close
legale

Il Messico legalizza l'uso ricreativo

22 febbraio: l'erba ricreativa sarà legale

La battaglia più importante in Messico è stata appena vinta: la camera della Corte Suprema di Giustizia della nazione (SCJN) ha pubblicato la giurisprudenza in cui si afferma che tutti i giudici possono concedere prescrizioni a chi ne ha bisogno, per l'uso ricreativo della cannabis. La risoluzione sarà pubblicata tra 6 giorni e proseguirà verso la sua completa depenalizzazione.

Fino ad ora, i giudici potevano rifiutare la tutela dell'autoconsumo rilasciata dal Commissione federale per la protezione contro i rischi per la salute (COFEPRIS), poiché la legge ha parzialmente vietato il consumo.

uso ricreativo, Messico
Olga Sánchez Cordero

En lo scorso novembre, il senatore e attuale segretario degli interni, Olga Sánchez Cordero, presenta una proposta per regolamentare l'impianto a fini personali, scientifici e commerciali.

A seguito della decisione della Prima Camera, la questione avanza con un significativo sostegno alla Corte Suprema, dove approverebbe la dichiarazione generale per stabilire la giurisprudenza contro cinque articoli di diritto sanitario che vieterebbero anche l'uso o il consumo personale. rispetto alla semina, coltivazione, raccolta, preparazione, possesso e trasporto della pianta. I legislatori avranno 90 giorni di calendario per modificare o abrogare queste cinque sezioni.

"L'iniziativa mira a porre fine una volta per tutte alla guerra che continua a ucciderci", ha detto Sánchez Cordero

Una volta che la decisione è stata pubblicata sulla rivista ufficiale Semanario giudiziario, tutti i giudici federali in tutto il paese saranno tenuti a fornire protezione alle persone che richiedono il consumo legale.

QUESTA PRIMA SEZIONE COMPRENDE CHE IL DIRITTO FONDAMENTALE AL LIBERO SVILUPPO DELLA PERSONALITÀ CONSENTE, QUINDI, CHE GLI ADULTI DECIDANO SENZA INTERFERENZE CHE TIPO DI ATTIVITÀ RICREATIVE O HOBB VOGLIONO ESERCITARE, OLTRE CHE PASSARE O BISOGNO DI ESEGUIRLE. SCELTA REALE ", sottolinea la tesi.

Questo apre le porte a chiunque desideri iniziare il proprio procedimento prima del COFEPRIS, quindi cercare la protezione di un giudice. Va ricordato che la giurisprudenza non vincola alcuna autorità diversa da quelle della magistratura, per cui né la polizia, né il COFEPRIS, né il Ministero della Salute sono tenuti a riconoscere tale diritto fino all'emanazione della legge. In altre parole, corri sempre il rischio fino a nuovo avviso.

leggere :  La festa thailandese vuole permettere l'auto-coltivazione

Le aziende messicane si preparano a diventare giganti del CBD

Il paese si posiziona come il secondo mercato più grande della regione, dopo il Brasile, e queste società di nuova costituzione sono pronte a trarre vantaggio da questa attività.

In questo contesto, le aziende hanno iniziato a interessarsi al mercato del CBD: il prodotto che proviene dalla pianta che non contiene alcun agente psicotropo.

17 milioni di potenziali pazienti in America Latina

Nei 60 paesi che sono sul punto di legalizzare la marijuana, oltre il 90% dei casi si concentra sullo sviluppo di prodotti contenenti CBD per motivi industriali e medici. La regione più importante in questo sviluppo è l'Asia, e in America Latina, il Brasile è in testa al consumo. Poi ci sono Messico, Colombia, Cile e Argentina, spiega Giadha Aguirre, Direttore esecutivo di New Frontier Data.

Questi paganos hanno un potenziale di mercato di $ 10 miliardi, che apre la possibilità di creare una centrale elettrica nella produzione di CBD insieme ad Asia, Canada, Europa e Stati Uniti.

leggere :  I ritardi delle Nazioni Unite votano sulla cannabis

La Cina è il più grande produttore di canapa, rappresentando il 95% del settore. Ecco perché, secondo Aguirre, i paesi dell'America Latina dovrebbero unire le forze. “La crescita della regione dipenderà da molti fattori, come il minor costo della cultura, come in Thailandia e Indonesia, o l'innovazione, come quella di Stati Uniti e Canada, che è il mercato più importante.

Il problema con l'Europa, che è al secondo posto per consumo, è che non può crescere o produrre, ed è per questo che America Latina, Asia e Canada competono per sapere chi esporterà di più.


tag: leggeMessicoricreativo
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.