close

THC

Cos'è Δ-9-THC?

Blog THC: Trova tutte le informazioni pratiche relative al consumo di THC e gli ultimi studi scientifici navigando in questa sezione destinata esclusivamente al tetraidrocannabinolo

Tutto sul THC

Δ-9-tetraidrocannabinolo, più comunemente noto come THC, il cannabinoide più abbondante nella pianta di cannabis. Il THC è uno dei tanti composti chimici presenti nella resina secreta dalla pianta.

Tetraidrocannabinolo, la molecola responsabile dei principali effetti psicoattivi della cannabis. Inoltre, è prodotto naturalmente dal nostro corpo all'interno del sistema endocannabinoide.

I recettori dei cannabinoidi sono concentrati nel cervello. Pertanto, il tetraidrocannabinolo influenza la memoria, il piacere, il movimento, il pensiero, la concentrazione, la coordinazione e la percezione del tempo di una persona.

Il THC stimola le cellule cerebrali a rilasciare dopamina. Così crea un effetto di euforia. Inoltre, interferisce anche con le informazioni elaborate dall'ippocampo, che è la parte del cervello responsabile della formazione di nuovi ricordi.

Tuttavia, è una molecola fragile, termolabile e ossidabile, facilmente isomerizzata in delta-8-THC (un po 'meno attiva). O trasformandosi in cannabinolo (CBN, attività particolarmente bassa) o cannabidiolo (CBD, inattivo).

Il tetraidrocannabinolo ha una solubilità in acqua particolarmente bassa, ma una buona solubilità nella maggior parte dei solventi organici come l'etanolo.

Il THC è una molecola particolarmente liposolubile. Questo spiega il suo rapido passaggio della barriera emato-encefalica. E quindi il suo effetto quasi immediato se consumato nelle articolazioni. Questo aspetto liposolubile fa sì che si accumuli nel grasso. Ciò spiega due fenomeni: il fatto che rimanga presente nell'organismo per molto tempo e il fatto che durante le diete alcuni descrivono gli effetti della cannabina.

Il THC si lega principalmente al recettore CB-1 centrale. La sua bassa tossicità è spiegata anche dalla distribuzione di questi recettori, che sono pochi nelle aree del cervello legate alle funzioni principali.