close
CBD

Prof. Mechoulam: il CBD è una cura per il diabete e deve essere legale

Lo specialista globale della cannabis chiede una riprogrammazione del CBD

È un peccato, ci manca qualcosa di importante Ha detto in un discorso in Colorado. Il professore emerito ha elogiato all'inaugurazione dell'Istituto di ricerca sulla cannabis a Pueblo, l'ingrediente della cannabis, il CBD. Il cannabidiolo (CBD) è il componente non psicoattivo della cannabis, a differenza del THC che è psicoattivo. Il CBD è considerato un grande beneficio per la salute. Ma il CBD è ancora considerato una sostanza pericolosa e di prima classe nel contesto della pianta di cannabis. Tuttavia, il CBD offre molti benefici medici, essendo antinfiammatorio, anti-nausea e aiuta a trattare i disturbi del sonno. Il CBD è stato precedentemente descritto da Mechoulam, professore all'Università Ebraica per sei decenni come " ideale per il trattamento della schizofrenia« 

Mechoulam, schizofrenia, diabete, CBD

Intervento del professor Mechoulam a favore del CBD

Se gli Stati Uniti smettessero di considerare il CBD come una sostanza illegale, sbloccherebbero l'immenso potenziale della marijuana. Già come droga ha detto sabato il padre della ricerca sulla cannabis a Pueblo. In effeti, Raffaello Mechoulam, il professore e il chimico, era in Colorado sabato. Come a oratore principale all'inaugurazione dell'Università del Colorado, ilIstituto di ricerca sulla cannabis da Pueblo.

Mechoulam, schizofrenia, diabete, CBD

“Credo che il CBD debba uscire da questa situazione illegale. È classificata accanto all'eroina. Il che non ha senso, perché non è tossico. Non causa alcuna dipendenza, quindi devi spostarlo (dall'allegato 1) ", ha detto Mechoulam al Il Denver Post in una breve intervista dopo il suo intervento. “E una volta che la sostanza viene spostata, più persone la useranno. E si spera che diventi un importante farmaco (medicinale) ".

Il discorso di un'ora del professor Mechoulam si è concentrato sulla sua ricerca. Offrendo una vasta collezione che comprende circa Articoli scientifici 400 citati vicino ai tempi 100 000. Mechoulam è accreditato per la scoperta del sistema endocannabinoide e dell'isolamento, della composizione chimica e strutturale, nonché della sintesi dei principali cannabinoidi nella cannabis. Compreso cannabidiolo (CBD), delta-9 tetraidrocannabinolo (THC) e cannabigerolo (CBG).

leggere :  Nuovi bersagli molecolari interagiscono con il CBD

Effetto entourage della cannabis

Mechoulam ha anche discusso dell '"effetto entourage". Un concetto che ha aiutato a descrivere come i composti della cannabis funzionano in armonia. In particolare, per produrre potenzialmente benefici più efficaci di quanto farebbero da soli. Ha espresso ottimismo sul fatto che CSU-Pueblo, attraverso il suo Cannabis Research Institute, potrebbe condurre ulteriori ricerche su questa teoria.

Mechoulam, schizofrenia, diabete, CBD

Mechoulam ha messo in luce alcuni dei risultati della sua squadra nel corso degli anni. Soprattutto con delta-8 tetraidrocannabinolo che previene il vomito e altri effetti collaterali della chemioterapia nei bambini con cancro. Inoltre, La CBD ha impedito l'insorgenza del diabete di tipo 1 nei topi e funge daantipsicotico per i pazienti con schizofrenia.

"La ricerca esiste e in alcuni casi esiste da decenni", ha detto. “Ora spetta a qualcuno utilizzare i risultati e far avanzare la scienza in medicina. "Ha aggiunto. "Dovrebbe essere fatto ... ma sfortunatamente non sta succedendo nulla al momento", ha detto Mechoulam.

Il professore richiede più studi clinici

"Gli studi clinici sono costosi" secondo il professore. "E coloro che vivono nel mondo accademico non hanno la capacità o le risorse per fare i passi successivi", ha detto. Aggiungendo che ha "aspettato circa 10 anni" per un'azienda farmaceutica o altra entità significativa per condurre una sperimentazione clinica sull'efficacia del CBD in prevenzione e trattamento del diabete tipo 1.

"È un peccato perché in questo caso particolare, il diabete di tipo 1 non è diverso ... nei topi e negli esseri umani", ha detto. “Quindi, ci manca qualcosa. Si spera che un giorno qualcuno farà una sperimentazione clinica. E dimostrerà, spero, che il diabete di tipo 1 può essere trattato con il cannabidiolo con essenzialmente effetti collaterali ”.

I funzionari della DEA (United States Narcotics Administration) considerano il CBD e altri estratti di marijuana come sostanze della Tabella I. Questa è la classificazione più rigorosa. Tuttavia, questa posizione puramente politica è contestata. La conferenza di tre giorni del neonato Institute of Cannabis Research ha attirato 550 partecipanti da 10 paesi e 21 stati degli Stati Uniti.

leggere :  Sindrome delle gambe senza riposo

Mechoulam, schizofrenia, diabete, CBD

Inoltre, i forum di discussione dell'evento hanno trattato una vasta gamma di argomenti. Come ricerca, tasse, proprietà immobiliari, medicina, salute e affari. Tanti argomenti che la DEA non avrà altra scelta che tener conto.


tag: MedicinaRaffaele Mechoulam
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.