close
Cultura

Cosa fare in caso di eccessiva irrigazione?

sull'irrigazione della cannabis 1

Piante di canapa in eccesso

L'acqua è vitale per tutti gli esseri viventi, compresa la canapa. Senza una fornitura costante di acqua di buona qualità, un raccolto non potrà mai prosperare veramente e raggiungere il suo pieno potenziale. Troppe cose buone possono essere cattive! Tuttavia, e questo vale certamente per il volume di acqua fornita alle piante. L'irrigazione eccessiva è uno dei più grandi errori commessi dai nuovi coltivatori e troppa acqua può essere tanto dannosa per un raccolto quanto troppo poco.

In particolare nelle prime fasi di crescita, una piantina di semenzaio apprezza una buona quantità di acqua e questo bisogno persiste per tutta la sua vita, sebbene la richiesta vari durante le diverse fasi del ciclo di vita. Il terreno deve essere umido ma mai saturo e allagato, con pozze d'acqua stagnante. Se l'irrigazione eccessiva persiste, le piante arresteranno, non si svilupperanno e non daranno mai una resa soddisfacente.

Irrigazione adeguata degli elementi essenziali

L'implementazione di un buon programma di irrigazione richiede la valutazione di alcune considerazioni importanti oltre alla frequenza e alla quantità di acqua fornita alle piante su base regolare. Diamo un'occhiata ad alcune considerazioni essenziali sull'orticoltura della cannabis che sono essenziali per il successo.

Qualità dell'acqua

acqua, overwatering, overwatering

Una buona qualità dell'acqua dovrebbe essere una delle prime considerazioni per qualsiasi coltivatore di cannabis di successo. Poiché la maggior parte dei coltivatori utilizza acqua di rubinetto dura, l'acqua dovrà essere analizzata per determinarne il pH e potrebbe richiedere un trattamento o un sistema di filtrazione appropriato per garantire che sia adatta per una crescita ottimale. Acquista un pHmetro e regola il pH della tua acqua secondo necessità.

Contenitori adeguati

acqua, overwatering, overwatering

Per crescere correttamente, sono necessari contenitori di dimensioni adeguate con un ottimo drenaggio. A seconda delle dimensioni delle tue piante, i vasi dovrebbero essere abbastanza grandi da ospitare l'apparato radicale. Gli Air Pots® e i vasi intelligenti sono un ottimo modo per aerare il terreno e fornire il drenaggio. Per i vasi pieni, assicurati che ci siano diversi fori di drenaggio sul fondo per consentire il drenaggio completo.

Terreno eccellente

Usa sempre il terreno promuove lo sviluppo delle radici e un facile drenaggio. Mescolare il terreno con perlite e piccole quantità di sabbia, compost e altri materiali aiuterà entrambi. La fibra di cocco è una buona alternativa al suolo e funziona bene per le piante di cannabis. Evita i terreni densi e tutto ciò che contiene argilla, poiché ciò impedirà il drenaggio.

leggere :  Primo studio scientifico sulla coltivazione ottimale della cannabis

Adeguata ventilazione del terreno

Il terreno deve essere sciolto e non denso, in modo che le radici possano crescere facilmente e diffondersi per assorbire i nutrienti essenziali. Radici limitate o vasi troppo piccoli e troppo stretti sono molto indesiderabili per un buon sviluppo delle radici e piante sane. Per favorire l'aerazione è possibile praticare diversi fori nel terreno utilizzando delle bacchette per ottenere una profondità adeguata.

Piano nutrizionale sano

Poiché la stragrande maggioranza degli additivi del suolo e dei nutrienti delle piante sono mescolati con l'acqua, si desidera creare un programma di alimentazione che alterni tra nutrienti / acqua e acqua fresca e pulita. L'alternanza di acqua arricchita di sostanze nutritive e acqua pulita e non trattata fornirà alle tue piante un solido piano nutritivo senza esagerare.

Segni rivelatori di eccessiva idratazione

acqua, overwatering, overwatering

Se le tue piante ricevono troppa acqua, ti daranno segni chiari per confermare questo fatto. Ascolta questi avvertimenti che le tue piante ti stanno dando. Se agisci in modo tempestivo, probabilmente sarai in grado di migliorare le tue pratiche di coltivazione e riportare il raccolto in carreggiata. Se non fai la cosa giusta, il tuo raccolto non prospererà e alla fine perirà o, nel migliore dei casi, si tradurrà in un raccolto insoddisfacente.

Foglie cadenti

acqua, overwatering, overwatering

Una pianta di cannabis sana e non stressata non ha foglie cadenti. Le foglie che cadono possono essere un segno che le piante hanno ricevuto troppa o non abbastanza acqua. Le foglie delle piante troppo bagnate si arricciano e si afflosciano, mentre le piante sott'acqua si incurvano solo. Le piante che hanno ricevuto troppa poca acqua avranno terreno asciutto sulla superficie e 2-3 pollici sotto la superficie. Se le piante non sono state private dell'acqua per troppo tempo, si riprenderanno entro due ore dal ricevimento dell'acqua. L'afflizione dell'eccessiva idratazione è un'afflizione più sinistra.

Foglie gialle

Oltre a cadere, le piante troppo innaffiate sviluppano foglie gialle, che è un classico segno di una pianta malsana o troppo innaffiata. Se il problema dell'irrigazione eccessiva o del drenaggio non viene corretto rapidamente, le piante non prospereranno. Le foglie gialle di solito compaiono dopo che iniziano a cadere. Il colore giallo è un segno che le piante non ricevono abbastanza ossigeno dal sistema radicale. Le piante letteralmente annegano e le radici devono asciugarsi abbastanza per ricominciare a funzionare correttamente.

la soluzione

La soluzione all'irrigazione eccessiva è semplice e ovvio: smettila di fornire tanta acqua! Ciò significa annaffiare meno spesso o fornire meno acqua quando si innaffia, o entrambe le cose.

Lascia asciugare il terreno della pianta e, nei casi estremi in cui anche un drenaggio adeguato può essere un problema, trapiantalo in un vaso nuovo adatto con terreno fresco, umido e non bagnato. Se tendi a innaffiare troppo, i vasi intelligenti (di stoffa) sono un'ottima alternativa ai vasi convenzionali e quasi eliminano la possibilità di innaffiare troppo, anche se devi annaffiare più spesso poiché il terreno nei vasi intelligenti si asciuga più velocemente. Lascia che l'apparato radicale della pianta si asciughi nella pentola per alcuni giorni prima di darle acqua. Guarda attentamente le piante e fornisci la giusta quantità di acqua una volta che le piante iniziano a crescere normalmente e in modo sano e hanno una struttura foglia verde ferma.

acqua, overwatering, overwatering

Procedura corretta per annaffiare la cannabis

A volte i giovani germogli e piantine hanno bisogno di più acqua del solito. Poiché iniziano a crescere con una singola radice che inizia presto a ramificarsi, è imperativo che la radice precoce e delicata non si secchi. Le giovani piantine sono vulnerabili a condizioni eccessivamente secche, quindi assicurati che il terreno sia molto umido, ma mai troppo bagnato.

leggere :  Costruisci un terreno organico perfetto per la cannabis

Una volta che le piantine hanno superato le dimensioni delle giovani piantine e sono alte pochi centimetri, l'irrigazione dovrebbe avvenire a giorni alterni o quando i vasi sembrano asciutti. Poiché l'umidità varia da luogo a luogo, le piante si seccheranno più velocemente in alcune zone.

Innaffia le tue piante quando la superficie del terreno sembra asciutta. Verificare la secchezza della superficie con il dito indice. Dovrebbe essere un po 'umido a circa un pollice sotto la superficie. Aggiungete l'acqua fino a farla uscire dai fori di scolo e raccoglietela a terra o nella leccarda, se utilizzate. Non più del 25% dell'acqua fornita deve essere scaricata. Se esce troppa acqua o se la superficie del terreno rimane bagnata per più di due o tre giorni, fornire meno acqua.

Un altro modo per verificare la secchezza del terreno, ma può essere difficile da fare una volta che le piante crescono alte e sviluppano grandi fiori, è sollevare i vasi per controllarne il peso. Se le piante hanno bisogno di acqua, i vasi saranno molto più leggeri che dopo l'irrigazione. Questo metodo è un modo semplice e veloce per determinare se è necessaria l'irrigazione.

L'eccessiva idratazione è uno degli errori più comuni che i coltivatori di cannabis commettono, soprattutto i principianti. Fortunatamente, l'irrigazione eccessiva è anche uno dei problemi più facili da risolvere, a condizione che le piante non siano state seriamente danneggiate. Quando innaffiate con la giusta quantità di acqua, le piante si sveglieranno, mostreranno colori verdi vibranti e cresceranno più velocemente. Una volta che ti sarai abituato a un programma e un regime idrici adeguati, è probabile che non ne avrai mai più troppa.


tag: Agricoltura / GrowPiantagione
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.