close
salute

Teen: la cannabis influisce sulle funzioni cognitive, ma solo durante le ore 72

la cannabis per adolescenti influisce sulle funzioni cognitive ma solo per 72 ore

I ricercatori affermano che gli effetti della cannabis durano solo tre giorni. Questo è ciò che afferma uno studio sul cervello degli adolescenti.

Tuttavia, altri esperti affermano che la cannabis mantiene ancora effetti a lungo termine negli adolescenti. Influirebbe sulle funzioni cognitive. Gli effetti della cannabis sullo sviluppo del cervello negli adolescenti e nei giovani adulti rimangono controversi. Studi precedenti hanno collegato l'uso di cannabis negli adolescenti a molti rischi per lo sviluppo. Ciò include quindi il rischio di un declino delle capacità cognitive. Ma un nuovo studio lo mette in discussione.

Pubblicato questo mese a la rivista JAMA Psychiatry, lo studio conclude che la ricerca precedente “potrebbe aver sovrastimato l'entità e la persistenza dei deficit cognitivi associati all'uso. "

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che le persone che si sono astenute dalla cannabis per più di 72 ore avevano problemi cognitivi insignificanti.

“Le nostre analisi suggeriscono un'associazione rilevabile ma limitata tra l'uso di cannabis e la funzione cognitiva negli adolescenti e nei giovani adulti. Per la maggior parte delle persone, tali effetti possono avere un significato clinico discutibile, in particolare dopo un'astinenza prolungata ", scrivono gli autori.

Cosa evidenzia lo studio sulle funzioni cognitive

La meta-analisi ha esaminato i dati degli studi 69 pubblicati tra 1973 e 2017.

In totale, gli studi includevano persone 2 152 descritte come consumatori di cannabis pesanti o frequenti. Un altro gruppo di 6 575 non di consumo è servito da gruppo di controllo.

Lo studio di questo mese è il primo del suo genere a eseguire una meta-analisi della ricerca sull'associazione tra problemi di funzione cognitiva e cannabis negli adolescenti e nei giovani adulti, rispetto ai soli adulti.

leggere :  Come proteggersi dagli effetti collaterali?
cannabis medica, cannabis adolescenziale, effetti della cannabis, cannabis di studio scientifico, funzioni cognitive
J. Cobb Scott

"Facendo questa analisi, otteniamo stime più accurate dell'entità e della durata di questi effetti, rispetto a studi individuali, che sono stati generalmente piccoli, ma le persone hanno tratto molte conclusioni nel corso degli anni. J. Cobb Scott, PhD , assistente professore di psicologia presso il Dipartimento di Psichiatria presso l'Università della Pennsylvania Perelman School of Medicine e autore principale dello studio, ha detto a Healthline.

I gruppi pro-marijuana capito rapidamente le implicazioni di questo studio.

cannabis medica, cannabis adolescenziale, effetti della cannabis, cannabis di studio scientifico, funzioni cognitive
Paul Armentano

"Questi risultati sono coerenti con quelli di studi precedenti - in particolare, recenti studi longitudinali su gemelli che riportano che l'uso di cannabis non è associato a cambiamenti residui nel QI o nelle funzioni cognitive ed esecutive", ha affermato Paul Armentano, vicedirettore dell'Organizzazione nazionale. per la riforma della legge sulla cannabis (NORML).

"Questi risultati dovrebbero aiutare a dissipare i timori che gli effetti comportamentali acuti della cannabis possano persistere a lungo dopo l'ingestione del farmaco, o che possano presentare potenziali rischi maggiori per il cervello in via di sviluppo", ha detto.

L'opposizione resta forte

Tuttavia, permangono le critiche ai rischi posti dalla marijuana per adolescenti e giovani adulti.

L'American Academy of Pediatrics (AAP) è fortemente contraria alla legalizzazione della marijuana ricreativa e medica.

Questo nuovo studio non ha cambiato quella posizione.

"Continuiamo a essere preoccupati per l'impatto dell'uso di cannabus negli adolescenti - sul loro sviluppo emotivo e psicosociale - e i dati devono ancora confermare i possibili effetti dello sviluppo cerebrale e delle condizioni fisiche", ha affermato il dottor Sheryl A. Ryan, presidente del Comitato per l'uso e la prevenzione delle sostanze dell'AAP, ha detto a Healthline.

Ryan osserva che uno dei principali svantaggi dello studio è che non includeva dati longitudinali nella sua analisi. Quindi questo fa poco per aiutare a comprendere i potenziali effetti a lungo termine della cannabis sulle funzioni cognitive.

leggere :  Australia, nuovo eldorado della cannabis medica?

Lo studio si è limitato a esaminare il funzionamento cognitivo. Ryan dice che ci sono una miriade di altri problemi per gli adolescenti che usano la cannabis. Ciò include la salute dei polmoni, il rischio di sviluppare psicosi e il rendimento scolastico.

"Dobbiamo saperne di più sugli effetti a lungo termine sui nostri giovani, in termini di molti aspetti dello sviluppo, e finché non ne sapremo di più da rigorosi studi scientifici, dobbiamo rimanere cauti nel ridurre i rischi dell'uso di marijuana tra i nostri giovani, "Ryan ha detto.

Capire la sostanza

Secondo Scott, l'intenzione dei ricercatori non era quella di ridurre al minimo i rischi della cannabis negli adolescenti. L'obiettivo, infatti, è aiutare ad acquisire una comprensione più completa.

"Certamente non incoraggiamo l'uso negli adolescenti o anche nei giovani adulti", ha detto Scott. "Ma i nostri dati indicano che [gli effetti] sono certamente più deboli di quanto rilevato in precedenza. "

Il suo approccio, ha detto, è pratico.

“Il motivo per studiarlo negli adolescenti è perché lo fanno. Non c'è molto che faremo per fermare tutto questo. Quindi, se stanno usando la marijuana, dovremmo avere una reale comprensione dei potenziali rischi di utilizzo, perché lo stanno usando nonostante questi rischi ", ha detto.

La cannabis svolge anche un ruolo sempre più importante nel trattamento di determinate condizioni mediche.

Questo mese, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha, per la prima volta, ha raccomandato l'approvazione di Epidiolex, un farmaco derivato dalla cannabis usato per trattare l'epilessia.

Con la cannabis medica e i suoi derivati, la comprensione di come colpisce gli adolescenti è della massima importanza.

“Ci sono molte cose che non sappiamo in questo settore. Solo perché qualcosa è illegale non significa che non dovremmo studiarlo e comprenderne gli effetti ", ha detto Scott.


tag: adolescenteStudioJAMAMedicinaMedico e Parafarmaceutico
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.