close
legale

L'NBA non testerà la cannabis per i prossimi 12 mesi

La NBA e la National Basketball Players Association hanno deciso di non eseguire test a sorpresa sull'erba

La National Basketballers Association (NBA) non condurrà più test sulla cannabis durante la stagione 2020-2021, a seguito della sospensione dei test durante una pausa dal gioco causata da COVID-19. Come parte di una serie di vittorie per l'industria della cannabis, l'NBA lo ha recentemente annunciato non testerebbe casualmente la marijuana durante la stagione 2020-21.

La mossa segue i recenti guadagni legislativi realizzati dall'industria della cannabis, come la legalizzazione della pianta in cinque stati degli Stati Uniti a novembre, passando il PIÙ legge al Congresso e recente ritiro delle Nazioni Unite cannabis della categoria nella tabella IV.

Parlando della logica della NBA per fermare i test sull'uso di marijuana, il portavoce della NBA Mike Bass ha dichiarato: "A causa delle circostanze insolite legate alla pandemia, abbiamo concordato con l'NBA di sospendere i test casuali per la marijuana per la stagione 2020-21 e concentrare il nostro programma di test casuali sui prodotti che migliorano le prestazioni e sulle droghe d'abuso ”.

leggere :  Colombia: le normative sull'uso ricreativo superano il primo test congressuale

L'NBA aveva precedentemente sospeso la stagione 2020 a causa del COVID-19, durante il quale la National Basketball Players Association ha confermato che i giocatori non sarebbero stati sottoposti a test antidroga durante la sua chiusura.

Ora, con il ritorno della stagione NBA, anche se con solo 72 partite fuori dal normale programma di 82 partite, i giocatori non saranno testati per l'uso di cannabis fino alla fine della stagione 2021.

La cannabis è sempre più utilizzata in medicina, per condizioni come l'epilessia, il dolore cronico, il dolore da cancro e l'infiammazione. Atleti famosi come il combattente di MMA Elias Theodorou sostengono l'uso della cannabis nello sport come alternativa agli oppioidi potenzialmente pericolosi.

Altri sport, come la Major League Baseball, hanno ufficialmente rimosso la cannabis dalla loro lista di "droghe d'abuso", con un'enfasi su fentanil, oppioidi, cocaina e THC sintetico. rispetto al consumo di marijuana lo scorso dicembre.

leggere :  L'UE aggiunge il CBD all'elenco degli ingredienti cosmetici legali

Resta da vedere se altri sport seguiranno l'esempio di NBA e MLB e consentiranno l'uso di cannabis. Tuttavia, poiché i farmaci a base di cannabis sono sempre più visti come legittimi, sarà più difficile per queste organizzazioni chiudere gli occhi su questa pianta.


tag: screeningleggeNBASport
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.