close
salute

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn

Quando la cannabis migliora, allevia e può curare completamente i sintomi della malattia di Crohn

 La malattia di Crohn è caratterizzata da un'infiammazione persistente dell'apparato digerente; i sintomi sono gravi e invalidanti e colpiscono sempre più persone senza una ragione apparente. Concentrati su una malattia che pensavamo fosse misteriosa e incurabile non molto tempo fa.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn

La malattia di Crohn

La malattia si manifesta con l'infiammazione su tutte le pareti dell'apparato digerente, dall'esofago all'ano. Colpisce uomini e donne. E si verifica a qualsiasi età, anche se i casi più comuni sono tra 20 e 30ans.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn

Descritta nel 1932 da un chirurgo americano che le ha dato il nome, la malattia di Crohn è una patologia relativamente rara e presumibilmente incurabile ... Inoltre, in Francia questa malattia colpisce più di 100 persone, la cifra più alta nella comunità europea . Negli Stati Uniti, questa malattia infiamma l'intestino di oltre 000 persone ... Il numero di casi è in costante aumento e oggi conosciamo la causa esatta ...

Sintomi gravi e invalidanti

I sintomi più comuni di questa malattia iniziano con gonfiore e ispessimento della parete intestinale che interrompono la funzione del tratto digestivo, innescando una serie di sintomi molto debilitanti.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
In alcuni casi, la malattia "viaggia" negli occhi ...

Il crampo addominale è il più comune di questi sintomi: di solito compaiono dopo un pasto; è spesso accompagnato da diarrea cronica e talvolta nausea e vomito. A ciò si aggiungono stanchezza persistente, febbre, perdita di appetito o perdita di peso. I sintomi variano a seconda dell'individuo e possono essere localizzati al di fuori dell'intestino, a volte delle articolazioni, del sistema oculare o in relazione a problemi dermatologici.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
Bethany Townsend manequin con la malattia di Crohn, posa con la sua borsa colostomia

Nei casi più gravi, si verifica sanguinamento, lacrimazione della mucosa, ostruzione intestinale e in alcuni casi è necessario rimuovere parti dell'intestino.

leggere :  Cannabis vs. Cancer, The Story of Chico Ryder

Causa della malattia di Crohn

In passato, gli scienziati pensavano che l'infiammazione sarebbe stata autoimmune, in altre parole, sarebbero state le difese del corpo ad attaccare le cellule dell'intestino ... e per qualche motivo sconosciuto ...

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
Vecchia "credenza" scientifica nella malattia di Crohn

Poiché 2011 è comunemente accettato che il morbo di Crohn è un difetto della mucosa intestinale, causato dalla mancanza di antibiotici endogeni, le defensine.

Le defensine svolgono un ruolo nell'omeostasi delle vie aeree e partecipano alla difesa anti-infettiva. Le defensine hanno attività antimicrobica contro alcuni batteri, protozoi, stampo e alcuni virus. Le concentrazioni difensive nei siti infiammatori possono essere elevate come recentemente dimostrato nella psoriasi, che è carente nella malattia di Crohn.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
Un fungo scoperto di recente sarebbe la causa

Tuttavia, la causa diretta è stata appena identificata, ricercatori della Case Western Reserve University di Cleveland scoperto per la prima volta il ruolo dannoso di un fungo nello spiegare l'infiammazione subita dai pazienti.

La cannabis allevia l'infiammazione

Molte persone affette dalla malattia di Crohn usano la cannabis per automedicazione e molti riportano miglioramenti come modulazione del dolore infiammatorio.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
La cannabis allevierà l'epicentro del dolore

Il sistema endocannabinoide regola l'infiammazione, all'esterno dell'intestino ospita i recettori cannabinoidi CB1 e CB2. Lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista britannica Gastroenterology. La dott.ssa Karen Wright del Dipartimento di Farmacologia dell'Università di Bath afferma che l'uso di cannabinoidi aiuta il corpo a guarire e ripristinare il rivestimento dell'intestino in caso di infiammazione. I recettori CB2 svolgono un ruolo importante quando l'infiammazione inizia dall'intestino.

La cannabis è un antidiarroico

Uno studio condotto da Society of Cannabis Clinicians of California pubblicato sulla rivista O'Shaughnessy's: The Journal of Cannabis in Clinical Practice dimostra con l'aiuto di 12 pazienti che la cannabis li ha alleviati da molteplici sintomi della malattia, inclusa un'accelerazione dei movimenti intestinali quotidiani (diahrée), che può essere combinato con farmaci "classici" e chimici (aggressivi per l'intestino e la sua "flora") ...

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn

“Il Marinol mi ha irritato lo stomaco - con la cannabis non sono malato o stitico e non ho voglia di vomitare. "

Da migliaia di anni utilizziamo cannabis per curare la diarrea, stiamo solo riscoprendo il suo utilizzo. I pazienti con malattia di Crohn soffrono di diarrea acuta. Ciò è dovuto ad un'alterazione della capacità assorbente dei fluidi e alla presenza di agenti batterici. In particolare di un fungo scoperto di recente.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
Antica medicina cinese, una volta basata sulla cannabis

attivazione Ricevitori CB1 presente nell'intestino inibisce l'acetilcolina rilasciata dai nervi enterici. L'acetilcolina è il neurotrasmettitore noto per favorire la motilità intestinale.

leggere :  La cannabis può essere usata per trattare la sindrome dell'ovaio policistico?

THC apre l'appetito

Diversi studi hanno dimostrato che la presenza di agonista cannabinoide, incluso il THC, porta ad un aumento della produzione di un enzima chiamato protein chinasi.

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
La marijuana ripristina l'appetito delle persone malate di cancro

Questo enzima è essenziale per l'equilibrio energetico del corpo. È prodotto a causa di alcuni recettori presenti nel sistema gastrointestinale. In tal modo Il THC attiva questi recettori mentre stimola il cervello per indicare una sensazione di fame.

Verso una remissione totale dei sintomi

L'uso della cannabis migliora tutti i sintomi, il che ovviamente implica una drastica riduzione del dolore. Ma un recente studio va oltre, il 45% dei pazienti che fumano due articolazioni al giorno (23% THC e 0,5% CBD) ha sperimentato la gioia della completa remissione della malattia di Crohn. Lo studio è stato condotto in Israele a Meir Medical Center da Tel Aviv. Inoltre, questo è il primo studio clinico controllato con placebo per valutare il trattamento della malattia con la marijuana.

"I soggetti che hanno ricevuto cannabis hanno riportato un miglioramento dell'appetito e del sonno senza significativi effetti collaterali. "

Trattamento a cascata contro il morbo di Crohn
Reminiscenza totale della malattia nel giovane Vinny Wells (trattamento con cannabis)

Dopo otto settimane di fumo di ganja ogni giorno (carica di THC), la cannabis cura la malattia di Crohn. Ciò è confermato da alcuni casi di automedicazione a base di cannabis. A differenza delle medicine tradizionali, la cannabis non è tossica e non attacca direttamente le cellule (indebolite) del corpo. Pertanto, questo studio dimostra definitivamente il valore medico della cannabis su una malattia che si pensava fosse incurabile.


tag: malattiaRicercaterapeuticoTraitement
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.

I commenti sono chiusi.