close
legale

Storia: la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha votato a favore della legalizzazione

Il Congresso Marijana passa il giunto

Il Congresso approva "MORE Act" per depenalizzare la marijuana

I membri della Camera dei rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti hanno recentemente votato a favore della piena legalizzazione della cannabis. L'approvazione del Senato repubblicano è ancora necessaria e non è certo da ottenere. In tal caso, i registri dei reati di cannabis non violenti verranno cancellati e verrà applicata una tassa federale del 5% sul commercio legale nei paesi che lo approvano.

La legge MORE depenalizzerà la cannabis e questa è la prima volta che il Congresso ha votato sulla questione

In modo schiacciante, i membri del Congresso degli Stati Uniti hanno votato per legalizzare la cannabis negli Stati Uniti, a livello federale. 228 membri del Congresso (222 Democratici, 5 Repubblicani e 1 Indipendente) hanno votato a favore dell'abolizione del consumo di cannabis e del commercio legale, contro 164 voti contrari (158 Repubblicani e 6 Democratici).

Sebbene l'approvazione finale della legge sia ancora richiesta dal Senato e dalla firma del Presidente, questa è la prima volta nella storia che i membri della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti hanno votato a favore di tale iniziativa.

Ad oggi, 15 stati degli Stati Uniti hanno già approvato la legalizzazione sul loro territorio, soggetta a a Cole Memo dell'ex presidente Obama (Memorandum Cole), ma resta in vigore il divieto federale. Significato: Divieto di commercio tra Paesi degli Stati Uniti, Divieto di gestione di conti bancari per aziende del settore anche in Paesi dove è legale.

leggere :  La denominazione di origine controllata della California assomiglia all'industria del vino

Il voto storico riflette l'opinione pubblica e a Sondaggio Gallup ha mostrato che il 68% degli americani sostiene la legalizzazione della cannabis.

In base alla legge recentemente approvata (MORE Law, acronimo di "Reinvestimento ed eliminazione delle opportunità di marijuanaLa cannabis è stata rimossa dall'elenco delle droghe pericolose nella legge federale e i suoi utenti non saranno discriminati.

Un altro disegno di legge sul tavolo è il SAFE Act, che cerca di mantenere invariato lo status legale della cannabis, ma consente alle banche del governo federale di aprire conti bancari per attività legali di cannabis e ricevere fondi che sono attualmente considerati denaro della droga ai sensi della legge federale.

Tra circa due mesi, Joe Biden dovrebbe entrare alla Casa Bianca e sostituire Donald Trump come presidente degli Stati Uniti. Biden sostiene la sua opposizione alla regolamentazione di un mercato legale della cannabis per adulti, alla legalizzazione, ed è stato per la prima volta disposto ad accettare di sostenere solo la non criminalizzazione dei consumatori. Il suo futuro vice, Kamla Harris, ha espresso pieno sostegno alla legalizzazione e ha anche notato che si sbagliava quando si era opposta in passato.

L'industria ei suoi sostenitori non vogliono ancora eccitarsi troppo. La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato venerdì un disegno di legge per porre fine al divieto federale sulla cannabis. Ma il voto sulla legislazione fondamentale, che, se promulgata, sarebbe cruciale per l'emergente industria della cannabis multimiliardaria e per i più ampi movimenti per la giustizia sociale, è in definitiva in gran parte simbolico.

leggere :  Il legislatore del Tennessee reintroduce il disegno di legge che consentirebbe l'uso di cannabis terapeutica

La cannabis ha ottenuto una grande vittoria al Congresso, ma l'erba legale non è dietro l'angolo.

Per ora, la Camera sarà probabilmente l'ultima tappa sulla linea del Marijuana Opportunities Reinvestment and Write-off Act 2019 (PIÙ legge), che legalizzerebbe effettivamente la cannabis rimuovendo la marijuana dal Controlled Substances Act e creando uno stato federale condiviso. controllo dei programmi sulla cannabis - sebbene ciò non richieda agli stati di legalizzare. Il disegno di legge ridurrebbe anche le barriere alla ricerca, risolverebbe gli attuali problemi bancari e fiscali, eliminerebbe alcuni reati legati alla cannabis e diversificherà ulteriormente gli sforzi del settore. Sebbene il sentimento pubblico per la legalizzazione della cannabis sia aumentato, tutti i membri del Congresso - in particolare il leader della maggioranza repubblicana al Senato, Mitch McConnell - non la pensano allo stesso modo. "Gli darei meno di una possibilità di entrare in Senato", ha detto John Hudak, esperto di politiche sulle droghe, vicedirettore del Center for Effective Public Management del think tank della Brookings Institution.

All'inizio di questa settimana, la Commissione delle Nazioni Unite sugli stupefacenti ha rimosso la cannabis dal suo elenco di droghe pericolose , un'iniziativa che potrebbe accelerare la ricerca globale sulla cannabis medica e gli sforzi di legalizzazione. Questa decisione potrebbe influenzare il modo in cui la DEA statunitense si avvicina alla cannabis.


tag: depenalizzazionedepenalizzazionegiustizialeggeUS
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.