close
CBD

L'incapsulamento del CBD aumenta l'assorbimento nel cervello del 300%

Incapsula Cbd

Come aiutare il corpo ad assorbire il CBD

Il nuovo metodo di microcapsule aumenta l'assorbimento del CBD nel cervello del 300% Gli scienziati ritengono che un nuovo metodo di incapsulamento potrebbe essere il modo più veloce per farlo ottenere cannabidiolo nel cervello. I ricercatori stanno studiando i presunti usi medici del cannabidiolo (CBD) poiché gli studi sui farmaci psicoattivi tornano in campo medico dopo 50 anni di stagnazione. Tuttavia, studiare l'uso terapeutico del CBD non è un compito facile poiché le formulazioni orali di CBD hanno tassi di assorbimento estremamente bassi.

Il nuovo metodo della microcapsula aumenta l'assorbimento del CBD nel cervello del 300%

Un team di scienziati ha, tuttavia, dimostrato un nuovo metodo di microincapsulazione che aumenta l'assorbimento e la biodisponibilità del CBD. Questo nuovo metodo ha aumentato le concentrazioni massime di CBD nel cervello del 300% rispetto all'olio di CBD nei test sugli animali. Il nuovo studio è stato pubblicato sulla rivista PLoS ONE.

Bassi livelli di assorbimento per l'olio di CBD

La biodisponibilità e il dosaggio possono essere problematici quando si studiano gli effetti del CBD sul cervello. Questo è un problema significativo perché in precedenza si è scoperto che il cannabidiolo ha benefici terapeutici per alcuni disturbi cerebrali a causa del fatto che riduce l'infiammazione e agisce come antiossidante. Tuttavia, è difficile per il corpo assorbire se assunto per via orale.

leggere :  L'Argentina ora ha una camera di commercio per i produttori

L'olio di CBD può causare biodisponibilità nel plasma e nei tessuti fino al 6% se ingerito. Sebbene il dosaggio sublinguale possa portare a livelli di assorbimento più elevati, può variare molto da persona a persona; il che rende il dosaggio un grosso problema, segnala il New Atlas.

Per combattere questo fenomeno, gli scienziati australiani hanno prodotto microcapsule di CBD in cui il CBD era incapsulato in un gel.

Risultati del test delle microcapsule sugli animali

Gli esperimenti sono stati condotti su topi a cui sono state somministrate capsule combinate con capsule di acido desossicolico perché aumenta l'assorbimento nel corpo, secondo Scimex. Il metodo della capsula è stato utilizzato per proteggere i composti dalla degradazione nello stomaco. I ricercatori hanno misurato i livelli di CBD nel sangue e nel cervello dei topi dopo 20 minuti, un'ora e tre ore.

I risultati sono stati sorprendenti. Quando hanno confrontato i risultati con l'olio di CBD non incapsulato, hanno scoperto che il metodo sviluppato aumentava la quantità di CBD nel sangue in media del 47%.

leggere :  Malattia di Huntington e attività endocannabinoide

Il numero era del 25% più alto nel cervello. I ricercatori hanno aggiunto che "con la nuova combinazione di capsule, la concentrazione massima di CBD nel cervello era superiore del 300% rispetto all'olio di CBD", il che ha aumentato significativamente l'assorbimento e la biodisponibilità del CBD.

"Il potenziale effetto del DCA sulla riduzione drastica della concentrazione di CBD nel cervello è una scoperta interessante che richiede ulteriori ricerche", scrivono i ricercatori nello studio. “La ricerca suggerisce che gli acidi biliari possono promuovere l'assorbimento e la clearance delle lipoproteine ​​nelle cellule. Tuttavia, gli effetti degli acidi biliari come il DCA sulla clearance dei tessuti o sui farmaci lipofili come il CBD rimangono da definire ”.

tag: biotecnologiaNeuroscienze
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.