close
Cultura

Rifilatura, potatura, manicure, come tagliare e potare correttamente i fiori

taglio della cannabis

Come tagliare, manicure e pizzicare correttamente i fiori

Cos'è il taglio della cannabis, perché è necessario ed è meglio farlo a secco, ad umido, manualmente o con uno strumento dedicato? Tutto quello che c'è da sapere sul taglio della cannabis e cosa ne pensano gli esperti nel 2021. Comprendere l'importanza della potatura, sapere quando e perché potiamo le cime prima di essiccarle e raffinarle.

Come potare le tue piante di cannabis e le ragioni per tagliare i germogli

Come tagliare e manicure i tuoi fiori? L'attuale standard nell'industria della cannabis afferma che le foglie non fanno parte del prodotto. Infatti la concentrazione dei principi attivi nelle foglie è molto bassa rispetto alla loro concentrazione nel fiore, inoltre le foglie fumanti bruciano la gola e danno un sapore sgradevole di "prato" dovuto alla clorofilla che dona il suo colore al fiore. pianta. Poiché la cannabis viene venduta a grammi, finisce per avere un certo costo per l'utente, motivo per cui per i produttori la fase di rifilatura è un passaggio importante e necessario nella catena di produzione. Anche per le singole colture, assicurati di potare spesso le foglie per ottenere una migliore qualità del prodotto.

  • Aspetto "scaffale superiore": Le teste curate sono spesso considerate gemme di migliore qualità. La maggior parte delle cime sono completamente curate (o almeno un po 'tagliate) quando le vedi su riviste ben curate sono attraenti, questo è l'aspetto che associamo al " buona erba". I boccioli non curati sembrano meno belli per alcune persone.
  • Odore migliore: Prima dell'imbottigliamento, i fiori ben curati assumono un odore più intenso nel tempo. In confronto, quelli che non sono stati spesso assumono un odore di fieno, un odore più "vegetale" durante i mesi di conservazione.
  • Più facile per la gola: Le foglie sono "più dure" sulla gola / polmoni rispetto ai fiori quando si vaporizza o si fuma. La rimozione della materia fogliare in eccesso rende le cime "più lisce" da fumare o vaporizzare.
  • Concentrazione di THC più alta: Anche le foglie zuccherine incrostate di tricomi hanno una concentrazione molto inferiore di THC e altri cannabinoidi rispetto ai fiori. Ciò significa che i germogli recisi tendono ad avere livelli più elevati di THC grammo per grammo.

Molti coltivatori vogliono cime sminuzzate ma non vogliono sprecare THC, quindi elaborano il loro ornamento per estrarre separatamente il THC dalle foglie. Hai infinite opzioni per spremere le cose buone dalle tue foglie e altri condimenti, ma i miei metodi preferiti sono fare hashish gumby ou burro per i commestibili.

Riconosci un'erba
Modi per riconoscere un'erbaccia

Manicure prima o dopo l'asciugatura? Assetto bagnato vs assetto asciutto

Non esiste un modo "giusto" o "sbagliato" per farlo, i coltivatori utilizzano con successo entrambi i metodi. Ci sono due scuole di pensiero quando si tratta delle dimensioni della cannabis. Alcuni coltivatori tagliano le loro cime di cannabis prima di te secca, e alcuni coltivatori tagliano un po 'la loro cannabis volte quello le teste sono già asciugate.

leggere :  Mycelium di funghi per la coltivazione della cannabis

La potatura della cannabis prima dell'essiccazione è nota come "taglio a umido" perché le foglie sono ancora bagnate durante il processo di taglio. La potatura dopo che le gemme si sono già seccate è nota come "taglio a secco" poiché le tue cime saranno già secche prima di tagliare le "foglie di zucchero". La maggior parte dei coltivatori rimuove almeno tutte o la maggior parte delle grandi foglie a ventaglio con le dita. prima di asciugarli, anche se alcuni coltivatori appendono l'intera pianta a testa in giù senza alcun tipo di rifinitura.

Potare prima dell'essiccazione ("taglio a umido") quando ...

  • Ti preoccupi della muffa
  • Hai un'umidità elevata (superiore al 60% di umidità relativa)
  • Ci sono molte teste che si asciugano in un piccolo spazio
  • Altrimenti vuoi che le cime si secchino più velocemente

Il secondo approccio, quello della potatura che avviene dopo la fioritura, “potatura a secco”, richiede un lavoro molto più abile e attento, in quanto le foglie si seccano e si attaccano ai boccioli fiorali, rendendo l'operazione di potatura più complessa. Quando il fiore è secco, un contatto incurante può anche danneggiare e far cadere i tricomi, che sono la parte più potente della pianta. Detto questo, c'è anche un grande vantaggio nella potatura a secco, quando aspetti con la potatura dopo l'essiccazione il risultato finale sarà solitamente un aroma più ricco, il tipo che molti consumatori preferiscono.

Tagliare dopo l'asciugatura ("taglio a secco") quando ...

  • Non sei preoccupato per il file stampo
  • Hai una bassa umidità (meno del 45% di umidità relativa)
  • Vuoi che i boccioli si secchino più lentamente (i boccioli che si asciugano troppo velocemente sono la causa numero uno dell '"odore di fieno")
  • Vuoi che i boccioli siano "più stretti" o più densi
  • Non ti importa se i boccioli perdono la loro esplosione di colore (i boccioli secchi tendono a perdere il loro colore verde / viola / e assumono sfumature marroni o abbronzate)

Salva le "foglie di zucchero"

Le foglie di zucchero sono le piccole foglie che crescono dai lati di un bocciolo di cannabis. Non è l'iconica foglia con più dita, ma i mignoli che di solito brillano di tricomi. Sono ghiandole simili a cristalli di zucchero che prendono il nome dal loro aspetto; e queste sono parti estremamente importanti della pianta di cannabis. Qui è dove vengono immagazzinati la maggior parte dei cannabinoidi vegetali (come THC e CBD) e dei terpeni. Sono questi tricomi che tagliano la cannabis, che rimane dopo averne potate le gemme, prezioso “scarto”. Dove alcuni coltivatori potavano quelle piccole foglie di zucchero e le buttavano via per rendere il loro fiore più estetico.

leggere :  Richard Branson arriva in Nuova Zelanda

Come hai già capito, l'idea di potare la cannabis è eliminare tutte le foglie e mantenere solo l'infiorescenza. Ma c'è una piccola eccezione, c'è un guscio di foglie chiamato "foglie di zucchero". A differenza delle altre foglie della pianta, la canna da zucchero ha una percentuale più alta di cannabinoidi attivi. Le foglie di zucchero sono particolarmente adatte per l'estrazione, per l'incorporazione nei prodotti commestibili.

Manuale o meccanizzato?

La potatura è un'attività di Sisifo (azione senza fine) che richiede pazienza e abilità, tanto che è diventata un lavoro obbligatorio nelle fattorie illegali di cannabis nel famoso triangolo smeraldo della California - la roccaforte dei "falciatori" dei coltivatori di cannabis vengono nella stagione del raccolto per potare quasi 24 ore. A causa del fatto che il fenomeno è così comune, è stato chiamato "Trimigrants", dal linguaggio degli "immigrati". Anche se tagliare la kush potrebbe sembrare un lavoro comodo, in realtà è uno dei lavori più difficili sul mercato nero della marijuana, secondo uno. recente sondaggio dal giornale Reveal.

Cosa dicono gli esperti?

L'industria commerciale, che deve consegnare le merci a un ritmo rapido, ha bisogno di una soluzione che è arrivata sotto forma di nuovi modelli di dispositivi di taglio che sanno come asciugare a secco con il minimo danno ai fiori, anche se dipende anche dalla varietà così ariosa . e le varietà meno carnose si lacereranno in tali macchine. Queste macchine sono adatte per la nuova generazione di varietà, paffute, compresse e dure, che dopo 10 minuti trascorsi nella macchina escono con un taglio di capelli festoso.

Coatch in cannabis
Il Rinascimento dell'occupazione di Cannabiulturist

Utensili da taglio per cannabis

Quando si tratta di strumenti, consiglio vivamente queste cesoie di precisione. Rendono il lavoro molto più semplice! Ne abbiamo diverse paia e le usiamo ampiamente per la cannabis e in giardino, oltre che per diradare le piantine. Sono anche disponibili in un'opzione antiaderente. Suggerisco anche di investire in una "scatola di taglio" per tagliare la tua cannabis. È ergonomico, con cavità per le braccia. Il contenitore è composto da due parti: una sezione superiore schermata per raccogliere eventuali detriti fogliari che potresti gettare via e uno scomparto inferiore che raccoglie tricomi / keef che cadono attraverso lo schermo. Cospargilo sulle tue cime o usalo per infondere olio di canna fatto in casa!

Recuperiamo i detriti fogliari in eccesso, sia in un cumulo di compost passivo che nel nostro cestino per i vermi. Sì, i vermi lo adorano! Piccoli delinquenti intelligenti.


tag: Agricoltura / Grow
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.