close
CBD

Scienziati brasiliani testano il CBD per i sintomi a lungo termine di COVID-19

Il cannabidiolo sarà testato contro gli effetti del "covid lungo"

Au Brasile, gli scienziati sono nella terza fase della ricerca sul CBD come trattamento per Covid-Long, questo significa che i pazienti hanno sintomi di COVID-19 oltre i 60 giorni. Gli effetti di Covid-long possono manifestarsi per mesi dopo l'infezione tra cui affaticamento, mal di testa, debolezza muscolare e insonnia.

Scienziati brasiliani si stanno preparando per la terza fase del primo studio sull'uomo sugli effetti del cannabidiolo (CBD) nel trattamento della sindrome post-covide. Questa sindrome è qualificata come tale quando alcuni sintomi persistono più di 60 giorni dopo l'infezione. Gli esperti ritengono che il CBD, uno dei componenti attivi della cannabis, sia efficace nel ridurre i problemi segnalati dai pazienti.

Questi sintomi persistenti sono in parte dovuti alla risposta immunitaria esagerata del corpo al virus. Questa reazione a sua volta porta ad uno squilibrio nella produzione delle proteine ​​del sistema immunitario, le citochine. Il CBD ha già dimostrato la sua efficacia nel trattamento di gravi malattie infiammatorie. L'idea è quella di reclutare un migliaio di volontari per lo studio, che dovrebbe iniziare nell'ottobre di quest'anno.

leggere :  Fibromialgia, "la malattia invisibile"

" Delle studi internazionali hanno già dimostrato l'effetto antinfiammatorio del CBD, che può aiutare a controllare questa "tempesta di citochine", afferma il cardiologo Edimar Bocchi. Fa parte dell'Heart Institute della Facoltà di Medicina dell'USP, che coordinerà la nuova ricerca in collaborazione con l'azienda canadese Verdemed, produttrice di CBD medicinale. “La sindrome post-covidian provoca un significativo deterioramento della qualità della vita. Si tratta di sintomi che possono persistere oltre i tre mesi, come affaticamento, astenia, fibromialgia, mancanza di respiro, palpitazioni, dolori muscolari, disturbi della memoria, disturbi del sonno. "

Il “covidy” causato dal coronavirus, Sars-Cov2, è inizialmente respiratorio, ma può diventare sistemico. Quindi il virus può attaccare diversi organi. Di solito la malattia dura solo pochi giorni. Tuttavia, secondo le statistiche internazionali, quasi il 20% dei pazienti mostra sintomi due mesi dopo l'insorgenza della malattia. Il 10% dei pazienti ha ancora problemi dopo otto mesi. Inoltre, il Covid-longue compare spesso in pazienti che hanno avuto forme gravi della malattia, tuttavia questa forma è stata osservata in persone che non sono state ricoverate in ospedale.

leggere :  Bill in Colorado per il trattamento dell'autismo

"Nella pratica clinica, conosciamo già questo effetto antinfiammatorio del CBD", spiega la dottoressa Paula Dall'Stella, considerata una pioniera nella prescrizione medica della cannabis in Brasile. “Il CBD ha successo nell'inibire alcune delle stesse vie infiammatorie che il covid alla fine funziona. Ma non è solo nel contesto fisico, ma anche mentale. In questi casi è comune lo stress post-traumatico, con tachicardia, ansia, ricordi ricorrenti di quanto accaduto in ospedale. Il CBD aiuta queste persone a vivere una vita più sana, aiuta il corpo a funzionare correttamente. "

Verdemed ha già inoltrato ad Anvisa una richiesta di registrazione del prodotto. Vuole venderlo in Brasile. L'azienda spera di ottenere il rilascio entro l'inizio del 2022. Dopo un lungo periodo di pandemia, ancora piuttosto intenso in alcune parti del mondo, il post-covirus è attualmente anche una grande sfida per i medici.

"Perché una parte della popolazione dovrebbe già avere gravi conseguenze", afferma Edimar Bocchi. "Abbiamo bisogno dei mezzi per far uscire queste persone dalla sofferenza e migliorare la loro qualità di vita", afferma lo specialista.


tag: Brasilecannabidiolocoronavirus (COVID-19Traitement
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.