close
Usi e controindicazioni

Il morbo di Alzheimer e i benefici del CBD

olio di cbd

La malattia di Alzheimer è un tipo di demenza che peggiora gradualmente nel tempo. Colpisce la memoria a lungo ea breve termine di una persona, così come altre capacità cognitive e ha un effetto debilitante sulla qualità della vita. Questa malattia può progredire rapidamente o lentamente, a seconda della persona.

C'è tutta una serie di sintomi del morbo di Alzheimer, ma la maggior parte di essi sono considerati " segni di invecchiamento“, Quindi la malattia può passare inosservata per qualche tempo prima della diagnosi. I sintomi includono dimenticanza, incapacità di trovare le parole giuste, ripetizione e difficoltà a prendere decisioni. In una fase successiva, i sintomi diventano più gravi, come incapacità di riconoscere volti familiari, confusione e incapacità di comunicare. Man mano che la malattia progredisce, colpisce le capacità fisiche e mentali a tal punto che il malato ha bisogno di cure costanti.

Il morbo di Alzheimer è più comune nelle persone di età superiore ai 65 anni, ma può colpire i più giovani, il cosiddetto morbo di Alzheimer ad esordio precoce. Al momento non esiste una cura per il morbo di Alzheimer, quindi non solo ha un impatto sulla vita della persona con la malattia, ma anche forti effetti emotivi su chi gli sta vicino.

Sebbene non sia stata ancora trovata una cura, esistono una serie di opzioni di trattamento per gestire i sintomi e rallentare la progressione della malattia.

Trattamenti tradizionali per la malattia di Alzheimer

Al momento non esiste una cura per il morbo di Alzheimer, ma sono disponibili numerosi farmaci per rallentare la progressione della malattia e per alleviare temporaneamente alcuni sintomi. La maggior parte di questi farmaci agisce aumentando i livelli di acetilcolina nel cervello, migliorando il modo in cui le cellule nervose comunicano tra loro.

Sfortunatamente, le persone con malattia di Alzheimer da moderata a grave possono esibire una varietà di comportamenti che sono sia difficili per gli operatori sanitari che pericolosi per la persona con la malattia. Può essere maggiore irrequietezza, delusioni, perdita di orientamento in un ambiente familiare, ecc. Farmaci come antidepressivi o antipsicotici sono spesso usati per aiutare a gestire questi tipi di sintomi.

Altri trattamenti che possono aiutare le persone con malattia di Alzheimer ad avere una migliore qualità della vita sono le terapie che includono attività volte a stimolare l'attività cognitiva. Questi possono includere la partecipazione ad attività di gruppo, l'uso di immagini o oggetti per evocare ricordi passati o attività che aiutano a risolvere i problemi. Oltre ai farmaci, questi tipi di terapia possono avere un effetto benefico sulla felicità e sul benessere.

leggere :  Depressione e benefici dell'olio di CBD

Olio di CBD per il morbo di Alzheimer

L'olio di CBD è noto per avere effetti calmanti, oltre ad essere un composto che è efficace nel ridurre l'infiammazione, rendendolo un integratore benefico per le persone con Alzheimer.

Il CBD aiuta anche il cervello a funzionare correttamente. Uno studio del Salk Institute1 in California ha dimostrato che il THC, un cannabinoide presente nell'olio di CBD a spettro completo, aiuta a prevenire l'accumulo di proteine ​​nel cervello, un marcatore chiave per l'Alzheimer.

Le CBD e altri cannabinoidi può anche aiutare ad aumentare le connessioni tra le cellule cerebrali, riducendo così la gravità dei sintomi della malattia di Alzheimer o rallentandone la progressione. Gli studi clinici condotti dai ricercatori australiani Tim Carl e Carl Group2 hanno dimostrato che il CBD migliora la crescita delle cellule cerebrali, rallentando il declino delle funzioni cognitive.

Il CBD è un antinfiammatorio naturale. L'infiammazione del cervello può aumentare la gravità dei sintomi della malattia di Alzheimer. L'assunzione di CBD può quindi aiutare a ridurre l'infiammazione nel cervello e rendere i sintomi più gestibili.

Mentre il potenziale dell'olio di CBD come trattamento per gli effetti fisiologici del morbo di Alzheimer sembra promettente, ci sono risultati più benefici per il benessere. Uno dei modi migliori per utilizzare l'olio di CBD per i pazienti con malattia di Alzheimer è gestire i sintomi di ansia e irrequietezza.
Effetti collaterali o rischi dell'uso dell'olio di CBD per il morbo di Alzheimer

Il CBD è considerato sicuro da usare, anche a dosi elevate. Come con qualsiasi integratore sanitario, potrebbero esserci alcune interazioni farmacologiche inadatte, come fluidificanti del sangue o farmaci usati per supportare il fegato. Come guida, si consiglia di consultare un medico se si è preoccupati per possibili interazioni con altri farmaci.

Gli effetti collaterali dell'olio di CBD sono rari e generalmente non sono motivo di preoccupazione. Gli effetti collaterali lievi sono i più comuni e includono un cambiamento nell'appetito o nell'umore. Alcuni utenti potrebbero sentirsi più stanchi del solito. In rari casi, il CBD può causare problemi digestivi.

Quando si verificano effetti collaterali, di solito è perché il dosaggio corretto di CBD non è stato ancora scoperto. Se non sai da dove cominciare, trova il dosaggio giusto per te utilizzando il calcolatore del dosaggio dell'olio di CBD.

Dosaggio dell'olio di CBD per il morbo di Alzheimer

Se è la prima volta che usi l'olio di CBD, o se il sollievo dai sintomi non è ancora evidente, potresti aver bisogno di aiuto per trovare la dose giusta. Può essere fonte di confusione cercare online il giusto dosaggio di olio di CBD per il morbo di Alzheimer, ed è qui che torna utile il nostro calcolatore di CBD. Non solo ti aiuta a trovare la dose giusta per trattare i sintomi della malattia di Alzheimer, ma ti aiuta anche a evitare eventuali effetti collaterali.

leggere :  Qual è la dose ottimale di CBD?

L'olio di CBD è un integratore utilizzato per alleviare non solo il rallentamento della progressione della malattia di Alzheimer, ma anche i sintomi associati che provoca. Gli stati depressivi e ansiosi sono spesso aggravati da malattie come la demenza e il CBD può essere utilizzato per creare un senso di calma e migliorare l'umore.

Come parte di una routine generale di cura della pelle, l'olio di CBD è un integratore che può migliorare la qualità della vita delle persone con malattia di Alzheimer.
Quello che c'è da sapere sulla malattia di Alzheimer

Cos'è la malattia di Alzheimer?

La malattia di Alzheimer è un tipo di demenza degenerativa che colpisce la memoria di una persona e altre funzioni cognitive. È più comune nelle persone di età superiore ai 65 anni, ma il morbo di Alzheimer ad esordio precoce può colpire persone di 40 anni. Finora non esiste una cura e la malattia peggiora nel tempo. Tuttavia, ci sono farmaci prescritti per rallentare la gravità della malattia e integratori come il CBD si sono rivelati utili nella gestione di alcuni dei sintomi.

Quali sono i sintomi della malattia di Alzheimer?

I primi segni della malattia di Alzheimer vengono facilmente scambiati per i segni generali dell'invecchiamento. Questi includono perdita di memoria, incapacità di trovare le parole giuste da usare e sentirsi meno in grado di prendere decisioni. Con il progredire della malattia, i sintomi possono peggiorare e provocare perdita di orientamento in un ambiente familiare, incapacità di riconoscere familiari o amici e aumento dell'ansia. Alla fine, la coordinazione fisica è compromessa e la persona interessata ha bisogno di cure 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

In che modo il CBD tratta la malattia di Alzheimer?

Il CBD è utile per supportare una sana funzione cerebrale e migliorare il modo in cui le cellule cerebrali si connettono. In questo modo, il CBD potrebbe aiutare a rallentare la progressione della malattia di Alzheimer. Gli effetti antinfiammatori del CBD aiutano anche ad alleviare i sintomi, mentre il THC nell'olio di CBD a spettro completo ha dimostrato di ridurre la perdita di sangue.accumulo di proteine ​​nel cervello. L'olio di CBD è anche utile per gestire i sintomi di ansia che spesso accompagnano il morbo di Alzheimer e aumentare il benessere.

Quali sono gli effetti collaterali dell'olio di CBD per il morbo di Alzheimer?

Gli effetti collaterali dell'uso degli oli di CBD sono rari e molto lievi, anche a dosi elevate. Gli effetti collaterali più comuni sono cambiamenti nell'appetito, nell'umore e nel sonno.
fonti:

https://www.salk.edu/news-release/cannabinoids-remove-plaque-forming-alzheimers-proteins-from-brain-cells/
https://www.dementiacarecentral.com/aboutdementia/treating/cbd/#alzheimers


Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.