close
Scienza

I consumatori esercitano più dei non consumatori, secondo uno studio gli americani più anziani

I consumatori di cannabis si allenano di più e hanno un indice di massa corporea inferiore rispetto ai non consumatori

Uso di cannabis aumenti negli anziani. La ricerca suggerisce che gli americani sopra i 60 anni mostrano un legame tra il consumo di erba e uno stile di vita più attivo. Questo nuovo studio ha esaminato se l'uso di cannabis ha avuto un impatto sull'attività fisica negli adulti anziani. 

Lo stereotipo del "pigro stoner" è uno dei più diffusi quando si parla di consumo di erba. Una manciata di studi inconcludenti promuove la teoria del sindrome amotivazionale tuttavia, un numero crescente di prove sfida l'idea che la cannabis rallenti il ​​corpo umano e comprometta le capacità psicomotorie. Un gran numero di appassionati di cannabis, di tutte le età, hanno scoperto i benefici dell'esercizio ad alta intensità, spesso con buoni risultati.

Misurando le differenze nell'indice di massa corporea (BMI), nel comportamento durante l'esercizio e nella forma cardiovascolare tra consumatori di cannabis più anziani e non consumatori, questo studio cerca di determinare chi è più incline a fare esercizio. fisico.

I ricercatori hanno intervistato i partecipanti per un periodo di quattro mesi con un programma di formazione intensivo. Tutti i partecipanti erano di età pari o superiore a 60 anni e definiti sedentari, riferendo meno di 80 minuti di attività fisica moderata a settimana.

I risultati sono stati pubblicati nel numero di luglio 2020 dell'American Journal of Health Behaviour e sono disponibili online tramite Ingenta. I dati suggeriscono che i fumatori di marijuana americani di età pari o superiore a 60 anni si esercitano frequentemente e hanno un indice di massa corporea inferiore rispetto agli americani più anziani che non fumano. Il team ha concluso che la cannabis non ha avuto un impatto negativo sulle abitudini di esercizio degli americani in questa fascia di età.

leggere :  Il consumo di cannabinoidi è associato a una diminuzione della costipazione

I partecipanti sono stati monitorati per il loro indice di massa corporea, l'attività cardiovascolare e la frequenza degli esercizi all'inizio dello studio, poi dopo otto settimane e infine dopo 16 settimane. Dopo otto settimane, 164 partecipanti hanno completato lo studio e 153 partecipanti hanno raggiunto il cut-off di 16 settimane.

Né la linea di base né la forma fisica dopo l'intervento differivano dallo stato di consumo di cannabis e la forma fisica cardiovascolare è migliorata dopo l'intervento nel campione completo. 

Questi risultati suggeriscono che potrebbe essere più facile per gli adulti più anziani che approvano l'uso di cannabis aumentare e mantenere le proprie abitudini di esercizio, perché potenzialmente i consumatori di cannabis hanno pesi corporei inferiori rispetto ai non consumatori. " , scrivi gli autori dello studio. "Come minimo, l'evidenza suggerisce che il consumo di cannabis non interferisce con la capacità degli adulti più anziani di impegnarsi in attività fisiche, partecipare a un programma di esercizi supervisionati o migliorare le loro condizioni fisiche attraverso l'attività. fisico ".

Conclusione: Questi dati preliminari suggeriscono che lo stato attuale del consumo di cannabis non è associato a un impatto negativo sulla forma fisica e sugli sforzi per aumentare l'esercizio negli anziani sedentari. Studi futuri dovrebbero raccogliere informazioni più dettagliate sui modelli e le forme di consumo di cannabis per comprendere i loro potenziali effetti sulla salute delle persone anziane.

leggere :  Facebook utilizza l'intelligenza artificiale per combattere la droga

L'erba motiva le persone a fare esercizio

Quando si guarda alla cannabis e all'esercizio fisico, è necessario considerare l'intero quadro: la cannabis ha il potere, ad esempio, di indurre uno stato mentale durante le passeggiate, fare jogging e la corsa che fa sembrare l'esercizio meno faticoso. Se usata in sicurezza, la cannabis può causare esercizio fisico più divertente, che fa fare più esercizio alle persone. Ci sono molti altri fattori mentali che influenzano direttamente il nostro desiderio di fare esercizio.

La maggior parte delle persone è consapevole dello "sballo del corridore", o rilascio naturale dianandamide che si lega ai recettori dei cannabinoidi nel cervello. Questo spiegherebbe perché alcuni corridori segnalano la sensazione di essere sballati dopo una lunga corsa, e anche perché il atleti sono spesso attratti dalla cannabis in primo luogo. Combinando la cannabis con l'esercizio, si potrebbe presumere che aumenti gli effetti dell'anandamide.

Queste conclusioni sono particolarmente rilevanti dato il desiderio di promuovere stili di vita attivi nel contesto di interruzioni generalizzate. Forse la conclusione migliore è come lo studio sfida l'idea che gli stoner siano pigri e inattivi, una convinzione di vecchia data che persiste fino ad oggi.


tag: ConsumoanzianoSport
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.