close
salute

La cannabis potrebbe aiutare a curare la depressione nelle persone con disturbo post traumatico da stress

Ragazza depressa che si siede sulla terra

Un nuovo studio nella British Columbia suggerisce un possibile futuro per il trattamento della depressione nelle persone con disturbo post traumatico da stress.

L'uso di cannabis altera l'effetto del disturbo da stress post-traumatico sulla depressione grave e sull'ideazione suicidaria? Risultati di uno studio trasversale della popolazione dei canadesi. Per lo studio, pubblicato su Journal of Psychopharmacology i ricercatori hanno esaminato i dati di Statistics Canada provenienti da canadesi 24000.

La cannabis potrebbe essere la chiave per il trattamento della depressione nelle persone con disturbo da stress post-traumatico (PTSD)?

Un nuovo studio dell'Università della British Columbia e del Center on Substance Abuse of British Columbia (BCCSU) suggerisce che la cannabis potrebbe essere promettente.

Hanno scoperto che il PTSD era fortemente correlato alla sofferenza di un episodio depressivo maggiore o ai pensieri suicidi nelle persone che non usavano la cannabis ma non in coloro che la usavano.

La ricerca suggerisce un potenziale uso terapeutico della cannabis nelle persone con PTSD, ha detto BCCSU.

"Sappiamo che con limitate opzioni di trattamento efficace per il disturbo da stress post-traumatico, molti pazienti assumono farmaci con cannabis per alleviare i loro sintomi", ha detto l'autore principale Stephanie Lake, dottoranda presso l'Università della British Columbia e Research Associate presso BCCSU.

“Tuttavia, ad oggi, non ci sono dati a livello di popolazione che suggeriscano che la cannabis possa svolgere un potenziale ruolo terapeutico nel trattamento del PTSD (disturbo da stress post-traumatico). Questi risultati sono promettenti per i pazienti che cercano opzioni di trattamento. " 

I ricercatori affermano che esistono collegamenti ben documentati tra traumi, conflitti, violenze e disastri legati a traumi, depressione e suicidio, e notano che circa il 9,2% della popolazione, il Canada, ha il uno dei più alti tassi di PTSD.

leggere :  Gli elettori ucraini votano sulla legalizzazione della cannabis medica

Dei 24000 soggetti ammissibili, i ricercatori ne hanno trovati 420 con una diagnosi attuale di PTSD. Circa il 28% di questo gruppo ha dichiarato di aver usato cannabis nell'ultimo anno, rispetto a circa l'11%.

I ricercatori hanno affermato di aver scoperto che le persone che non usano cannabis e che hanno PTSD avevano una probabilità circa sette volte maggiore di aver avuto un episodio depressivo maggiore recente e circa il 4,7% in più di probabilità di avere pensieri suicidi nei non tossicodipendenti che non hanno PTSD

Lo studio ha scoperto che tra i consumatori di cannabis, il disturbo da stress post-traumatico non era collegato a un recente episodio depressivo o pensieri di suicidio.

I ricercatori hanno anche scoperto che più di un quarto dei canadesi con PTSD ha riferito di usare cannabis, una percentuale molto più alta rispetto alla popolazione generale, stimata intorno all'11,4%.

Conclusioni:

Questo studio fornisce prove epidemiologiche preliminari che l'uso di cannabis può aiutare a ridurre il legame tra disturbo da stress post-traumatico e stati depressivi e suicidi gravi. Sta emergendo una ricerca sperimentale di alta qualità sull'efficacia della cannabis / cannabinoidi nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico.

tag: Medico e ParafarmaceuticoNeuroscienzepsichiatriaRicercaSindromeTraitement
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.