close
Cultura

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn

Tutti lo conoscono come Frenchy Cannoli. In pochi anni è diventato una leggenda vivente dell'hashish ... e dell'hashporn.

Dopo molti anni alla scoperta e allo studio di vecchie tecniche di produzione di hashish, ora le condivide con il resto del mondo.

È una storia che inizia migliaia di anni fa, molto lontano da qui. Si ritiene che la pianta di cannabis provenga dalle valli himalayane nell'estremo nord dell'India, vicino al confine pakistano. Ci sono posti come Malana, nella valle di Parvati. Questo remoto villaggio nella provincia dell'Himachal Pradesh a 3000 metri sul livello del mare è circondato da campi di cannabis. È qui che vengono prodotti alcuni dei charas più pregiati dell'Asia, noti come Malana Cream.

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn
Valle di Parvati

Qui, i frutti del raccolto non vengono tagliati ed essiccati prima di essere affumicati come nei paesi produttori di hashish e negli Stati Uniti. Invece, i germogli appena tagliati vengono arrotolati nelle mani dei mietitori, per ore, per raccogliere la resina appiccicosa in palline.

Spesso la resa di pochi grammi è il risultato di una giornata di lavoro.

Quando c'è abbastanza materiale, viene arrotolato in una palla più grande o sagomata come un pezzo di argilla. Questo prodotto si chiama "charas". Il suo uso medico e religioso risale alla notte dei tempi. Sotto la pressione degli americani, il charas è stato bandito in India negli anni 80.

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn
Resina di cannabis Harvest sulle mani

Una vita dedicata all'hashish

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn
Frenchy Cannoli

È così che Frenchy ha imparato durante i suoi viaggi in Pakistan, Nepal, India e Marocco a produrre hashish, quasi per caso.

Quando ha iniziato a fumare cannabis all'età di 17 anni, Frenchy lo conosceva solo in una forma. Si tratta di blocchi di hashish che arrivano in Europa tramite il contrabbando dal Marocco, dalla Siria, dal Libano o dalla Turchia. A differenza degli Stati Uniti, la cannabis si trova raramente nella sua forma floreale.

All'età di 18 anni ha lasciato la Francia per girare il mondo come fumatore itinerante.

"Per 20 anni ho viaggiato", dice.

Durante i suoi vagabondaggi si è ritrovato nella valle di Parvati in India, non lontano da Malana. La charas lo attraeva.

"Non ero lì per imparare", dice.

“Ero lì per fare scorta per l'anno. Ero un barbone. Ci andavo per quattro mesi a fare scorta e poi tornavo a fumare sulla spiaggia. "

Ma dopo essersi rilassati a Goa o in Thailandia, Frenchy è tornato al freddo e alla neve tra le montagne. E tornava sempre.

“Queste persone”, ha detto, “sapevano davvero, davvero le loro cose. "

Trascorse otto stagioni nella valle di Parvati, vivendo nelle caverne e pescando a lungo abbastanza da permettere ai suoi ospiti di fidarsi di lui e mostrargli il loro segreto.

leggere :  Varietà giamaicane mettono piede nella cannabis medica canadese

In realtà il loro segreto sta in poche parole: molto lavoro.

Esperienza unica di hashish

Per oltre 40 anni ha imparato, praticato e quasi perfezionato uno stile di produzione di hashish che è oggi praticamente sconosciuto nel mondo. Tutto in un mondo che si sta aprendo a un mercato della cannabis multimiliardario.

Un mercato, certamente piccolo ma in crescita, sta emergendo attorno a estratti di cannabis molto potenti. Questi ultimi si basano su solventi come il butano o il molto più costoso CO02.

Per Frenchy tutto è naturale, con l'acqua come unico solvente, con un metodo millenario.

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn

Stage e conferenze

Frenchy ora organizza conferenze in tutto il mondo sotto forma di master class.

Scarta la borsa e scopre una grande ciotola da cucina in metallo, un grande cerchio di legno del tipo usato per realizzare trapunte e un pezzo di rete di nylon finemente intessuto.

“Questa”, proclama, “è una fabbrica di hashish. "

Per quaranta minuti, il pubblico seguirà ogni mossa di Frenchy. Stende delicatamente sulla rete diverse buste della spesa piene di cannabis e piccoli boccioli.

Con lui, il processo è leggermente più complesso. Una miscela di acqua, ghiaccio e cannabis, fermenta in un vortice. La resina essendo appiccicosa, può essere maneggiata quando fa freddo.

Una volta miscelata, la pianta è in superficie e la resina cade sul fondo. C'è di più per filtrare tutto. Fai attenzione, non gettare la pianta in superficie, perché puoi estrarre di nuovo l'hashish, ripetendo il processo da sei a dieci volte!

Ciò che rimane nel filtro è la resina che deve solo essere raccolta. Viene poi essiccato, ed è solo allora che è possibile avere un'idea precisa della qualità della produzione.

Dopo le ore di congelamento 10 e le ore di asciugatura 30, è necessaria una serie finale di manipolazioni. L'hashish viene quindi premuto.

Tutto è nel pressing

Il segreto della sua produzione sta nella pressatura dell'hashish.

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn

Metti sotto un film di plastica, lo appiattiamo usando una bottiglia piena di acqua bollente. Tuttavia, non si tratta semplicemente di ottenere una miscela cerosa in questo modo. Come quello che viene fatto a mano in India, questo processo consente l'inizio della decarbossilazione, quando la cannabis produce i suoi effetti psicoattivi sotto l'effetto del calore.

leggere :  Produzione di hash priva di solventi

Quindi, in modo molto più efficiente che con altri metodi, i due componenti essenziali della pianta di cannabis - cannabinoidi e terpeni - vengono preservati in questo modo.

Dopo la pressatura, le palline, i bastoncini oi cannoli invecchiano e cambiano con l'età in modo simile al processo utilizzato per i vini.

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn

La resina pressata viene invecchiata da quattro a otto settimane, fino a diversi anni. L'hashish più vecchio che Frenchy avesse mai fumato, ha detto, aveva 10 anni.

"Ha un corpo che ti riempie la bocca", dice. “Questo, questo sapore, ti riempie la bocca. E poi dietro di te hai tutti i livelli di terpeni. " 

Presentazione dell'hashish al pubblico americano

I giorni vaganti di Frenchy si sono conclusi con la nascita di sua figlia. Infatti, si è trasferito nella Bay Area a San Francisco, con la moglie in modo che la loro figlia potesse andare a scuola.

Inoltre, nel 1996, la California ha autorizzato la cannabis medica. A quel tempo, produceva ancora hashish nel modo tradizionale, ma il mercato della cannabis medica non ne vedeva il minimo interesse.

"Nessuno voleva il mio prodotto", dice. “Nessuno voleva la resina pressata. "

A differenza dell'Europa, dove l'hashish è la norma, non ha mai avuto un grande posto nel mercato americano.

Alla fine, ha fatto quello che avrebbe fatto qualsiasi venditore fiducioso nel suo prodotto: lo ha dato via.

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn

In effetti, le persone che l'hanno provato sono tornate a vederlo per prenderne di più. Ora alcuni di loro erano acquirenti di dispensari, come APOTHECARIUM di San Francisco, ELEMENTAL WELLNESS di San Jose, Buds and Roses, Medmen, Junge Boys, ecc. a Los Angeles.

Lentamente ma sicuramente, è nata una stella di cannabis.

"L'hashish di Frenchy, in termini di sapore e naso, non ha equivalenti", afferma Nick Smilgys, co-fondatore della startup di cannabis Flow Kana. “Le note che le sue estrazioni fanno emergere sono diverse da qualsiasi cosa tu possa annusare o assaggiare nella cannabis. "

L'arte di Frenchy lo ha reso una celebrità nel mondo della cannabis, grazie ai video dimostrativi su YouTube e al suo account Instagram, dove ha accumulato quasi 10.000 follower in meno di sette mesi.

Un'eredità da trasmettere

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn
(Foto di cortesia)

La produzione di Frenchy è il risultato di una conoscenza artigianale. Quindi desidera poter preservare e trasmettere questo patrimonio, ma anche proteggerlo, con l'aiuto di un'etichetta equivalente all'AOC.

Infatti, con l'arrivo della cannabis ricreativa, Frenchy è il garante di un'eredità da lontano, sia geograficamente che temporalmente.

Tuttavia, ci ricorda modestamente che non c'entra niente.

"È il prodotto più incredibile dell'intero regno vegetale", afferma. “E siamo fortunati a lavorarci. "

Frenchy Cannoli, il padre di Hashporn


tag: Cannoli francesiHaschisch
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.