close
legale

Il Congresso del Costa Rica approva la legalizzazione medica

Il Congresso del Costa Rica dà la prima approvazione per l'uso di cannabis medica

Martedì il Congresso del Costa Rica ha approvato la legalizzazione dei medicinali, nonostante l'opposizione dei gruppi conservatori e del presidente Carlos Alvarado, che deve ancora dare la sua approvazione. La legge consente la produzione e la lavorazione della cannabis, ma non ne regola l'uso ricreativo.

Martedì il Congresso del Costa Rica ha approvato, con la prima delle due votazioni necessarie, un disegno di legge per legalizzare l'uso della cannabis medica, nonché la produzione e l'industrializzazione della canapa. La deputata indipendente Zoila Volio, che ha sostenuto la legge e l'ha definita una pietra miliare, ha dichiarato: dichiarato che non aprirebbe le porte a un aumento del consumo di droga in Costa Rica.

"Spero che il presidente Alvarado lo abbia capito e che non gli porrà il veto", ha detto la signora Volio.

Se Alvarado ponesse il veto alla legge, i legislatori dovranno nuovamente votare la legge e approvarla a maggioranza qualificata.

Il voto di martedì ha riunito 33 parlamentari favorevoli e 11 contrari, con 44 legislatori presenti sui 57 nell'Assemblea legislativa del Costa Rica. La seconda e ultima votazione è prevista per giovedì prossimo, nel caso in cui nessun deputato si presenti alla Camera costituzionale per l'esame del ddl.

leggere :  I verdi propongono la legalizzazione ... in Australia

La legge consentirebbe alle autorità costaricane di concedere licenze per la produzione e l'industrializzazione della cannabis per scopi medici o terapeutici.

Inoltre, la legge dichiarerebbe libera la coltivazione, produzione, industrializzazione e commercializzazione della canapa e dei suoi derivati, ma anche di tutti i suoi prodotti e sottoprodotti, a fini alimentari e industriali, senza alcuna preventiva autorizzazione.

La canapa, a basso contenuto di THC, ha usi industriali come la produzione di tessuti, alimenti, semi, oli, biocarburanti, medicinali e cosmetici, tra gli altri.

L'industria globale della canapa si sta sviluppando e i dati del governo costaricano mostrano una previsione di crescita del 22% e che i profitti dai suoi derivati ​​possono raggiungere i 10000 dollari per ettaro.

Nel frattempo, lo studio legale BLP, che ha già registrato tre prodotti cosmetici e alimentari contenenti CBD, stima che il mercato globale della cannabis potrebbe crescere da $ 12 miliardi nel 2019 a $ 55,8 miliardi nel 2025.

leggere :  Francia e cannabis: situazione all'inizio 2018

Diversi mesi fa, il governo del Costa Rica ha espresso sostegno all'industria della canapa, ma si è opposto alla legalizzazione della cannabis medica, ritenendo che mancasse degli strumenti per controllare efficacemente questa attività.

Il deputato del Partito di azione dei cittadini al governo, Enrique Sánchez, ha espresso il suo sostegno all'iniziativa e ha accolto con favore la sua approvazione durante il primo dibattito.

“Si tratta di un passo importante nella giusta direzione, che consentirà un migliore accesso alle cure e genererà sviluppo economico. Questo è un grande passo avanti in una discussione che dobbiamo continuare ad avere come Paese, ora riguardo all'uso ricreativo di questa pianta ", ha affermato.

I deputati dei partiti conservatori hanno votato contro l'iniziativa e hanno lasciato aperta la possibilità di inviare il testo alla Camera Costituzionale per lo studio.


tag: CostaricaleggeMedico e Parafarmaceutico
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.