close
legale

La Malesia consente l'importazione e il consumo di cannabis medica secondo il ministro della Salute

Malaysia

Importazione e uso di prodotti a base di marijuana medica autorizzati in Malesia se i requisiti legali sono soddisfatti secondo Khairy

La Malesia consentirà l'importazione e l'uso di cannabis per scopi medici se i prodotti sono conformi alle normative governative, riferisce Malaysiakini, citando il ministro della Salute Khairy Jamaluddin.

La vendita di marijuana medica richiede una prescrizione e può essere effettuata solo da un medico autorizzato o da un farmacista autorizzato, un dichiarato Khairy in una risposta scritta alle interrogazioni parlamentari martedì.

I prodotti contenenti cannabis devono essere registrati presso l'Autorità di controllo dei medicinali del paese e gli importatori devono disporre di licenze e permessi di importazione.

I venditori con prove scientifiche sufficienti per utilizzare la cannabis per scopi medicinali possono richiedere che il loro prodotto sia valutato dall'Autorità di controllo dei medicinali in modo che possa essere commercializzato in Malesia, ha affermato Khairy.

Se il piano sarà ufficialmente approvato, la Malesia seguirà paesi come Thailandia, Canada e Uruguay che consentono la marijuana medica. Anche la maggior parte degli Stati degli Stati Uniti lo consente.

L'importazione e l'uso di prodotti contenenti cannabis per scopi medici sono consentiti in Malesia a condizione che siano conformi alla legge, ha affermato il ministro della Sanità Khairy Jamaluddin.

Khairy ha affermato che le leggi attuali - il Dangerous Drugs Act 1952, il Poisons Act 1952 e il Sale of Drugs Act 1952 - non vietano l'uso di prodotti contenenti cannabis per scopi medici.

leggere :  La Francia lancia una consultazione pubblica sulla legalizzazione della cannabis

Stava rispondendo al deputato Syed Abdul Rahman di Muar Syed Saddiq che ha chiesto al sig. Khairy quale fosse la posizione della Malesia sull'uso della canapa o della marijuana medica come alternativa per i pazienti, come implementato in molti paesi e riconosciuto dalla comunità medica internazionale.

Il sig. Khairy ha affermato che qualsiasi prodotto contenente cannabis deve essere registrato presso l'Autorità di controllo dei medicinali (DCA), come previsto dal regolamento del 1984 sul controllo dei medicinali e dei cosmetici.

“Gli importatori sono inoltre tenuti ad avere una licenza e un permesso di importazione ai sensi dei regolamenti sul controllo dei farmaci e dei cosmetici, della legge sui veleni e della legge sui farmaci pericolosi.

"La vendita o la fornitura al dettaglio per il trattamento medico di pazienti selezionati deve essere effettuata da un medico registrato ai sensi del Medical Act 1971 o da un farmacista registrato con una licenza di tipo A a determinate persone sulla base di 'prescrizioni rilasciate da medici registrati, ' Ha aggiunto.

Ha affermato che qualsiasi parte che dispone di prove scientifiche sufficienti per utilizzare la cannabis (canapa) per scopi medicinali può presentare una domanda per registrare il prodotto alla DCA per la valutazione e la registrazione ai sensi dei regolamenti sul controllo dei medicinali del 1984 e dei cosmetici.

leggere :  Legalizzazione a Saint Vincent e Grenadine per scopi medici

Il sig. Khairy ha affermato che la cannabis è anche regolamentata dalla Convenzione unica sugli stupefacenti del 1961 ed è elencata nell'allegato I della convenzione.

Questa convenzione mira a limitare il possesso, l'uso, il commercio, la distribuzione, l'importazione, l'esportazione, la fabbricazione e la produzione di farmaci esclusivamente per scopi medici e scientifici.

Parlando in seguito su Twitter, Syed Saddiq si è detto "veramente colpito" dalla risposta data da Khairy e dal suo team al ministero.

"Processo decisionale basato sui dati e basato sulla scienza", ha affermato.

Syed Saddiq, ex ministro della Gioventù e dello Sport, è a capo di un gruppo parlamentare bipartisan che studia gli usi medici della cannabis e del kratom, che è una pianta locale.

Il gruppo parlamentare aveva precedentemente affermato che stava cercando di sviluppare politiche e strategie per regolamentare l'uso di kratom e cannabis al fine di ridurre i rischi.

Il gruppo ha affermato che il suo lavoro negli sforzi per sviluppare le industrie della marijuana medica e del kratom in Malesia, che ritiene possa giovare al settore sanitario del paese e ai suoi abitanti.

Il ministro dell'Interno Hamzah Zainudin ha dichiarato al parlamento all'inizio di ottobre che il governo stava considerando di legalizzare l'uso della marijuana medica.

Attualmente, la cannabis è considerata una droga controllata ai sensi del Dangerous Drugs Act.


tag: Asialegge
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.