close
storia

La cannabis ha preservato le antiche grotte di Ellora dalla decadenza per 1500 anni

In India le Grotte di Ellora sono state preservate da una tradizione particolarmente interessante di monaci buddisti

Dal VI all'XI secolo, nella città di Aurangabad, nel nord-ovest del Maharashtra, la dinastia Rashtrakut e gli Yadav costruirono un gruppo di 34 grotte. Ognuna di queste grotte di pietra era dedicata a tre religioni, buddismo, induismo e giainismo. Nel corso degli anni, Ellora è stata considerata un'eredità che riflette l'architettura indiana scavata nella roccia. Però, studi recenti condotto da archeologi indiani hanno rivelato una tradizione particolarmente interessante di monaci buddisti che pregavano in queste grotte.

Ellora

Hanno usato cannabis mescolata con gesso che ricopre le pareti e i soffitti dipinti dei santuari, così come l'argilla e la calce, per preservare la struttura al meglio delle loro capacità. E si scopre che la cannabis nella miscela del suolo sembra aver svolto un ruolo chiave nel prevenire il decadimento del sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO nel corso dei 1500 anni della sua esistenza.

Secondo il direttore Rajdeo Singh, un chimico archeologo nel ramo scientifico del Servizio archeologico dell'India (Regione occidentale), e Milind M. Sardesai, che insegna botanica presso l'Università Dr. Babasaheb Ambedkar Marathwada, la miscelazione ha impedito il intonaco a degradare da oltre 1 anni.

leggere :  La Canadian Society collabora con la Harvard Medical School

"Le grotte sono esempi mozzafiato di architettura rupestre che testimoniano l'immaginazione e l'abilità artistica dei suoi creatori", hanno scritto Singh e Sardesai sulla rivista Current Science.

Ellora
Grotte di Ajanta ed Ellora

Ai fini dello studio, hanno analizzato l'intonaco di argilla della Buddhist Cave 12 utilizzando tecniche come la trasformata di Fourier, la spettroscopia a infrarossi e studi stereomicroscopici.

Sono riusciti a isolare esemplari di cannabis nell'intonaco di argilla e sono stati in grado di concludere che era la Cannabis Sativa ad aiutare a prevenire gli insetti a Ellora. "

La fibra di cannabis sembra essere di migliore qualità e più durevole di altre fibre. Inoltre, le proprietà gommose e appiccicose della cannabis potrebbero aver aiutato l'argilla e il lime a formare un solido legante ", ha detto Sardesai.

Secondo i ricercatori, la sostanza simile al cemento chiamata canapa avrebbe fornito ai monaci buddisti un ambiente sano, confortevole ed estetico.

"Poiché l'intonaco di canapa ha la capacità di immagazzinare calore, è resistente al fuoco e assorbe circa il 90% del rumore aereo, nelle Grotte di Ellora è stato creato un ambiente di vita pacifico per i monaci", hanno aggiunto. .

Diversi studi hanno stimato che la canapa può durare dai 600 agli 800 anni, motivo per cui la durata di vita di queste grotte è raddoppiata nonostante fattori ambientali dannosi, come l'aumento dell'umidità all'interno delle grotte durante le stagioni del piogge: "Ellora ha dimostrato che solo il 10% della cannabis mescolata con argilla o calce in gesso può durare più di 1 anni", ha detto Singh.

leggere :  Rivelazione: la canapa degli anni '1940 in immagini
Ellora
Grotte di Ellora

Come ha osservato il signor Sardesai, "in India la cannabis ha guadagnato una cattiva reputazione a causa delle sue proprietà narcotiche". Tuttavia, gli artisti del VI secolo furono in grado di misurare le loro proprietà.

Hanno capito che aveva la capacità di regolare l'umidità e che avrebbe svolto un ruolo chiave nella resistenza ai parassiti, resistenza al fuoco, non tossicità, elevata permeabilità al vapore acqueo, nonché Proprietà igroscopiche: tutti elementi che hanno mantenuto intatta Ellora nel corso degli anni. Nella vicina città di Ajanta, gli artisti non usavano la canapa, motivo per cui l'attività degli insetti ha danneggiato almeno il 25% dei dipinti.

Considerando che in India la coltivazione, il trasporto, il possesso e il consumo di marijuana è proibito dalla legge indiana (sebbene le cose sembrino cambiare più a nord nell'Uttarakhand), basti dire che in India da oggi potrebbe passare molto tempo prima che decidiamo di usare la cannabis per scopi di costruzione.


tag: IndiaRicerca
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.