nella ghiandola sottomandibolare della bocca per ridurre la produzione salivare. Pertanto, quando una persona consuma cannabis ricca di THC, segnala a questi recettori di ridurre la produzione di saliva in bocca.

per leggere come
Nuovi bersagli molecolari interagiscono con il CBD

La bocca asciutta non è solo imbarazzante

L'eccessiva secchezza della bocca è il più grande problema di salute orale legato alla cannabis perché contiene composti antibatterici (oltre ad acqua, muco, elettroliti ed enzimi). Una bocca senza saliva crea un ambiente ideale per l'accumulo di batteri, che possono causare cavità e infezioni fungine. Se lasciati troppo a lungo, possono svilupparsi gravi infezioni delle strutture intorno ai denti, note anche come malattie parodontali. Ciò può significare la perdita di denti e ossa e il rischio è aggravato dalle voglie.

"Il comportamento delle persone quando si fuma cannabis - bere più bevande zuccherate, mangiare cibo spazzatura e non prendersi cura dei propri denti - è probabilmente più dannoso del THC stesso", ha affermato il dott. Jared Helfant, dentista esercitandosi in Florida e presidente di Sparx, un fornitore di cannabis con sede in California.

Alle gengive non piace il fumo

Inoltre, l'uso di cannabis è associato a gengivite, infiammazione della mucosa orale e macchia gengivale, sebbene non vi siano prove che "il fumo inalato per via orale, piuttosto che la stessa cannabis, potrebbe essere la causa "secondo l'American Dental Association (ADA).

L'atto di fumare qualsiasi cosa è dannoso per i nostri denti, secondo i Centri federali per il controllo delle malattie. Il fumo può macchiare i denti e seccare la bocca. Poiché la ricerca è ancora agli inizi e poiché il fumo e il consumo di cannabis sono spesso correlati, è difficile sapere se il colpevole sia la cannabis o il tabacco.

Preservare la tua salute orale e dentale

Per i consumatori di cannabis, i professionisti della salute come il Dr. Helfant e il Dr. George Anastasov hanno alcuni suggerimenti.

Per combattere la secchezza delle fauci, le raccomandazioni del Dr. Helfant assomigliano a quelle comunemente ascoltate dal dentista: rimanere idratati, utilizzare un dentifricio al fluoro forte per proteggere dalle cavità, provare un collutorio antimicrobico per uccidere batteri in eccesso in bocca e usare il filo interdentale.

Finché i consumatori prestano attenzione alla loro salute orale, Helfant rimane ottimista sui benefici della cannabis per la salute. Ha anche raccomandato prodotti a base di CBD per aiutare i suoi pazienti più ansiosi.

Dovremmo considerare la masticazione della gomma da masticare?

Dr. George Anastasov è un chirurgo capo, dentista e medico. Ha anche fondato AXIM Biotechnologies, un'azienda nota per la sua gomma di cannabis. Anastassov è più irremovibile nel raccomandare di smettere di fumare per i consumatori di cannabis.

per leggere come
Canapa e api

"Qualsiasi sostanza fumabile macchia i denti a meno che non sia completamente trasparente. Ma non penso che sia il problema principale con la cannabis. Il problema principale è l'effetto sul tratto respiratorio superiore e sui polmoni ", afferma Anastasov. Cosa fare invece? "Smetti di fumare e mastica la nostra gomma da masticare."

Anastassov è il fondatore di una società di gomme da masticare alla cannabis, che ha dimostrato di essere benefica per la bocca. La masticazione non solo promuove una buona salute orale, ma stimola anche le ghiandole salivari, pulisce i denti e previene la secchezza delle fauci. Inoltre, alcuni cannabinoidi possono essere utili alla cavità orale, secondo Anastasov.

Cannabinoidi antimicrobici

"Sappiamo che la cavità orale è il posto più sporco nel corpo umano. "Ma alcuni cannabinoidi, in particolare CBG e CBD, sono composti antimicrobici molto buoni." GBC fluorurato, ha detto, ha dimostrato di essere "estremamente attivo nel interrompere il ciclo di vita di alcuni batteri". , in particolare MRSA ".

MRSA è un ceppo di stafilococco resistente agli antibiotici. Questi batteri comuni sono generalmente innocui a meno che non entrino nel corpo attraverso un taglio o una ferita: ecco perché l'MRSA tende a proliferare e infettare i pazienti a rischio negli ospedali.

Il consiglio del tuo dentista

Ancora più importante, gli esperti incoraggiano i fumatori di cannabis a discutere del loro consumo con il dentista. Helfant riconosce che alcuni pazienti potrebbero essere riluttanti a rivelare l'uso per paura di essere giudicati e che alcuni dentisti potrebbero rifiutarsi di tenere questa conversazione per paura di conseguenze legali.

"Ho 36 anni e lavoro nell'industria della [cannabis], quindi probabilmente mi sento più a mio agio a parlarne e informarmi meglio", afferma. "I giovani dentisti in generale potrebbero essere più a loro agio di un dentista 75 di un anno, ad esempio, perché il dentista più grande è cresciuto con un grado più elevato di stigma della cannabis".

Alla fine, non è sufficiente dire che la cannabis è dannosa per i denti o no. Esistono vari fattori che influenzano la salute orale di un consumatore di cannabis. Alcuni sono legati alla composizione chimica della cannabis stessa e altri dipendono maggiormente dalle scelte di vita. Inoltre, la scienza della salute orale e della cannabis è ancora agli inizi, quindi è difficile trarre conclusioni chiare.

Per ora, mettere in pratica questo parere di esperti, trovare alternative al fumo e tenere informato il dentista sono i modi migliori per proteggere questi denti mentre beneficiano degli effetti positivi della cannabis.

Fonte: leafly.com

tag: effetti collateralimalattiaPrevenzione