close
legale

Il divieto della marijuana negli Stati Uniti "potrebbe non essere più necessario"

Il giudice della Corte Suprema si chiede se il divieto federale sulla marijuana rimanga "corretto"

In un dichiarazione scritto pubblicato oggi, Clarence Thomas, un giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti, ha messo in dubbio l'autorità del governo degli Stati Uniti di imporre divieti federali alla produzione e alla vendita di cannabis con licenza statale.

Il giudice Thomas, che è considerato uno dei membri più conservatori della Corte, ha riconosciuto che “l'attuale approccio del governo federale è un regime per metà dentro e per metà fuori che contemporaneamente tollera e proibisce l'uso locale di marijuana. Nello specifico, Thomas ha fatto riferimento alla legislazione approvata dal Congresso ogni anno dal 2015 che vieta al Dipartimento di Giustizia di interferire nei programmi statali di accesso alla cannabis medica. "Questo stato di cose contraddittorio e instabile mina il principio fondamentale del federalismo", ha scritto.

Il signor Thomas ha rilasciato la dichiarazione a seguito del rifiuto della corte di ascoltare un ricorso da parte di un dispensario di marijuana del Colorado, Standing Akimbo LLC, per impedire all'Internal Revenue Service di ottenere informazioni sulla sua attività. .

leggere :  La canapa si unisce alla marijuana nella lotta per la libertà

Secondo i documenti del tribunale, l'Internal Revenue Service sta indagando se questo dispensario abbia contabilizzato in modo errato le spese aziendali come l'affitto e gli stipendi nel calcolo del reddito imponibile, cosa che il codice fiscale non consente alle aziende che vendono sostanze controllate. Il Colorado ha legalizzato l'uso medico e ricreativo della marijuana.

Thomas ha osservato che molti stati hanno legalizzato la marijuana e che dal 2009 il Dipartimento di Giustizia ha adottato una politica di non intervento nei programmi statali di legalizzazione della marijuana.

"Dati tutti questi sviluppi, si può certamente capire perché una persona comune possa pensare che il governo federale si sia ritirato dal suo divieto un tempo assoluto sulla marijuana", ha scritto il giudice. “Si può forse anche capire perché gli imprenditori in Colorado, come i firmatari, possano pensare che le loro operazioni di marijuana all'aperto saranno trattate come qualsiasi altra attività legale ai sensi della legge statale. "

Tuttavia, ha scritto Thomas, il caso Standing Akimbo ha mostrato che "la volontà del governo di guardare spesso dall'altra parte sulla marijuana è più episodica che coerente. "

Solo perché non hai dovuto pagare per queste informazioni non significa che non abbiamo bisogno di aiuto. In Canna-Media continueremmo a combattere la disinformazione e il separatismo medico. Per mantenere le informazioni, il tuo supporto è essenziale



tag: Coloradodispensariogiustizialegge
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.