close
Cannabinoidi

I metaboliti degli acidi grassi Omega-3 simili ai cannabinoidi potrebbero combattere il cancro

I metaboliti degli acidi grassi omega-3 simili ai cannabinoidi hanno proprietà anti-cancro

I metaboliti degli acidi grassi omega-3 simili ai cannabinoidi hanno proprietà anti-cancro

Una classe di molecole formate quando il corpo metabolizza gli acidi grassi omega-3 potrebbe inibire la crescita e la diffusione del cancro. Questo è ciò che ci dicono i ricercatori dell'Università dell'Illinois in un nuovo studio sui topi. Questi metaboliti hanno proprietà simili a quelle dei cannabinoidi presenti nella cannabis, ma senza gli effetti psicotropi.

Metaboliti degli acidi grassi Omega-3 per il cancro

Secondo uno nuovo studio sui topiI metaboliti degli acidi grassi Omega-3, che hanno proprietà simili ai cannabinoidi, potrebbero scongiurare il cancro e fermare il suo sviluppo.

metaboliti simili alla cannabis potrebbero combattere il cancro
Aditi Das Bioscience Professor e Veterinary Clinical Medicine Professor Timothy Fan, Discovery Leaders.

Nei topi con osteosarcoma (un tumore osseo difficile da trattare), gli endocannabinoidi rallentano la crescita dei tumori e dei vasi sanguigni. Impediscono così la migrazione delle cellule tumorali e ne causerebbero persino l'eradicazione. Inoltre, gli endocannabinoidi sono prodotti naturalmente dal corpo umano. Hanno proprietà simili a quelle dei cannabinoidi presenti nella cannabis.

“Abbiamo un sistema endocannabinoide integrato che è antinfiammatorio e antidolorifico. Ma ora stiamo vedendo che è anche antitumorale, impedendo alle cellule di proliferare o migrare. »Afferma il professor Aditi Das. Queste molecole potrebbero risolvere molteplici problemi: cancro, infiammazione e dolore. "

scoperta epossidi endocannabinoidi

Nel 2017, il team dell'Illinois ha identificato un nuovo gruppo di metaboliti degli acidi grassi omega-3 chiamati epossidi endocannabinoidio EDP-EA. Hanno scoperto che queste molecole avevano proprietà antinfiammatorie e miravano allo stesso recettore nel corpo della cannabis. I ricercatori hanno scoperto che a concentrazioni più elevate, gli EDP-EA uccidevano le cellule tumorali.

"La principale causa di morte per cancro è la diffusione delle cellule tumorali, che coinvolge la migrazione cellulare". Spiega il coautore dello studio Timothy Fan, professore di medicina veterinaria clinica e oncologia veterinaria. "In quanto tali, le terapie che hanno il potenziale per ostacolare la migrazione cellulare potrebbero anche essere utili per rallentare o inibire le metastasi".

I ricercatori hanno isolato la molecola e stanno lavorando per sviluppare derivati ​​che si legano meglio al recettore dei cannabinoidi, che è abbondante sulla superficie delle cellule tumorali. Successivamente, i ricercatori hanno in programma di eseguire studi pre-clinici sui cani, poiché i cani sviluppano spontaneamente l'osteosarcoma, simile all'uomo. Hanno anche in programma di studiare gli effetti degli EDP-EA derivati ​​dagli acidi grassi omega-3 in altri tipi di cancro.


tag: CancrometabolismoSistema endocannabinoideTraitement
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.