close
Scienza

Studio di revisione: cannabis e cognizione di guida

guidare la cannabis e il volante

Determinare l'entità e la durata della guida e del deterioramento cognitivo acuto indotto da Δ9-tetraidrocannabinolo (Δ9-THC)

Quanto tempo dovresti aspettare dopo aver consumato cannabis prima di guidare? La risposta non è semplice, secondo uno studio e una meta-analisi degli effetti della cannabis sulla guida e sulla cognizione di guida.

Sebbene lo studio confermi che il THC interferisce con la guida, non esiste una formula semplice per quanto tempo aspettare prima di guidare, poiché gli effetti dipendono da molti fattori, incluso se una persona o un consumatore abituale di cannabis.

La chiave, secondo gli autori, è aspettare almeno sette ore dopo aver inalato la cannabis - e più a lungo dopo averla ingerita - prima di guidare o impegnarsi in altre attività sensibili alla sicurezza.

Poiché sempre più stati legalizzano l'uso della cannabis per scopi ricreativi e medici, i legislatori vogliono sapere in che modo l'avvelenamento da THC influisce sulla sicurezza stradale in modo da poter regolare ciò che costituisce un comportamento sicuro. Sfortunatamente, la durata della compromissione del THC non è stata ben stabilita e, a differenza del caso dell'alcol, non esiste una misura precisa dell'intossicazione perché non esiste una relazione chiara tra i livelli di THC nel sangue e la compromissione.

leggere :  Nessuna prova concreta che i consumatori sviluppino una dipendenza fisiologica dalla cannabis

Analizzando 80 articoli scientifici, lo studio La ricerca attuale ha dimostrato che il THC ha effetti negativi significativi sul controllo laterale e sul tempo di reazione durante la guida, nonché sulle capacità mentali essenziali per una guida sicura, compresa l'attenzione sostenuta e le capacità motorie fini.

È interessante notare che, mantenendo la distanza dal veicolo precedente, la velocità e la variabilità della velocità non erano influenzate dal THC.

L'entità della menomazione era inferiore per gli utenti regolari e dipendeva dalla quantità di cannabis consumata e dal tempo trascorso dal consumo, rendendo impossibile l'applicazione di regole rigide e veloci. Lo studio suggerisce che la disabilità può durare più a lungo, forse fino a 10 ore, dopo l'ingestione orale di 20 mg di THC.

Una studio precedente della Accademie nazionali delle scienze, Ingegneria e medicina ha scoperto che guidare sotto l'influenza della cannabis aumenta il rischio di incidenti stradali.

leggere :  Composti anti-sequestro trovati in CBGA

Un altro studio di Lambert Initiative for Cannabinoid Therapeutics dell'Università di Sydney ha analizzato gli effetti della cannabis e dei suoi componenti su le capacità di guida degli utenti, scoprendo che il cannabidiolo (CBD) non causa capacità di guida compromesse e che il tetraidrocannabinolo (THC) ha solo lievi effetti sulla guida per quattro ore.

Il Departmental Highway Safety Board in collaborazione con la polizia di stato del Michigan ha indagato sul rricerche preesistenti sulla relazione tra gli effetti del THC sulla guida e ha condotto i propri test sui fluidi stradali.

Poiché la cannabis per uso medico diventa più facilmente disponibile, è imperativo che i rischi associati alla guida sono chiariti da ricerche approfondite.

Queste raccomandazioni sono in accordo con altre, in particolare le linee guida sul consumo di cannabis a basso rischio. rischio approvato da Health Canada, che consiglia di attendere almeno sei ore e la raccomandazione del College of Family Physicians of Canada di attendere almeno otto ore dopo l'inalazione o l'ingestione se l'utente avverte euforia.


tag: conduitescreeningeffetti collaterali
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.