close
Erbaccia

La Giamaica esaurisce la ganja mentre i contadini lottano

bandiera della Giamaica 1

La nascente industria della cannabis in Giamaica è stata duramente colpita da disastri naturali

È un problema culturale di grande portata! Forti piogge seguite da una prolungata siccità, a fronte dell'aumento dei consumi locali e del calo del numero di coltivatori La Giamaica sta affrontando una carenza di ganja nel paese e secondo gli esperti è la peggiore che abbiano mai vissuto fino ad oggi.

Quando chiedi a qualcuno quale paese pensano sia ha la migliore cannabis, La Giamaica è probabilmente quella citata più spesso. Nessun altro paese è più associato a questa pianta della Giamaica. La cannabis è una parte importante della cultura, della società giamaicana e, recentemente, di un'industria legale in crescita.

La Giamaica è stata la patria di un industria regolamentata cannabis medica. L'isola consente ai cittadini di coltivare fino a cinque piante e ai rastafariani è consentito legalmente fumare la ganja per scopi di culto.

La legge dice che le persone catturate con 56 grammi o meno dovrebbero pagare una piccola multa e non devono affrontare alcun arresto o precedenti penali. Naturalmente, questo non impedisce a molti turisti e locali di acquistare la ganja per strada, dove recentemente è diventata più rara e più costosa. Le difficoltà nel trovare l'erba sono molto reali ei turisti non mancano di inserire appunti sui siti di viaggio, le informazioni arrivano persino giornali.

leggere :  Come evitare che una canna si spacchi?

Gli attivisti affermano che la pandemia e l'allentamento giamaicano delle leggi sulla ganja hanno provocato un aumento del consumo locale che ha contribuito alla carenza, anche se la pandemia ha frenato l'arrivo di turisti in cerca di ganja. Il problema è stato aggravato da rigide misure COVID-19, tra cui un coprifuoco alle 18:XNUMX che ha impedito agli agricoltori di coltivare i loro campi di notte, come è routine, un dichiarato Kenrick Wallace, 29 anni, che coltiva quasi un ettaro ad Accompong con l'aiuto di altri 20 agricoltori.

Paul Burke, CEO della Jamaica Ganja Growers and Growers Association, ha affermato in un'intervista che le persone non hanno più paura di essere rinchiuse poiché il governo consente il possesso di piccole quantità. Ha aggiunto che lo stigma della ganja è diminuito e più persone apprezzano il suo valore terapeutico e medicinale dichiarato durante la pandemia. Ha anche detto che alcuni piccoli agricoltori tradizionali sono diventati frustrati per essere in grado di soddisfare le richieste del mercato legale mentre la polizia continua a distruggere ciò che ha descritto come " buoni campi di ganja".

I disastri naturali colpiscono la Giamaica e la sua ganja

"Un disastro inaspettato" causato dalla siccità che ha colpito i raccolti di cannabis ha colpito la Giamaica. E recentemente le piogge hanno spazzato via i campi e le strade utilizzate dai contadini. Secondo alcuni coltivatori di ganja "illegale" la siccità e le piogge torrenziali hanno ridotto drasticamente le scorte di cannabis con la conseguente perdita di decine di migliaia di dollari.

Si dice che la situazione sia disastrosa, con gli agricoltori giamaicani che dicono all'Associated Press che interi raccolti sono stati persi a causa di disastri naturali. Molti agricoltori non riescono a raggiungere i campi ancora coltivabili a causa della mancanza di vie di andata e di ritorno, e questo vale anche per l'accesso alle fonti d'acqua.

leggere :  La strada per Sion

I progressi tecnologici allevieranno i problemi futuri?

I climi del mondo stanno cambiando e parte di quel cambiamento è una maggiore frequenza di disastri naturali di diversa entità. Se l'industria della cannabis giamaicana ha avuto un tale boom, è in gran parte perché la grande maggioranza della cannabis viene coltivata senza l'uso della tecnologia.

Una crescente infrastruttura di serre, serbatoi d'acqua e sistemi di irrigazione a goccia contribuirà notevolmente ad alleviare le perdite di raccolto in Giamaica durante le future piogge intense seguite dalla siccità. La cannabis coltivata naturalmente regnerà sempre sovrana in Giamaica perché, dopo tutto, è uno dei climi migliori per la coltivazione della cannabis.

Tuttavia, un aumento delle sofisticate operazioni di coltivazione in Giamaica colmerà le lacune quando necessario in futuro, il che andrà a vantaggio di pazienti e consumatori in futuro.

La Cannabis Licensing Authority del governo, che ha concesso in licenza a 29 coltivatori e rilasciato 73 licenze per il trasporto, la vendita al dettaglio, la lavorazione e altre attività ha affermato che non c'è carenza di ganja nel settore. Ma i coltivatori e gli attivisti dicono che l'erba venduta nei dispensari legali, chiamati "erboristi" o "case delle erbe", è fuori dalla portata di molti, dato che costa ancora da cinque a dieci volte di più della cannabis per strada.


tag: ganjaGiamaica
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.