close
storia

Il club Haschischins

The Hashischins Club

Il Club degli Haschischins nel XIXIX secolo: tra viaggio, arte, letteratura, scienza e medicina

Il Club des Haschischins era un club francese di consumatori di hashish nel XNUMX° secolo che si dedicava ad esplorare le esperienze indotte dalla droga, e principalmente con la resina della pianta di cannabis, l'hashish. Per Honoré de Balzac, la pianta è rivoluzionaria, per altri come Baudelaire, l'esperienza è stata un incubo... Inoltre, il dottor Jacques Joseph Moreau, membro del club, è il primo psichiatra ad esplorare gli effetti delle droghe e della cannabis con un hashish piuttosto speciale, dawamesk. Il Club ha influenzato la ricerca futura sulla cannabis medica, in particolare nella cura delle malattie mentali.

Il club Haschischins

Il club è stato fondato intorno al 1844 e comprendeva membri dell'élite letteraria e intellettuale di Parigi. Le sessioni mensili si sono svolte presso l'Hotel Pimodan (ora Hotel de Lauzun) nelle stanze di Fernand Boissard, pittore e musicista del diciannovesimo secolo che era considerato la polena del club.

The Hashischins Club

Charles Baudelaire, poeta e traduttore dell'opera diEdgar Allan Poe, viveva anche a Pimodan in un appartamento in affitto al piano di sopra. Théophile Gautier affitta anche appartamenti lì.

Membri del club

L'iscrizione all'hash club era gratuitae le persone si unirebbero o si ritirerebbero a volontà. Tra i partecipanti all'incontro, oltre a Baudelaire, Théophile Gautier e Dr.Moreau, c'era anche Gerard de Nerval (grande figura del romanticismo francese), Eugène Delacroix (pittore romantico) e Alexandre Dumas (uno degli autori francesi più famosi).

Victor Hugo, con probabilmente i romanzi francesi più noti, "Les Misérables" e "Il gobbo di Notre-Dame"; a volte ha partecipato.

Alcuni di coloro che hanno visitato il club hanno registrato le loro impressioni. Dopo la prima visita di Gautier, ha scritto un articolo dal titolo "Le Club des Hashischins", che è stato pubblicato nel " Revue des Deux Mondes In 1846. Ecco alcuni estratti:

“Entrare significava tornare indietro di due secoli; il tempo, che scorre così in fretta, non sembrava essere trascorso in questa casa e, come un orologio srotolato con noncuranza, le sue lancette portavano sempre la stessa data. "L'hashish finisce per sostituire lo champagne", disse provocatoriamente Gautier. “Crediamo di aver conquistato Algeri, ed è stata Algeri a conquistarci. "

Altre personalità vengono di volta in volta nel club come pittori Honoré Daumier o scrittori come Gustave Flaubert...

leggere :  KannaSwiss, l'hashish start-up

I viaggi di Balzac e Théophile GAutier

I partecipanti hanno anche riferito che dopo aver preso la pasta verde, hanno sperimentato "allucinazioni abbaglianti". Moreau ha osservato che ha prodotto una sorta di "intossicazione intellettuale"

Molti utenti di club hanno detto che i loro sensi si sono intensificati e sono diventati voraci (fame chimica ...).

Avevano anche allucinazioni o sentivano voci. Ad esempio, il romanziere Honoré de Balzac provò una volta nel 1845. Riferisce di aver sentito voci celesti e visto dipinti divini ...

Gautier ha anche sentito e visto cose strane ...

Gautier "dallo spazio esterno"

"Pochi minuti dopo aver ingoiato parte del preparato, una sensazione improvvisa e travolgente lo prese. Gli sembrava che il suo corpo si fosse dissolto, che fosse diventato trasparente - l'hashish che aveva ingoiato, sotto forma di smeraldo, da cui scaturivano mille piccole scintille -. Le sue ciglia erano allungate all'infinito e arrotolate come fili d'oro attorno a palline d'avorio, che giravano con una rapidità inconcepibile. … Di tanto in tanto vedeva i suoi amici che gli stavano intorno sfigurati: metà uomini, metà piante, alcuni con ali di struzzo, che tremavano costantemente. … Nell'aria c'erano milioni di farfalle, confusamente luminose, che agitavano le ali come ventagli. Fiori giganteschi dai riflessi cristallini, grandi peonie su aiuole d'oro e d'argento, si alzavano e lo circondavano del sonoro crepitio che accompagna l'esplosione nell'aria dei fuochi d'artificio. Il suo udito ha acquisito nuovo potere; è cresciuto enormemente. Ha sentito il suono dei colori. Suoni verdi, rossi, blu, gialli lo raggiunsero a ondate. Un bicchiere buttato via, lo scricchiolio di un divano, una parola bassa, vibrava e rotolava dentro di lui come tuoni ”.

Baudelaire e cannabis ...

Sebbene la maggior parte dei membri sia stata "lapidata"; Non tutti condividevano un tale entusiasmo per la cannabis.

Ad esempio, Baudelaire, che aveva la reputazione di essere un dissoluto e di amare l'esotico ... trovava ripugnante la cannabis; e non l'ho provato più di un paio di volte.

In 1860, scrive nel libro Paradiso artificiale »Descrivendo l'influenza di hashish e oppio sui suoi pensieri ...

Preferiva il vino, l'hashish gli presentava molti svantaggi, come isolare il suo utilizzatore e rendere la persona antisociale ... Mentre i bevitori di vino erano per lui, profondamente umani ...

La ricerca del Dr. Jacques-Joseph Moreau

All'inizio del 19 ° secolo, le truppe di Napoleon tornare dalla loro campagna in Egitto e portare con sé l'abitudine di fumare hashish ...

Tra 1836 e 1840, il dottor Jacques-Joseph Moreau, psichiatra, fa un lungo viaggio in Oriente e scopre da sé gli effetti dell'hashish.

leggere :  Il chimico americano Roger Adams ha isolato il CBD 75 anni fa

A quel tempo, lui e altri psichiatri credevano che gli eventi accaduti prima che una persona con una malattia mentale diventasse depressa potessero fornire indizi che gli avrebbero permesso di risolvere la malattia mentale.

Poiché le allucinazioni spesso precedevano la malattia mentale, Moreau voleva sperimentarle senza soffrire di depressione mentale. Pensava anche che se avesse capito gli stati psicotici, sarebbe stato in grado di aiutare o guarire meglio i malati di mente ...

Il prescrittore del club

Inoltre, poiché Moreau conosceva già l'hashish. Sapeva di avere delle allucinazioni, sembrava la sostanza perfetta per testare le sue teorie.

Scoprì che la cannabis (dose elevata e ingerita) distorceva il tempo e produceva allucinazioni.

Tuttavia, sentiva che le sue esperienze erano troppo soggettive ... E che per ottenere un'opinione oggettiva, doveva osservare altre persone che avrebbero accettato di prendere il suo dawamesk (hash) ... Quindi iniziò a cercare volontari per osservarli. .

E, subito dopo, è diventato il distributore di farmaci dell'Hashischins Club ...

Dawamesk: L'hashish del dottor Moreau ...

Secondo Gautier, Moreau era lì e molto entusiasta di ciò che stava per accadere.

“È stato anche Moreau a distribuire le singole dosi sotto forma di pasta verde. Ogni dose era circa delle dimensioni di un pollice e proveniva da un cucchiaio d'oro e d'argento che i partecipanti mangiavano durante un pasto o mischiavano in un caffè arabo dal sapore forte. "

I membri hanno riferito che l'hashish sembrava marmellata o marmellata ... la ricetta del dawamesk può variare. Ma di solito contiene una miscela di hashish, chiodi di garofano, noce moscata, cannella, succo d'arancia, burro, pistacchio, zucchero o miele - e talvolta cantaridi (mosca spagnola).

L'influenza dell'Hashischins Club

Grazie alle sue esperienze e perché ha potuto osservare; Moreau è diventato il primo psichiatra a lavorare sistematicamente su come i farmaci influenzano il sistema nervoso centrale.

Ha anche catalogato, analizzato e registrato le sue osservazioni. Inoltre, i suoi esperimenti con l'hashish lo portarono a pubblicare nel 1845 " Hashish e follia »

I francesi del diciannovesimo secolo leggevano le opere di Moreau con diversi gradi di interesse. E molti lettori hanno segnalato che le sue descrizioni sono inquietanti. Hanno aperto un nuovo metodo per comprendere gli effetti medici della cannabis ...

Quanto all'Hashischins Club ... Crollò nel 1849. Ma, essendo stati raggiunti gli obiettivi scientifici di Moreau e pubblicato il suo libro ... Successivamente, la cannabis era diventata un droga comune, fino al proibizionismo e alla "guerra alla droga" ...


tag: FranciaHaschischHashLittératureParispiante medicinali
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.