close
legale

L'erba sarà probabilmente legale in Australia prima di Natale

Legalizzazione Australia

ACT Il Parlamento è pronto a discutere e molto probabilmente ad approvare un disegno di legge per legalizzare la cannabis

Alla fine del 2018, il deputato Michael Pettersson ha presentato all'Assemblea un progetto di legge sull'emendamento relativo alle droghe che creano dipendenza. Se approvato, questo disegno di legge legalizzerà il possesso personale e il consumo di cannabis.

Michael Pettersson, amministrazione dei beni terapeutici, Shane Rattenbury, National Drug and Alcohol Research Center, Australia
MP Michael Pettersson

Un documento relativamente piccolo che cambia la definizione di reato relativo all'uso di cannabis nel Drugs of Dependence Act del 1989 e rimuove la droga dall'elenco delle sostanze proibite. "

Se adottato, legalizzerà il possesso fino a 50 grammi a persona e consentire a ogni individuo di coltivare quattro piante all'aperto. Coltivare indoor o usare illuminazione artificiale o fonti di calore artificiali rimarrà illegale.

Le possibilità che il conto venga approvato sono abbastanza buone. Ha il sostegno del governo laburista di ACT e dei Verdi.

Sebbene ci siano timori di una sfida dell'alta corte, se e come ciò accadrà avrà un impatto sul risultato delle prossime elezioni federali. ha detto Pettersson

Migliaia di australiani stanno ora usando la cannabis medicinale per trattare condizioni come il dolore cronico e l'anoressia.

Ma i critici, e alcuni dei principali esperti medici australiani, sostengono che ci sono poche prove di qualità a sostegno dell'uso della cannabis medicinale nella maggior parte delle condizioni.

Secondo il quotidiano ABC: più di 3 prescrizioni di cannabis medicinale erano state approvate dal Therapeutic Goods Administration (TGA) da il governo federale si è allentato le restrizioni di marzo 2018.

leggere :  La Macedonia prevede di legalizzare la cannabis

Secondo altri esperti, queste persone erano solo la punta dell'iceberg. Ci sono circa 100000 australiani che si auto-medicano con la cannabis che hanno acquisito illegalmente.

Le sfide della ricerca

La ricerca sulla sicurezza e l'efficacia della cannabis è sempre stata molto difficile. La cannabis contiene più di 400 molecole bioattive, incluse cento sono cannabinoidi : un gruppo eterogeneo di sostanze chimiche naturali che si legano ai recettori endocannabinoidi del corpo per produrre vari effetti.

I rapporti di THC e CBD (e altri cannabinoidi) determinano la scelta del prodotto per il trattamento della malattia.

A causa della variabilità intrinseca della pianta, nonché dei molti modi in cui viene somministrata, i tipi di prodotti, dosi e metodi di ricerca utilizzati negli studi clinici sono variati ampiamente.

Secondo il TGA, questo rende difficile "trarre conclusioni definitive" sul modo migliore di utilizzare la cannabis medicinale.

Questo è anche il motivo per cui, ad eccezione di un prodotto (utilizzato per la spasticità muscolare nella sclerosi multipla), i prodotti a base di cannabis medicinale non sono disponibili come farmaci da prescrizione.

Tra il crescente interesse del pubblico per la droga negli ultimi anni, il National Drug and Alcohol Research Center (NDARC) condotto uno studio sistematico della cannabis medicinale in 2017, che serviva da base per gli attuali orientamenti TGA.

L'atteggiamento della comunità nei confronti della cannabis sta cambiando e una ricerca imparziale ha dimostrato che non è una sostanza particolarmente pericolosa. Secondo'Istituto australiano per la salute e il benessere nel suo rapporto intitolato Impact of Alcohol and Illicit Drug Use on the Burden of Disease and Injury in Australia, l'alcol rappresenta il 4,6% del carico totale di malattie e lesioni in Australia, il tabacco il 9% e la cannabis solo lo 0,1 %.

leggere :  Paese 16 con mercati legali di cannabis

Nel complesso, la revisione ha rilevato che le prove sono "limitate" e ha suggerito che la cannabis dovrebbe essere usata solo quando i farmaci approvati sono stati "provati e trovati inefficaci".

Al contrario, il TGA ha rilevato che la migliore prova per la cannabis medicinale è nei bambini e nei giovani adulti con epilessia resistente ai farmaci, per i quali i prodotti CBD hanno dimostrato di ridurre la frequenza delle crisi del 50%. o più in quasi la metà dei pazienti pediatrici.

Secondo Shane Rattenbury MP dei Verdi: Al momento stiamo valutando una serie di possibili emendamenti al disegno di legge dell'onorevole Pettersson, che sarà presentato durante il dibattito del 2019. Sebbene ci siano che riteniamo possa migliorare il disegno di legge nella sua forma attuale, purtroppo è improbabile che l'ATT sarà in grado di legalizzare la fornitura di cannabis senza l'approvazione del governo federale.


L'onorevole Rattenbury indica che potrebbe essere necessario apportare altre modifiche ai dettagli tecnici della bolletta, ad esempio per quanto riguarda i limiti sui luoghi in cui si può legalmente fumare. L'attuale testo del disegno di legge renderebbe un reato fumare cannabis entro 20 metri da un bambino ...


Pettersson sottolinea che sarà sempre illegale importare semi da uno stato all'altro o dall'estero, che qualsiasi "ipotesi" di questo tipo sarebbe molto probabilmente "contro le leggi sul traffico di droga del Commonwealth".

L'Australian Capital Territory ACT è destinato a diventare il primo stato o territorio a legalizzare la cannabis in Australia in un modo che andrà veramente a beneficio del governo e dei cittadini che circondano l'uso delle erbe e impedirà alle persone di entrare nel mondo. sistema giudiziario per il possesso.


tag: AustraliastessoleggePolitica
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.