close
Scienza

Gli scienziati prevedono di fabbricare cannabinoidi dalla tequila

Una compagnia farmaceutica attacca i batteri della tequila per produrre THC

Farmako, una società farmaceutica di cannabis con sede a Francoforte, in Germania, ha recentemente depositato un brevetto per un processo di modifica genetica che trasforma i batteri della tequila in cannabinoidi biosintetici, riporta la rivista. Futurismo.

Questo batterio sputa THC invece di tequila.

I batteri geneticamente modificati sono chiamati Zymomonas cannabinoidi, una versione modificata del gene Zymomonas mobilis, utilizzato per produrre tequila. Nutrendosi di zucchero, i batteri producono cannabinoidi biosintetici come il tetraidrocannabinolo (THC) e "oltre 180 cannabinoidi conosciuti", secondo un comunicato stampa. Il processo potrebbe rendere la produzione di cannabinoidi "mille volte più economica".

Farmako, batteri, Zymomonas cannabinoidis, sale al lime THC, tequila
Zymomonas mobilis

Come abbiamo segnalato in febbraio, diverse organizzazioni stanno lavorando per sviluppare modi più convenienti per produrre THC, CBD e altri cannabinoidi. Ad esempio, gli scienziati hanno scoperto un processo mediante il quale uno zucchero presente nel lievito di birra può essere trasformato in composti cannabinoidi.

leggere :  Trova la giusta tensione per il tuo DNA

Sale calcareo THC: lievito VS batteri

Il processo che potrebbe rendere la produzione di cannabinoidi come il tetraidrocannabinolo, meglio conosciuto come THC, mille volte più economico, secondo la compagnia.

Il mese scorso, i ricercatori dell'Università della California sono riusciti a produrre componenti di cannabinoidi dal lievito in laboratorio. Produrre cannabinoidi senza coltivare marijuana potrebbe essere di interesse per le aziende farmaceutiche che vogliono aggiungere questi ingredienti ai loro prodotti in futuro. Farmako dice che la sua nuova tecnica rappresenta la prima produzione di cannabinoidi mediante biosintesi senza l'uso di lievito.

Farmako sostiene che l'uso di batteri al posto del lievito potrebbe rendere il processo di estrazione dei cannabinoidi molto più facile su scala industriale, poiché i cannabinoidi e le cellule di lievito devono essere scomposti dopo la sintesi.

I batteri, d'altra parte, "rilasciano i cannabinoidi prodotti direttamente nell'ambiente circostante", ha detto Patrick Schmitt, co-fondatore di Farmako.

Alto livello di zucchero

Per passare da un cannabinoide a un altro "è sufficiente scambiare un solo gene", spiega Schmitt, co-fondatore di Farmako. Ciò impedisce ai batteri di produrre alcol.

leggere :  CBD per l'ansia

La versione genetica dei batteri usati per produrre la tequila non solo può produrre cannabinoidi nutrendosi di zucchero, ma produce anche una vasta gamma di "oltre 180 cannabinoidi conosciuti". “Ciò consente una produzione continua senza interruzioni. "


tag: GermaniabiotecnologiageneticofarmaciaRicerca
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.