close
Cultura

Cannabis monoica e cannabis dioica

cannabis monoica e cannabis dioica 4

Un elemento centrale nella coltivazione della cannabis è capire la differenza tra una varietà monoica e dioica

Gli "uccelli e le api" si accompagnano nell'immaginazione a "fiori e alberi", ed è comprensibile ... In effetti, le piante si riproducono. Ma a differenza della maggior parte dei mammiferi, non c'è sempre un maschio e una femmina. Tuttavia, a volte alcune specie di piante hanno quello che i botanici chiamano un fiore "perfetto". Ciò significa che sia gli elementi maschili che quelli femminili sono alloggiati nella stessa struttura floreale. Quindi un altro fiore sulla stessa pianta o un fiore su un'altra pianta non è necessario. Questo è ciò che differenzia una pianta monoica da una pianta dioica… La distinzione tra cannabis monoica e cannabis dioica è quindi essenziale. Evita molti inconvenienti e spiacevoli sorprese quando un principiante desidera iniziare l'auto-coltivazione.

La pianta dioica, o nella sua versione "naturale"

Le piante dioiche sono quelle con piante maschili e femminili distinte. Ciascuno con un rispettivo fiore maschile o femminile. Questa parola ha origini greche, significa "Due case" in connessione con il fatto che il fiore maschile è sulla pianta maschile. E il fiore femminile risiede distintamente su un fiore femminile.

Asparagi e spinaci sono due esempi di colture alimentari dioiche. A meno che lo scopo sia quello di permettere loro di fiorire per raccogliere i semi, se la pianta è maschio o femmina è relativamente poco importante. Sebbene le piante di asparagi maschi tendano a dare più di piante femminili.

Cannabis dioica

Come tutte le piante, la cannabis ha lo scopo di riprodursi. Nel mondo vegetale, ci sono diversi modi per procedere. Il primo modo in cui procede la natura, e che riguarda la cannabis, è la riproduzione sessuale. In questo caso, un seme viene prodotto dalla miscela di due DNA dagli organi maschili e femminili delle piante.

leggere :  Il polline dei fiori ermafroditi può fertilizzare i fiori femminili?

La cannabis non fa quindi eccezione a questa regola. In questo caso, una pianta dioica avrà entrambi gli organi su di essa. Ecco come appare la pianta di cannabis nel suo stato naturale. Per il coltivatore, questo tipo di varietà rappresenta un problema in termini di resa. Solo i fiori femminili interessano il consumatore. In effetti, portano un massimo di tricomi. Quindi ogni spazio occupato dagli organi maschili sono altrettante femmine che non crescono ...

La pianta monoica, più adatta alla produzione

Il termine "monoica" è preso in prestito dal greco e significa " una casa ". Cioè, le piante monoiche hanno fiori sia maschili che femminili sulla stessa pianta, ma non lo stesso fiore!

I due tipi di fiori sono distinti su una pianta monoica. Si chiamano piante monoiche ermafrodito. Perché hanno organi riproduttivi sia maschili che femminili. Tuttavia, questo è corretto solo se entrambi sono sullo stesso fiore. Una classificazione come "Bisexual" è più preciso quando la pianta produce fiori maschili e femminili separatamente.

Molte colture alimentari comuni sono monoiche. Ad esempio, la ghianda che appare nella parte superiore di un gambo di mais è il fiore maschile, che produce polline che poi cade. O più probabilmente verrà sospinto dal vento su uno stelo vicino, su fiori femminili ricettivi che, una volta impollinati, si trasformano in spighe di grano.

Anche le cucurbitacee sono monoiche. Questi includono colture come cetrioli, zucca e zucche. A differenza del mais, tuttavia, i fiori sono molto più simili nell'aspetto. E la differenza tra fiori maschili e femminili è solitamente determinata solo dalla presenza o assenza al centro del fiore di uno stame (fiore maschile) o di un pistillo (fiore femminile).

I giardinieri ignari di questa differenza possono rimanere delusi quando vedono che non tutti i loro fiori stanno sviluppando frutti. Naturalmente, solo il fiore femminile produrrà frutti. Questo è anche il motivo per cui alcune persone che mangiano i fiori di cucurbita devono differenziarsi per rimuovere solo i fiori maschili.

leggere :  14 Migliori Varietà Indoor 2016

Cannabis monoica

Un secondo metodo è quindi la riproduzione asessuata. Può essere fatto con una lampadina, o un rizoma o uno stolone. E più raramente tramite un seme specifico per questo tipo di riproduzione. Per descrivere questo tipo di sviluppo è sufficiente immaginare una forma vegetale di clonazione. La pianta risultante da questo metodo è la copia esatta del suo genitore.

L'obiettivo dei produttori è creare una varietà che consenta di sviluppare solo fiori femminili. La cannabis può anche essere presentata con piante su cui cresce quasi un tipo di fiore. Pertanto, alcuni germogli vedranno svilupparsi principalmente fiori maschili e altri solo fiori femminili.

Ceppi come Cannabis Sativa L consistono in 90 a 95% di fiori femminili. La cannabis con fiori femminili è l'obiettivo di ogni coltivatore.

Cannabis monoica o dioica?

In conclusione, la cannabis ha una sua specificità. auto La cannabis può essere monoica o dioica. La cannabis è diventata una coltura agricola importante e commercialmente redditizia. Di giorno in giorno sta diventando sempre più un prodotto legittimo. Sapere che ci sono fiori maschili e femminili è quindi importante per la coltivazione della cannabis.

Le piante monoiche sono spesso chiamate ermafroditi. Anche se non sempre sono classificate correttamente ... Ma coltiviamo principalmente piante femmina per ottenere una resa migliore.

Le piante maschili vengono generalmente utilizzate per creare nuovi ceppi. Le piante maschili, così come la marijuana a impollinazione incrociata con i semi, sono generalmente vendute come prodotti inferiori. La cannabis ricercata è quasi sempre quella che proviene da piante puramente femmine. Quelli che non sono esposti a piante maschili ... Se coltivi cannabis solo da cloni, le piante maschili non sono necessarie.

È interessante notare che nella coltivazione della canapa per le fibre, le piante maschili sono solitamente più ricercate. Perché producono fibre più morbide rispetto alle piante di canapa femminile. Il che li rende più richiesti per la produzione tessile.


tag: clonareermafrodito
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.