close
Cultura

Come coltivare la cannabis a casa

Auto-coltivazione: come coltivare la cannabis nel tuo appartamento?

Nei paesi che hanno legalizzato, sempre più persone scelgono di coltivare la propria cannabis. Più economico e di migliore qualità, ci sono molte ragioni per passare all'auto-coltivazione. Le persone che vivono in appartamenti costituiscono una parte importante della popolazione. Ciò significa che molte persone coltivano da soli la cannabis nelle loro case. Molti di loro ottengono raccolti di successo attraverso la coltivazione domestica. Acquisendo familiarità con alcune tecniche, questo processo rimane abbastanza semplice.

Diversi modi di crescere a casa

Coltivare cannabis con successo potrebbe significare coltivare erba all'aperto o utilizzare una struttura al coperto. Ognuno ha vantaggi e svantaggi. Anche se gli esperti non condivideranno tutti i loro segreti, ci sono alcune basi da sapere che rendono possibile produrre con successo.

I pro e i contro della coltivazione in casa

Se ti prepari per coltivare cannabis indoor, scoprirai di avere un grande controllo su di essa. Questi includono: illuminazione, temperatura, umidità e livelli di CO2. Questo dà al produttore la possibilità di essere molto specifico. E quella precisione molto probabilmente renderà possibile coltivare cannabis premium. Tieni presente, tuttavia, che questi potenti ritorni hanno un costo finanziario. 

I soldi per creare una coltivazione indoor possono essere molto alti. Devi prenderti cura delle luci, delle tende, dei ventilatori, del controllo dell'umidità e eliminazione degli odori. Inoltre, dovrai prestare molta attenzione dopo la configurazione per assicurarti che questi fattori rimangano nell'intervallo ottimale. 

Come coltivare la cannabis a casa in casa significa fermare l'infestazione da parassiti. Se la muffa o gli acari prendono piede, può portare alla perdita dell'intero raccolto. Questo perché le condizioni sono ideali in un sistema chiuso. Ma anche le condizioni dei parassiti sono ideali. Ciò consente ai parassiti di stabilirsi saldamente e di popolarsi rapidamente. 

leggere :  L'importanza del bilancio idrico per la coltura

Nascondi l'odore della cannabis

A meno che tu non abbia un quartiere tollerante, l'odore delle piante di cannabis può potenzialmente essere una preoccupazione. È imperativo essere preparati a questa situazione e riuscire a mascherare il profumo proveniente dalle piante.

Sarà necessario avere un condotto di scarico accompagnato da un filtro a carboni attivi. Una ventola di scarico aspira l'aria carica di odori attraverso il condotto e il filtro che eliminano l'odore.

Avere una buona ventilazione

Le piante, come gli esseri umani, hanno bisogno di respirare. Tranne che respirano anidride carbonica ed espirano ossigeno.

La ventilazione non solo garantisce una buona qualità dell'aria, ma previene il surriscaldamento. Se la grow box si surriscalda, le piante potrebbero smettere di crescere. Un flusso d'aria costante aiuta la pianta a rimanere in buona salute.

Anche il controllo dell'umidità è fondamentale. Troppa umidità può causare muffe che possono distruggere la cannabis. Un deumidificatore o un umidificatore nella scatola aiuta a mantenere l'equilibrio per questo motivo. L'umidità dovrebbe essere compresa tra il 50 e il 70% per la crescita vegetativa e tra il 50 e il 60% per la fioritura.

LED: il miglior compromesso per l'auto-coltivazione

Le luci a LED sono ideali per crescere in un appartamento. Questo perché i LED non producono tanto calore quanto l'illuminazione ad alta intensità.

Fortunatamente, i LED consumano anche molta meno energia rispetto alle luci MH e HPS. Ciò aiuta a compensare il costo di acquisto iniziale leggermente più elevato. Il fatto che i LED funzionino in modo più silenzioso è anche un grande vantaggio nel mantenere le cose a basso profilo.

Un altro motivo per cui i LED sono ideali per la coltivazione indoor è l'assenza di rischi per le piante, anche in prossimità dei LED. Quando si pianta la cannabis in una scatola, lo spazio è limitato, questo può essere importante. Sarebbe un peccato bruciare accidentalmente una delle piante con una lampada troppo calda.

leggere :  18 Consigli per le talee

L'armadio, la tenda della crescita o la scatola della cultura?

Queste sono le tre principali opzioni disponibili per la coltivazione indoor.

Gli armadi sono di solito uno dei primi posti a cui pensano i futuri coltivatori domestici. Tuttavia, può presentare problemi con il flusso d'aria, la temperatura e l'umidità. Sarà necessario investire in sistemi di scarico dell'aria.

Le tende da coltivazione sono una seconda opzione, abbastanza adatta. Sono disponibili a prezzi ragionevoli e sono facili da installare. Mentre aiutano a prevenire i danni causati dall'umidità, il controllo della temperatura a volte è più complicato.

Le grow box rimangono l'opzione migliore per la coltivazione in appartamento. Questi spazi di coltivazione autonomi possono persino essere pre-equipaggiati con ciò di cui hai bisogno per coltivare cannabis. Ciò significa che investendo in una grow box all-in-one completa di illuminazione, ventilazione, non dovrai più preoccuparti di nulla. Questo è l'ideale quando sei un principiante ... o anche esperto.

Le migliori varietà per l'auto-coltivazione in appartamento

Per crescere in uno spazio limitato, bisogna pensare alla selezione dei ceppi. Idealmente sceglieremo varietà più compatte per uno spazio più limitato.

Le piante indica possono essere più adatte a uno spazio di coltivazione. Un altro fattore da considerare è quanto sia facile coltivare una varietà. Pertanto, per un coltivatore alle prime armi si consiglia di scegliere una varietà che non sia troppo difficile.

Le sativa, invece, possono crescere abbastanza grandi, potendo anche superare gli e metri. Puoi coltivarli in piccoli spazi, ma ci vuole esperienza e potatura.

Le varietà autofiorenti sono una buona opzione. Queste varietà iniziano a fiorire senza modificare il ciclo della luce. Di solito iniziano a fiorire intorno alle cinque settimane e rimangono di dimensioni compatte. Saranno pronti per la raccolta circa sette settimane dopo.

Per leggere: Guida alla cultura


tag: Agricoltura / GrowAUTOFLOstessocoltiva la scatola
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.