close
salute

Cannabis medica considerata 'essenziale' durante la pandemia di coronavirus

Covid-19: gli stati americani considerano i dispensari di cannabis una necessità

Sempre più stati e funzionari locali dichiarano che i dispensari di cannabis terapeutica "essenziali" sono simili alle farmacie. Le attività essenziali possono rimanere aperte anche se le attività non essenziali sono costrette a chiudere per aiutare a contenere i focolai di coronavirus.

Dichiarazioni e approvazioni tacite aiutano le aziende di cannabis terapeutica, molte delle quali temevano che avrebbero dovuto chiudere con l'aumentare delle misure di contenimento di COVID-19.

Seguendo questi passaggi, gli osservatori dell'industria della cannabis affermano che i regolatori stanno posizionando le aziende di cannabis medica in una categoria speciale rispetto ad altre attività tradizionali come ristoranti, bar e negozi.

Anche le chiusure temporanee potrebbero rivelarsi devastanti per alcune aziende di cannabis, in particolare le aziende finanziariamente fragili.

Molti clienti si affidano ai prodotti a base di cannabis per alleviare condizioni come dolore cronico, epilessia grave e disturbo da stress post-traumatico.

Tuttavia, il riconoscimento dei dispensari di cannabis medica come "essenziali" è fatto in modo trasparente in tutto il paese e non è certo che le giurisdizioni adotteranno questo punto di vista.

Ecco alcuni esempi:

  • Il Dipartimento di Stato della Salute New York ha detto martedì che le aziende di cannabis medica sono essenziali.
  • Il governatore di NevadaSteve Sisolak ha ordinato a tutte le attività non essenziali di chiudere per 30 giorni a partire da mezzogiorno di mercoledì. Ma le autorità di regolamentazione hanno affermato che i negozi e i dispensari di cannabis ricreativa autorizzati possono rimanere aperti fintanto che aderiscono a rigorosi protocolli di distanziamento sociale, secondo le linee guida rilasciate mercoledì. I titolari di licenza non devono consentire alle persone di riunirsi e i consumatori sono fortemente incoraggiati a utilizzare i servizi di consegna di cannabis o effettuare ordini online o per telefono.
  • San Francisco lunedì ha ordinato la chiusura di attività non essenziali, compresi tutti i negozi di cannabis, ma ha ribaltato la decisione martedì, dicendo che i dispensari di cannabis potrebbero rimanere aperti, ma solo per il ritiro e la consegna.
  • Un certo numero di stati in tutto il paese stanno consentendo l'espansione dei servizi di consegna e ritiro dal marciapiede, misure che le aziende di cannabis vedono come una forma di riconoscimento ufficiale che i dispensari sono un servizio essenziale.
  • Comunità rurali, come nelle regioni montuose di Colorado, comprese le contee di Gunnison e Summit, hanno anche permesso ai dispensari di marijuana di rimanere aperti questa settimana, riducendo le attività e le attività non essenziali come ristoranti e bar.
  • Le vendite legali sono aumentate del 159% in California in un giorno.
leggere :  La cannabis medica è consentita nel Regno Unito
L'account Twitter ufficiale della contea di LA ha messo a proprio agio molte menti con questo post

Gruppi di difesa ed esperti medici stanno anche sollecitando i funzionari del governo a consentire alle cliniche di rimanere aperte.

Ad esempio, il gruppo di difesa della marijuana medica Americans for Safe Access ha inviato una lettera questa settimana esortando i governatori e le autorità di regolamentazione statali a intraprendere un'azione immediata per garantire che i servizi di cannabis medica non vengano interrotti quando i governatori creano piani di emergenza contro la malattia. coronavirus.

"Si tratta di essere buoni": i negozi di cannabis prosperano come "attività essenziali" nella pandemia di coronavirus

L'istruttore della Harvard Medical School, il dottor Peter Grinspoon, ha detto al Boston Globe che mentre pensa che il Massachusetts dovrebbe chiudere quante più attività possibili, "dobbiamo pensare molto attentamente che decine di migliaia di persone nello stato sono davvero dipendenti dalla cannabis perché una medicina. Tagliarli significherebbe "una catastrofe", ha detto.

leggere :  Epidiolex dal suo costo rimane inaccessibile ai pazienti

Anche la soppressione delle vendite di cannabis ricreativa potrebbe causare gravi interruzioni per alcuni se non vengono fatte eccezioni, affermano i funzionari del settore. Questo perché molti clienti di cannabis non si sono registrati come pazienti affetti da erba medica, ma utilizzano prodotti acquistati da negozi per adulti per trattare condizioni mediche.

Le autorità sanitarie dello Stato di New York hanno affermato martedì che le attività commerciali di cannabis medica autorizzate sono servizi "essenziali", autorizzati a rimanere aperti se le attività non essenziali dovessero chiudere a causa del COVID-19.


tag: coronavirus (COVID-19dispensarioprevenzionericreativoUS
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.