close
Scienza

La cannabis medicinale migliora i sintomi della distonia e allevia il dolore

distonia da cannabis

L'uso di cannabis medica negli adulti con distonia migliora i sintomi e allevia il dolore

L'uso della cannabis medica negli adulti con distonia migliora i sintomi e allevia il dolore associato, secondo risultati dello studio presentato al Congresso Virtuale 2021 della Society of Parkinson’s Disease and Movement Disorders (MDS), che si è svolto dal 17 al 22 settembre 2021.

dai ricerca precedente ha scoperto che la cannabis medica può aiutare a trattare le contrazioni muscolari involontarie e ridurre il dolore associato nei pazienti con distonia attivando i recettori dei cannabinoidi nei gangli della base che rilasciano acido -aminobutirrico (GABA). Ciò potrebbe potenzialmente ridurre la gravità e migliorare la qualità della vita dei pazienti con distonia. Dal 2013, il Ministero della Salute israeliano (MOH) ha accettato l'uso della cannabis medica per il trattamento sintomatico di pazienti con disturbi del movimento e dolore associato.

L'attuale studio mirava a valutare l'effetto della cannabis medica sull'attività muscolare della distonia e sul dolore associato in pazienti con una licenza di cannabis medica approvata dal Ministero della Salute.

I ricercatori dell'Università di Tel Aviv in Israele hanno contattato per telefono i pazienti con distonia (n = 23) con una licenza di cannabis medica approvata dal Ministero della Salute. Utilizzando una scala Likert a 5 punti, sono stati valutati i dati demografici dei partecipanti, il loro uso di cannabis medica e gli effetti del trattamento.

leggere :  Il CBD è un antibiotico contro lo stafilococco aureo resistente allo streptococco e alla meticillina

Nell'analisi sono stati inclusi un totale di 11 donne e 12 uomini, con un'età media di 52,7 anni. Le eziologie della distonia erano generalizzate (n = 9), focale (n = 6), segmentale (n = 5), emidistonia (n = 2) o multifocale (n = 1) causata dal morbo di Parkinson (n = 6), monogenica (n = 4) o varianti sconosciute (n = 13).

In media, i partecipanti hanno riferito di aver usato cannabis medica da 2 a 10 anni. Il consumo medio utilizzato al mese è di 20-22 grammi ad un ritmo di 3-4 usi al giorno. La cannabis medicinale era composta dal 6-11% di THC e dal 6-8% di CBD. I partecipanti hanno anche specificato che il 47,8% di loro utilizzava olio, il 43,5% di fiori e l'8,7% riferiva di utilizzare entrambe le forme.

L'efficacia soggettiva e auto-riferita dell'uso di cannabis per la distonia è un miglioramento dei sintomi per 3,5/5 dei pazienti, 3,7/5 hanno sperimentato una diminuzione del dolore e 3,6/5 hanno avuto benefici sulla qualità della vita. Il 70% dei partecipanti ha anche riportato un miglioramento del sonno.

I partecipanti che hanno riscontrato maggiori miglioramenti nella loro distonia hanno riferito di aver utilizzato una dose maggiore di THC rispetto a quelli che hanno mostrato scarsi miglioramenti, con una correlazione positiva tra la dose di THC e il miglioramento dei sintomi di distonia (R2 = 0,012).

leggere :  Trova la giusta tensione per il tuo DNA

I partecipanti che hanno fumato cannabis medica rispetto a coloro che hanno consumato l'olio avevano maggiori probabilità di segnalare un miglioramento dei sintomi della distonia.

Gli effetti avversi includevano secchezza delle fauci (65%), peggioramento dell'umore (n = 3), ansia (n = 2), ansia con allucinazioni (n = 1) e pensieri suicidi (n = 1). Tre partecipanti hanno interrotto il trattamento con cannabis medica a causa della sua inefficacia o degli effetti collaterali.

I limiti dello studio includono le sue piccole dimensioni e l'inclusione di pazienti con diversi sintomi di distonia, utilizzando metodi di dosaggio e somministrazione non controllati. Pertanto, questi risultati dovrebbero essere convalidati in uno studio più ampio e controllato.

“Sembra che la cannabis medica migliori i sintomi della distonia e del dolore associato. Una dose giornaliera più elevata di THC e il fumo piuttosto che l'assunzione di olio sublinguale sono significativamente più efficaci ", hanno concluso i ricercatori.

Anis S, Faust-Socher A, Sverdlov D, et al. Uno studio sulla vita reale degli effetti della cannabis medica sugli adulti con distonia. Presentato a: MDS Virtual Congress 2021; dal 17 al 22 settembre 2021.


tag: StudioNeuroscienzeParkinson
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.