close
Usi e controindicazioni

Fumare erba è più utile degli estratti di CBD per il mal di schiena

La terapia inalatoria ricca di THC è più efficace della terapia con estratti sublinguali ricca di CBD per il trattamento del dolore lombare

La terapia con cannabis è più efficace per la lombalgia cronica? I ricercatori israeliani hanno scoperto che la cannabis medica può alleviare in modo significativo il mal di schiena, ma non tutti i tipi di cannabis.

Secondo nuova ricerca effettuata da scienziati israeliani, come riportato dal Jerusalem Post. I dottori Dror Robinson e Mustafa Yassin, del dipartimento di ortopedia dell'Hasharon Hospital, del Rabin Medical Center di Petah Tikva, e Sivan Ritter, dell'Università di Haifa, hanno scoperto che qualsiasi tipo di cannabis può fare il caso, ma che fumare erba è un soluzione più efficace degli estratti di CBD per le persone con mal di schiena.

I ricercatori hanno recentemente pubblicato i risultati del loro studio sul Rambam Maimonides Medical Journal con il titolo "Confronto tra le terapie sublinguali e inalate di cannabis per la lombalgia: uno studio osservazionale in aperto".

Fare progressi nel trattamento del mal di schiena è molto importante, dato che è uno dei motivi più comuni per cui le persone cercano cure mediche o perdono il lavoro, secondo la Mayo Clinic. Inoltre, questa condizione è considerata una delle principali cause di disabilità nel mondo.

leggere :  CBD come trattamento per l'ADHD

Punti salienti dello studio sulla cannabis e sul mal di schiena

Gli scienziati hanno fornito due tipi di trattamento a base di marijuana a pazienti con lombalgia cronica. Il primo è stato un trattamento con estratto sublinguale (sotto la lingua) ricco di cannabidiolo (CBD) per 10 mesi. Quindi, dopo un mese senza trattamento con cannabis, lo stesso gruppo è stato trattato con fiori di cannabis secchi interi ricchi di delta Delta-9-tetraidrocannabinolo (THC). L'hanno fumata come sigarette di marijuana per 12 mesi.

I risultati hanno mostrato che mentre il CBD non ha avuto un impatto significativo sul mal di schiena dei pazienti, il fumo di cannabis lo ha fatto.

"I nostri risultati indicano che la terapia inalatoria ricca di THC è più efficace della terapia con estratti sublinguali ricca di CBD per il trattamento della lombalgia e che la terapia con cannabis è sicura ed efficace per la lombalgia cronica", hanno concluso gli scienziati.

Lo studio ha esaminato 24 persone la cui risonanza magnetica o TC della colonna vertebrale ha confermato un'ernia del disco o una stenosi spinale. Per quanto riguarda gli effetti collaterali iniziali, i più comuni sono stati nausea, mal di gola, vertigini, affaticamento e sonnolenza e tutti sono stati temporanei, poiché sono scomparsi una volta che il determinato un buon dosaggio. La maggior parte degli effetti avversi sono stati registrati in pazienti di sesso femminile.

leggere :  Cultura verticale: il futuro della cannabis?

Gli scienziati hanno sottolineato che la marijuana medica sta diventando sempre più popolare per alleviare il dolore, anche se le basi scientifiche stabilite non sono sufficienti. Altri trattamenti tradizionali per il mal di schiena includono iniezioni di cortisone, terapia fisica e manipolazione e, in casi estremi, chirurgia.

“Uno dei principali ostacoli all'uso legale diffuso della terapia medica con cannabinoidi (CB) è la mancanza di prove sufficienti. Tuttavia, la variazione naturale tra e tra i fitocostituenti di diverse cultivar di cannabis rende difficile quantificare e confrontare studi e soggetti", hanno scritto i ricercatori.


tag: Il sollievo dal doloredolore cronicoRicercaTraitement
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.