close
CBD

Il CBD suscita interesse tra i dermatologi

blog di cannabis.cream .weed .marijuana

Il CBD può fornire una via di trattamento alternativa per una varietà di malattie della pelle, in particolare la dermatite atopica (AD)

Il cannabidiolo (CBD) sta attirando una grande attenzione per il suo potenziale terapeutico contro varie patologie, comprese le malattie della pelle. Canapa topica contenente CBD è uno dei punti di accesso più accessibili, creme e lozioni compaiono ovunque nei negozi specializzati. Praticamente ogni giorno viene scoperta una nuova applicazione terapeutica o farmacologica per uno di questi cannabinoidi. 

Cosa dice la ricerca?

I cannabinoidi hanno proprietà anti-infiammatorie, antimicrobiche e anti-prurito, ma recentemente sono state pubblicate ricerche serie per comprendere gli effetti fisiologici sottostanti.

Nella storia della ricerca fino ad oggi sulle malattie dermatologiche e sulla pianta di cannabis, l'olio di CBD dalla canapa può aiutare a combattere le malattie della pelle, comprese eczema. Si trova anche nei prodotti di bellezza, dalla cura del corpo al trucco. Un nuovo uso di questa molecola potrebbe anche curare acne. La ricerca ha ripetutamente dimostrato che alcuni cannabinoidi potrebbero essere usati come trattamento contro psoriasi. Come altro esempio, molte caratteristiche del morbo di Alzheimer contribuiscono al prurito, tra cui secchezza della pelle, rilascio di istamina e fibre nervose sensoriali. I cannabinoidi hanno un potente effetto anti-prurito.

leggere :  Tendenza al rialzo per CBD e-liquid a scapito della nicotina

Come funziona?

 Una possibile spiegazione è che i cannabinoidi THC e CBD agiscono come immunosoppressori. Inoltre, il CBD è un ottimo antinfiammatorio, quindi potrebbe anche alleviare i sintomi delle malattie della pelle, in particolare la dermatite atopica.

La pelle contiene recettori che interagiscono con i cannabinoidi e possono ridurre i sintomi. Questi effetti si verificano attraverso una serie di interazioni tra i fitocannabinoidi e il nostro sistema cannabinoide endogeno.

Il cannabidiolo induce vie antiossidanti cheratinociti : sono le cellule che costituiscono il 90% dello strato superficiale della pelle (epidermide) e dei tegumenti (unghie, capelli, capelli, piume, squame). In altre parole, il CBD topico aumenta i livelli di cheratine associati alla crescita eccessiva e alla riparazione delle ferite nella pelle.

Il futuro delle creme alla cannabis per l'eczema?

Finora, non esiste una cura per queste malattie. È possibile trattarli con steroidi, ma non sono sempre efficaci.

L'effetto dei cannabinoidi nei pazienti con eczema ha già iniziato a essere dimostrato. Fortunatamente esistono diverse vie di somministrazione. Esistono unguenti topici, che oltre a ridurre i sintomi con la cannabis, aiutano a idratare la pelle.

leggere :  Un bambino in California sottoposto a trattamento all'asilo

Huile de CBD


tag: Anti-inflammatoireTraitement
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.