close
legalizzazione

Due terzi degli americani sostengono la legalizzazione

Blog-Cannabis

La percentuale di adulti statunitensi che si oppongono alla legalizzazione è passata da 52% in 2010 a 32% oggi.

Per i due terzi degli americani, il consumo di erbe infestanti dovrebbe essere legale e riflettere un aumento costante di tale numero nell'ultimo decennio, secondo un nuovo sondaggio Pew Research Center.

Nel frattempo, la stragrande maggioranza degli adulti statunitensi (91%) afferma che la cannabis dovrebbe essere legale per uso medico e ricreativo (59%), solo per uso medico (32%). Meno di uno su dieci (8%) preferisce tenerlo illegale in ogni circostanza, secondo il sondaggio 3 di settembre dell'American Trends Panel del Pew Research Center.

Come in passato, ci sono grandi differenze partigiane e generazionali nelle opinioni sulla legalizzazione della cannabis. Quasi otto democratici e democratici indipendenti su dieci (78%) affermano che l'uso di marijuana dovrebbe essere legale. I sostenitori repubblicani e repubblicani sono meno favorevoli alla legalizzazione, con 55% a favore della legalizzazione e 44% contro.

La maggior parte delle persone nate tra 1981 e 1997, la generazione X (nata tra 1965 e 1980) e i baby boomer (nati tra 1946 e 1964) affermano che l'uso dell'erba dovrebbe essere legale. I membri della generazione silenziosa (nati tra 1928 e 1945) continuano a essere i meno favorevoli alla legalizzazione: solo 35% è favorevole alla legalizzazione della marijuana, mentre 64% si oppone.

Il divario generazionale nella legalizzazione esiste all'interno delle coalizioni di entrambe le parti. Le maggiori maggioranza dei baby boomer (81%), della generazione X (76%) e dei democratici "millenari" (78%) affermano che il suo uso dovrebbe essere reso legale, rispetto allo 53% dei democratici della generazione silenziosa che dillo.

per leggere come
"Come le sigarette"

Anche i repubblicani "millenari" sono ampiamente a favore della legalizzazione dell'uso di cannabis; in effetti, i repubblicani di questa generazione sono quasi favorevoli alla legalizzazione quanto i democratici (71% contro 78%). I repubblicani di generazione X e Baby-boom sono più divisi, 55% dei repubblicani di generazione X e 49% di repubblicani del baby boom sono a favore della legalizzazione. I membri del Partito repubblicano della generazione silenziosa sono i meno propensi a promuovere la legalizzazione: solo l'21% afferma che l'uso di marijuana dovrebbe essere legale, mentre i tre quarti (76%) affermano che non dovrebbe essere legale .

Circa nove americani su dieci sostengono la legalizzazione a fini ricreativi o medici.

Oltre a chiedere agli intervistati se l'uso della cannabis dovrebbe essere legale in generale, il Centro ha chiesto a un gruppo separato di intervistati la sua posizione sulla legalizzazione dell'erba per scopi medici e ricreativi. Quasi sei americani su dieci (59%) sostengono la legalizzazione per scopi medici e ricreativi, mentre 32% afferma che dovrebbe essere legale solo a scopi medici. Solo 8% afferma che ciò non dovrebbe essere legale.

per leggere come
In Uruguay il narcotraffico subisce un colpo di 22 milioni di dollari

Circa due terzi dei democratici (68%) affermano che la marijuana dovrebbe essere legale per scopi medici e ricreativi, rispetto allo 49% dei repubblicani. I repubblicani sono più propensi dei democratici a dire che dovrebbe essere legale solo per scopi medici (38% contro 28%) o che non dovrebbe essere affatto legale (12% contro 4%).

I giovani adulti sono leggermente più propensi degli adulti più anziani a sostenere che il consumo di cannabus dovrebbe essere legale per scopi medici e ricreativi. Circa i due terzi (69%) degli anziani 18 negli anni 29 affermano che dovrebbe essere legale per entrambi i tipi di utilizzo, rispetto allo 48% delle persone di età pari o superiore a 65. La maggior parte degli adulti di 65 e di età superiore è tuttavia favorevole alla legalizzazione in una forma o nell'altra.

Il sostegno pubblico alla cannabis legale è aumentato man mano che un numero maggiore di Stati legalizza a fini medici o ricreativi.

Undici stati e il Distretto di Columbia hanno legalizzato l'erba per scopi ricreativi.

Nel frattempo, gli stati 33 - più il Distretto di Columbia, Guam, Portorico e le Isole Vergini americane - sono stati legalizzati per scopi medici, secondo la National Conference of State Legislature.

La marijuana rimane illegale ai sensi della legge federale degli Stati Uniti. Tuttavia, diversi candidati presidenziali democratici hanno avanzato proposte per legalizzare o depenalizzare il consumo di cannabis.

tag: leggericreativosondaggioUS